HOME - Cronaca
 
 
27 Giugno 2018

Cronaca e clinica durante il secondo appuntamento del percorso di aggiornamento CAO Catanzaro

De Filippo: nostro dovere sensibilizzare professione e cittadini


Nell’ambito della seconda giornata del Corso di Aggiornamento “Gli Odontoiatri al Servizio delle famiglie”, promosso dalla Commissione Albo Odontoiatri dell’Ordine dei Medici di Catanzaro, si è discusso anche dello scandalo della chiusura della catena spagnola iDental che ha lasciato migliaia di pazienti senza cure odontoiatriche e con i finanziamenti da pagare. 

“Questi, purtroppo, sono i rischi a cui vanno incontro i pazienti quando affidano la cura della propria bocca a strutture commerciali – ha evidenziato il presidente della CAO, dott. Salvatore De Filippo - E’ successo anche in Italia e noi abbiamo il dovere di informare i cittadini”.

  “Per tale motivo, in Calabria –ha aggiunto De Filippo- abbiamo ipotizzato un’assistenza odontoiatrica basata sulla valorizzazione del rapporto medico-paziente.  Lo studio odontoiatrico che si riconosce con il professionista e non con un marchio è, a nostro avviso, sinonimo di qualità e sicurezza”. Presente anche il presidente provinciale ANDI, il dott. Enrico Cataneo, che ha ribadito la forte collaborazione con la meritoria attività di controllo che la Commissione Albo Odontoiatri di Catanzaro sta svolgendo, in linea con il ruolo che la legge attribuisce, nella qualità di organo sussidiario dello stato, garante della tutela della salute pubblica e degli interessi della categoria.  

Il concetto è stato rafforzato dal dott. Angelo Cardarelli, professore all’Università Vita-Salute del San Raffaele di Milano, che è intervenuto nell’ambito del corso di aggiornamento. Cardarelli, in particolare, ha lanciato un messaggio per i giovani odontoiatri: “Occorre evitare di cadere alla mercé di quelle catene odontoiatriche che offrono manovalanza a basso costo, abbassando la qualità. Non bisogna aver fretta di mettersi subito a lavorare, meglio preferire la formazione, sia dal punto di vista teorico che pratico, unico elemento che può fare la differenza. 

Il presidente De Filippo ha concluso sottolineando: “In questo corso si promuove un’attività formativa vivace, dove viene coltivato e stimolato lo spirito di collaborazione e l’aspetto culturale tra i colleghi sulle problematiche reali che si incontrano nella quotidianità clinica”.  

Dopo la pausa estiva il Corso di aggiornamento riprenderà il 29 settembre con il dott. Giovanni De Vicosu un tema di grande interesse “Il perché di un ritorno alla protesi fissa tradizionale?”. La segreteria organizzativa del Corso è gestita dalla Chronos Congressi ed Eventi.  

Articoli correlati

Brugiapaglia (CAO Ferrara): “siamo favorevoli alla vaccinazione ma pretendiamo il rispetto di quanto è contenuto nella norma, senza interpretazioni personali che potrebbero essere contestate con...


Mi sembra che la vicenda dell’obbligo vaccinale e delle varie interpretazioni sulla sospensione per i sanitari no-vax stia raggiungendo il nulla che da agosto ad oggi ci sta accompagnando sul green...

di Norberto Maccagno


Il commento del presidente CAO di La Spezia Sandro Sanvenero sui due aspetti principali sui quali la sentenza è intervenuta 


Lettera dell’OMCeOMI ai rappresentanti istituzionali a sostegno della norma contenuta nel DDL Concorrenza che impedirà di scegliere il medico imposto dalle assicurazioni sanitarie


Peirano: non è una battaglia contro i medici ma conto la pandemia. Serve uniformità di comportamenti tra i vari Ordini


Altri Articoli

Sarà necessario per accedere alla propria ara riservata e gestire i crediti formativi, il dossier formativo o anche solo conoscere il numero di crediti ottenuti


Lo chiarisce il Ministero con una circolare evidenziando i rischi della mancata vaccinazione anti influenzale per i soggetti a rischio


Entrerà in vigore tra un mese e tocca tutti i luoghi di lavoro, anche quelli privati e professionali. Chi non lo avrà sarà sanzionato, sospeso dal lavoro ma non licenziato


Damilano (CAO Cuneo): torniamo a occuparci di temi veri, come la difficoltà di accedere alle cure e se vi è ancora la necessità di mantenere le stesse misure di protezione individuali indicate...


Bando di concorso per un posto da sottotenente odontoiatra, le domande dovranno essere presentate entro il 23 settembre


 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Corsi ECM

 
 
 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi

 
 
 
 
 
 
 
 

Guarda i nostri video

Guarda i nostri video

ECM: abbiamo fatto il punto con Alessandro Nisio