HOME - Cronaca
 
 
27 Giugno 2018

CNA al Ministero della Salute per questione fabbricazione dispositivi medici su misura

Cleri: ribadita necessità difesa spazio professionale degli odontotecnici


“Illustrare gli aspetti legati alla difesa dello spazio professionale di un intero settore produttivo, quello dei laboratori odontotecnici -composto da oltre 10 mila imprese e il relativo indotto- che con la loro professionalità ed esperienza contribuiscono in modo determinante alla tutela della salute dei pazienti”, è stato al centro dell’incontro avvenuto al Ministero della Salute lunedì 25 giugno tra gli odontotecnici del CNA SNO ed il Direttore Generale dei dispositivi medici e del servizio farmaceutico dott.ssa Marcella Marletta

La delegazione CNA SNO era composta da Luigi Cleri (nella foto) Francesco Amerighi rispettivamente presidente e portavoce nazionale, Cristiano Tomei responsabile nazionale,Elena Graziolidell’ufficio legislativo e relazioni istituzionali di CNA nazionale e Sandro Storelli esperto sugli aspetti regolatori in ambito medicale. 

L’incontro, stando alla nota CNA SNO, “è risultato molto proficuo individuando la necessità di mettere in atto tutte le procedure nel settore che anche grazie all’attività dell’odontotecnico– che si è sempre più evoluta negli anni, sulla spinta delle disposizioni comunitarie in materia di dispositivi medici - hanno portato ad una maggiore specializzazione e qualificazione nella fabbricazione delle protesi dentarie volte alla tutela dell’utente finale.”

Articoli correlati

Ufficializzata dalla UE la volontà di posticipare l’entrata in vigore del nuovo Regolamento (UE) 2017/745 sui dispositivi medici


Quaranta (ANCAD) ricorda che la stessa legge regolamenta anche la vendita di anestetici ad uso odontoiatrico e mette in guardia depositi e dentisti


L’On. Alberto Volponi è "il papà" di una delle leggi la cui applicazione, o la non applicazione, è da sempre alla base dello “scontro” giudiziario tra Catene, Sindacati ed anche Ordine: la...

di Norberto Maccagno


Alcune considerazioni di Maurizio Quaranta (ANCAD) che denuncia: il commercio elettronico nel settore odontoiatrico rischia di ignorare leggi e controlli e favorire abusi


Per gli odontotecnici l’unico che può fabbricare la protesi è il laboratorio, per i dentisti quanto realizzato in studio non è un dispositivo protesico


Altri Articoli

La cura dei pazienti è affare diverso dall’infilare delle viti nell’osso. Così il prof. Massimo Gagliani commentando un articolo pubblicato sul JDR nel suo Agorà del lunedì ...

di Massimo Gagliani


Il Governo al lavoro per sitarlo e garantire la somministrazione al maggior numero di persone in tempi rapidi. Anelli (FNOMCeO) pensa di coinvolgere anche i dentisti


Il dott. Azzalin di Varese ci racconta la sua esperienza, diretta, di una visita nei NAS per verifiche igienico sanitarie ed amministrative


Richiesto al Ministero della Salute un report con tutti i procedimenti attivati dai vari ordini delle professioni sanitarie, odontoiatri inclusi, per violazione dell’art. 525 della 145/18


Il presidente dell’Ente di previdenza di medici e dentisti interviene durante la presentazione del 2° Rapporto Censis - Tendercapital sui buoni investimenti


 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Speciale in Evidenza


 
 
 
 

Corsi ECM

 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi

 
 
 
 
 
 
 
 

Guarda i nostri video

Guarda i nostri video

Sileri: serve un restyling della professione ponendola come branca nobile della medicina