HOME - Cronaca
 
 
19 Luglio 2018

Odontotecnico e direttore sanitario condannati per abusivismo, truffa e lesioni

Capita a Ravenna, il direttore sanitario sarebbe recidivo ed in causa con lo studio perché non lo pagava

Nor. Mac.

Tutto parte nel novembre 2014 quando una signora si rivolge ad una Srl odontoiatrica di Ravenna per curare una parodontite. Chi la visita, scoprirà in seguito essere un odontotecnico marito della amministratrice dello studio che fa anche da ASO, la convince che la situazione è grave, “che potrebbe anche morire” e le toglie alcuni denti sostituendoli con impianti: preventivo 12 mila euro.

Tre interventi subiti, e da subito lamenta dolori ed “i ponti le cadevano, provocandole anche situazioni di imbarazzo in pubblico e serie ricadute psicologiche” visto che ad oggi, nonostante i 33 anni di età “deve portare la dentiera e non vuole sottoporsi ad altre operazioni che, a detta dei consulenti dell'accusa, sarebbero comunque invasivi”.

A ripercorrere l’odissea della donna, e la vicenda giudiziaria, è  il quotidiano Il Resto del Carlino. Durante il dibattimento è emerso che ad effettuare le cure era stato l’odontotecnico, G.M. ravennate di anni 50.

Il direttore sanitario della struttura, A.M., laureato in medicina ed iscritto all’Albo degli odontoiatri di Bologna, secondo quanto riporta il quotidiano si era difeso sostenendo che la signora “non era una sua paziente” e che non si trattava di favoreggiamento di esercizio abusivo della professione in quanto l’odontotecnico avrebbe agito “a propria insaputa, nei giorni in cui non era presente o durante le pause pranzo”. Sempre secondo quanto riporta il quotidiano, il direttore sanitario sarebbe da due anni in causa con lo studio perchè non lo pagava.

Giudice che, viste le prove e sentite le dichiarazioni della paziente (che ha sostenuto che il medico era presente), non ha creduto alla versione del direttore sanitario condannandolo a 8 mesi di reclusione per concorso in esercizio abusivo di professione e lesioni gravi mentre il finto dentista è stato condannato a due anni per gli stessi reati oltre a quello della truffa che, informa il quotidiano, potrebbe essere esteso anche al direttore sanitario.

Il Tribunale ha trasmesso alla Procura gli atti venendo a conoscenza di fatti durante il dibattimento non emersi dalla indagini. Direttore sanitario che con molta probabilità dovrà anche subire le eventuali sanzioni che l’Ordine di Bologna riterrà di adottare.

Il giudice ha inoltre disposto il risarcimento alla vittima da liquidare in sede civile e, da subito, una provvisionale di 15mila euro.  

Articoli correlati

Ad Aragona i militari del NAS di Palermo hanno denunciato un 47enne per esercizio abusivo della professione medica odontoiatrica. Con lui sono stati denunciati l’amministratore unico della società...


A fine novembre, il Giudice del Tribunale di Terni per le indagini preliminari aveva emesso nei suoi confronti una ordinanza interdittiva di divieto di esercitare la professione per nove mesi,...


Sono stati gli agenti dalla polizia di Bologna a denunciare un finto dentista siriano residente a Roma ma domiciliato a Bologna accusato di esercizio abusivo della professione, rapina e lesioni...


La Guardia di Finanza, nell’ottobre scorso, durante un controllo aveva denunciato un cittadino italiano di 59 anni con laurea estera ma non riconosciuta in Italia titolare di una SaS proprietaria...


Il tribunale di Bolzano ha condannato un medico odontoiatra per aver permesso al proprio padre, anche lui condannato, di esercitare nel suo studio la professione odontoiatrica nonostante fosse privo...


Altri Articoli

Competenza, tecnica, empatia sono alla base della professione. Ma anche la comunicazione rappresenta oggi uno dei percorsi obbligati con i quali il dentista deve confrontarsi....

di Carla De Meo


L’obbiettivo è quello di venire incontro alle esigenze quotidiane dei clinici e per farlo SIdP ha sviluppato una App, Powerapp SIdP, che consente ad ogni clinico che stia eseguendo una visita...


L’obbligo di formazione continua decorre dal 1° gennaio successivo alla data di iscrizione all’Ordine. Da tale data il professionista sanitario deve maturare i crediti previsti per i residui...


Riuscire a rendere complicato un regime che è nato per essere semplice e di immediata applicazione non è certo impresa da tutti. Ciononostante il Legislatore ce l’ha fatta, tant’è che si sono...


Root Cause è il titolo del film inchiesta che vorrebbe dimostrare che i trattamenti endodontici possono essere causa di cancro, malattie al cuore e varie patologie croniche, ed il suggerimento...


 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Corsi ECM

 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi