HOME - Cronaca
 
 
23 Luglio 2018

Nuovo esecutivo per la SISOPD

Gaetano Ciancio eletto presidente della ex società scientifica di ANDI


Con l’elezione del Consiglio di Amministrazione e del suo presidente, avvenuto sabato scorso la Società Italiana di Stomatologia Odontoiatria e Protesi Dentaria (SISOPD) ha completato scissione del ramo scientifico dal ramo sindacale di ANDI.  

La decisione di separare la storica Società scientifica da ANDI era stata presa dall’Assemblea Nazionale del gennaio scorso per soddisfare le richieste imposte dal Ministero della Salute in tema di Società scientifiche che potranno elaborare le Linee guida secondo quando definito dalla Legge Gelli. Come noto le regole ministeriali escludevano la possibilità di essere inseriti nell’elenco per le Società scientifiche che svolgevano, anche, attività sindacale. La SISOPD, prima della modifica dello statuto, era parte integrante di ANDI. 

Due le liste candidate, ad ottenere la maggioranza dei voti. Quella del candidato presidente Gaetano Ciancio (nella foto), con 34 voti a favore, ha superato la lista guidata da Aldo Nobili che di voti ne ha raccolti 18.

Una elezione che ha dimostrato come sia possibile “sostenere tesi e candidati diversi in modo civile e rispettoso dei rispettivi punti di vista, finalizzando la propria partecipazione all’obbligo statutario di eleggere un Consiglio di Amministrazione che, dopo la precedente fase transitoria, permetta a SISOPD di avviare definitivamente l'operatività”, commenta il neo presidente SISOPD secondo quanto diffuso in un comunicato stampa ANDI. Un merito del successo che, sempre stando alla nota, si deve ascrivere “alla sinergia con il nuovo direttivo ANDI e al suo presidente Carlo Ghirlanda che lo ha sostenuto, così come al lavoro di squadra svolto con i tanti colleghi delegati che hanno sostenuto la sua elezione”. 

“Elezioni avvengono in un momento storico particolare per il mondo dell’odontoiatria, caratterizzato in questi ultimi mesi da un profondo cambiamento degli esecutivi dei diversi attori in campo”, continua la nota ANDI riportando le parole del neo presidente Ciancio, che ha aggiunto come “questo rinnovamento avuto nei vari organi rappresentativi dell’odontoiatria ha segnato una discontinuità con il passato. Ritengo anche che, nel rispetto di chi ha operato prima, un tale ricambio si renda comunque necessario, al fine di garantire nuova linfa vitale alle diverse associazioni e di conseguenza alla professione. Tra le parole chiave del lavoro che ci attende sottolineo collegialità, a rappresentare un percorso di condivisione con ANDI, nel rispetto delle rispettive autonomie gestionali e decisionali”.   

“Saluto con soddisfazione la nuova dirigenza SISOPD – conferma Carlo Ghirlanda – che, quale emanazione di ANDI, ancorché resa autonoma per consentirne l’accesso al Sistema Nazionale Linee Guida, in base alle disposizioni della Legge Gelli, auspico possa operare nel migliore dei modi e nell’interesse comune. Auguro dunque a tutto il nuovo gruppo dirigente buon lavoro.” 

Il presidente Ciancio sarà affiancato dal Vicepresidente Mauro Rigolone, dal Tesoriere Andrea Morandi e dai Consiglieri Bruno Oliva e Davide Maria Battaglia.

Articoli correlati

La Società Italiana di Stomatologia Odontoiatria e Protesi Dentaria (SISOPD) sarà una società scientifica staccata da ANDI, così come richiedono le norme ministeriali per...


Replica dell’Istituto Superiore di Sanità alle critiche verso le Indicazioni per la prevenzione del rischio legionellosi nello studio odontoiatrico


Il commento del dott. Mele alle nuove regole in tema di prevenzione della Legionellosi nello studio odontoiatrico


Secondo i dati del 2018, nessun caso certo di contagio è avvenuto nello studio odontoiatrico. Lo 0,8% dei casi notificati si erano, anche, sottoposti a cure odontoiatriche nei 10 giorni precedenti 


L’obiettivo è contenere il rischio di infezione. Il documento è rivolto a tutti coloro che sono coinvolti nell’erogazione, in ambito pubblico e privato, di prestazioni odontostomatologiche 


Altri Articoli

Uno studio dell'Università di Padova ha valutato la conoscenza del COVID-19, la percezione del rischio e l’attitudine al trattamento odontoiatrico nella popolazione dei dentisti italiani


ANSOC al Ministro Speranza: serve una revisione tariffaria, troppa incongruenza tra il costo di produzione delle prestazioni odontoiatriche e le rispettive tariffe corrisposte


L’obiettivo dichiarato è riaprire in sicurezza al più presto per prestare le cure necessarie ai pazienti, ristrutturare il debito finanziario, tutelare i creditori, i dipendenti e collaboratori....


Premiato il rigore scientifico, la volontà nel perseguire l’eccellenza divulgativa e l’entusiasmo che caratterizzano il lavoro di tutto il Consiglio Direttivo della SIOI


Immagine d'archivio

Il professionista proprietario dello studio lo avrebbe messo a disposizione del fino dentista, entrambi denunciati


 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Speciale in Evidenza


 
 
 
 

Corsi ECM

 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi

 
 
 
 
 
 
 
 

Guarda i nostri video

Guarda i nostri video

Nuove tecnologie in studio? Le omaggia IDI EVOLUTION