HOME - Cronaca
 
 
19 Luglio 2018

Odontotecnico e direttore sanitario condannati per abusivismo, truffa e lesioni

Capita a Ravenna, il direttore sanitario sarebbe recidivo ed in causa con lo studio perché non lo pagava

Nor. Mac.

Tutto parte nel novembre 2014 quando una signora si rivolge ad una Srl odontoiatrica di Ravenna per curare una parodontite. Chi la visita, scoprirà in seguito essere un odontotecnico marito della amministratrice dello studio che fa anche da ASO, la convince che la situazione è grave, “che potrebbe anche morire” e le toglie alcuni denti sostituendoli con impianti: preventivo 12 mila euro.

Tre interventi subiti, e da subito lamenta dolori ed “i ponti le cadevano, provocandole anche situazioni di imbarazzo in pubblico e serie ricadute psicologiche” visto che ad oggi, nonostante i 33 anni di età “deve portare la dentiera e non vuole sottoporsi ad altre operazioni che, a detta dei consulenti dell'accusa, sarebbero comunque invasivi”.

A ripercorrere l’odissea della donna, e la vicenda giudiziaria, è  il quotidiano Il Resto del Carlino. Durante il dibattimento è emerso che ad effettuare le cure era stato l’odontotecnico, G.M. ravennate di anni 50.

Il direttore sanitario della struttura, A.M., laureato in medicina ed iscritto all’Albo degli odontoiatri di Bologna, secondo quanto riporta il quotidiano si era difeso sostenendo che la signora “non era una sua paziente” e che non si trattava di favoreggiamento di esercizio abusivo della professione in quanto l’odontotecnico avrebbe agito “a propria insaputa, nei giorni in cui non era presente o durante le pause pranzo”. Sempre secondo quanto riporta il quotidiano, il direttore sanitario sarebbe da due anni in causa con lo studio perchè non lo pagava.

Giudice che, viste le prove e sentite le dichiarazioni della paziente (che ha sostenuto che il medico era presente), non ha creduto alla versione del direttore sanitario condannandolo a 8 mesi di reclusione per concorso in esercizio abusivo di professione e lesioni gravi mentre il finto dentista è stato condannato a due anni per gli stessi reati oltre a quello della truffa che, informa il quotidiano, potrebbe essere esteso anche al direttore sanitario.

Il Tribunale ha trasmesso alla Procura gli atti venendo a conoscenza di fatti durante il dibattimento non emersi dalla indagini. Direttore sanitario che con molta probabilità dovrà anche subire le eventuali sanzioni che l’Ordine di Bologna riterrà di adottare.

Il giudice ha inoltre disposto il risarcimento alla vittima da liquidare in sede civile e, da subito, una provvisionale di 15mila euro.  

Articoli correlati

La partita iva era quella per la “coltivazione di cereali”, il diploma quello di odontotecnico ma lo hanno sorpreso mentre faceva il dentista in un locale adibito a studio odontoiatrico privo di...


Il nome dell’operazione, “Golden Tooth”, ricorda i film di 007 ma in questo caso nessun intrigo internazionale ma la scoperta dell’ennesimo abusivo.  A condurre l’indagine la Guardia di...


ll NAS di Parma, “dopo approfondite indagini” presso un studio in provincia di Piacenza, hanno dennuicato 4 persone ritenuti responsabili, in concorso, dei reati di esercizio abusivo di una...


Secondo la stampa locale dal gennaio 2016 fino al luglio 2017, avrebbe esercitato abusivamente la professione di odontoiatra senza il requisito fondamentale, la laurea. Per questo motivo, dopo un...


Alla vicenda della moglie dentista che faceva lavorare il marito (con diploma di elettrotecnico), avevamo dedicato anche un ironico DiDomenica. Nei giorni scorsi è intervenuto, meno...


Altri Articoli

Il 21mo Rapporto PIT Salute di Cittadinanzattiva, presentato nei giorni scorsi, ha nuovamente evidenziato le difficoltà dei cittadini di accedere alle cure per costi ma anche per i lunghi tempi di...


A Milano e Roma, con il professor Antonio Pelliccia


Nel pomeriggio di ieri 13 dicembre, la Camera ha convertito in legge il decreto Fiscale. Il testo approvato definitivamente - lo stesso votato in Senato- conferma all'articolo 10 bis l'esonero...


La partita iva era quella per la “coltivazione di cereali”, il diploma quello di odontotecnico ma lo hanno sorpreso mentre faceva il dentista in un locale adibito a studio odontoiatrico privo di...


Il nome dell’operazione, “Golden Tooth”, ricorda i film di 007 ma in questo caso nessun intrigo internazionale ma la scoperta dell’ennesimo abusivo.  A condurre l’indagine la Guardia di...


 
 
 
 
 
 

Speciale in Evidenza


28 Giugno 2018
Nuove acquisizioni in tema di placca batterica: come modificarla per renderla meno aggressiva

Il microbiota orale: i mezzi per diminuirne la patogenicità al fine di salvaguardare tessuti dentali e parodontali

 
 
 
 
 
 

Corsi ECM

 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi