HOME - Cronaca
 
 
17 Luglio 2018

Sequestrati studi odontoiatrici e chiuso poliambulatorio senza autorizzazione

Capita a Caserta, Roma e Portici (Na)


I finanzieri del comando provinciale della Guardia di Finanza di Napoli hanno scovato a Portici, uno studio odontoiatrico privo di autorizzazioni sanitarie e sconosciuto al fisco. Al termine dell’attività ispettiva eseguita congiuntamente a personale dell’Asl Napoli 1 centro, che ha attestato l’assenza delle autorizzazioni sanitarie, si legge sulla stampa locale, “sono stati posti sotto sequestro tre locali: due adibiti a gabinetto odontoiatrico con relativa attrezzatura chirurgica, arredi, farmaci di vario tipo, strumentazione odontotecnica per piccole lavorazioni e/o riparazioni di protesi dentarie ed il terzo dedicato alla sterilizzazione degli strumenti chirurgici”. Il responsabile è stato segnalato all’autorità giudiziaria per l’esercizio dell’attività odontoiatrica in assenza delle autorizzazioni previste dalla normativa di settore. Sono inoltre in corso accertamenti allo scopo di ricostruire compiutamente gli elementi positivi di reddito sottratti al fisco.  

I Carabinieri del NAS di Roma hanno denunciato un medico chirurgo per aver attivato e mantenuto in funzione un poliambulatorio senza aver mai chiesto ed ottenuto la prevista autorizzazione regionale. L’Autorità Giudiziaria concordando con l’attività compiuta dal NAS, si legge nella nota del NAS,  ha emesso un provvedimento di sequestro probatorio della struttura, il cui valore ammonta a circa 1 milione e mezzo di euro, già eseguito dai militari.

Il NAS di Caserta ha denunciato alla competente autorità giudiziaria un odontoiatra per aver attivato uno studio dentistico in assenza della prevista autorizzazione e dei requisiti igienico sanitari. In questo caso è scattato il sequestro dell'ambulatorio e delle relative attrezzature, il cui valore ammonta a 200.000 euro circa.

Articoli correlati

Centrale il ruolo delle CAO nell’attività di verifica su autorizzazioni e pubblicità e maggiore dialogo tra tutti i soggetti coinvolti


Le nuove disposizioni sulla pubblicità sanitaria entrate in vigore dal primo gennaio con la promulgazione della Legge di Bilancio 2019 (Art.1, comma 525 e 536, legge n. 145/2018) sono in...


Egregio Direttore, approfittiamo dal suo bell’editoriale pubblicato Domenica scorsa per rendere noto uno dei temi che il comitato A.M.I.C.O. (Associazione Medici e Igienisti Centri...


Sono stati i militari del NAS di Salerno, nell’abito di una attività di controllo di studi medici ed odontoiatrici della zona, a rilevare l’anomalia amministrativa di uno studio dentistico di...


Gentile direttoreSono nuovamente “costretto” ad intervenire riguardo al contenuto di un Tuo editoriale nella rubrica “DiDomenica”. E naturalmente, ma non sarà né la prima né temo...


Altri Articoli

La Delibera del Comitato Centrale FNOMCeO sulle ‘Raccomandazioni nell’interpretazione del messaggio informativo in odontoiatria’ si presta a molti commenti e letture.Quella più ingenua è il...

di Norberto Maccagno


Italiani confermano di preferire per gli acquisti la grande distribuzione mentre calano le vendite in farmacia. Crescono gli acquisti online


Gli iscritti in ritardo con i pagamenti potranno godere di una serie di agevolazioni, ridotte le sanzioni per chi si mette in regola prima dell’accertamento


Sconti per i soci ma anche l’impegno a non operare in forma diretta verso i pazienti


Udienza alla FNOCMeO, Papa Francesco ai medici: non assecondate la volontà di morte del malato


 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Corsi ECM

 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi