HOME - Cronaca
 
 
07 Settembre 2018

Posticipare il versamento dello 0,5% ad ENPAM per le società odontoiatriche

Lo propone un emendamento al Decreto Milleproroghe

Nor. Mac.

Rimandare di un anno l’entrata in vigore della norma contenuta nella Legge di Bilancio 2018 che impone alle società operanti nel settore odontoiatrico, di cui al comma153 dell'articolo 1 della legge 4 agosto 2017, n. 124, di versare un contributo pari allo 0,5% del  fatturato annuo  alla gestione «Quota  B» del  Fondo  di previdenza  generale  dell’ENPAM, entro il 30 settembre dell'anno successivo  a  quello della chiusura dell'esercizio. 

Lo prevede un emendamento presentato dall’On. Mauro D’Atis (Forza Italia) al disegno di legge Milleproroghe in discussione in questi giorni alla Camera. 

Se approvato, gli studi odontoiatrici organizzati in società di capitale non dovranno più versare lo 0,5% del fatturato partendo da questo esercizio, ma entro il 30 settembre del 2020 riferendosi al fatturato prodotto nel 2019. 

Un “regalo” che consentirebbe alle società di risparmiare più di 7 milioni di euro, come Odontoaitria33 aveva stimato, costituendo di conseguenza un mancato incasso per le casse ENPAM.  

Questo il testo dell’emendamento presentato:   

Dopo il comma 4-ter, aggiungere il seguente:

4-quater. La disposizione di cui all'articolo 1, comma 442, della legge 27 dicembre 2017, n.  205, si applica a decorrere dall'anno 2019. 8. 11. D'Attis

Articoli correlati

Le Società di capitale dovranno versare il contribuito già per il fatturato 2018


Le indicazioni di ENPAM sui soggetti coinvolti e sulle modalità contributive


La FNOMCeO prende atto della delibera dell’AGCM sulle quote societarie delle StP ma ritiene che l’interpretazione letterale della norma di cui all'art. 10, comma 4, lett. b), legge n....


Queste le responsabilità legali, assicurative, deontologiche e morali dell’odontoiatra


Altri Articoli

Il racconto di un caso di odontoiatria legale consente alla dott.ssa Maria Sofia Rini di portare alcune considerazioni sul rapporto fiduciario medico paziente


Per il presidente CAO Cuneo la questione è il diritto del paziente ad affrontare il pagamento come crede  e senza discriminare il privato verso il pubblico


Organizzato per giovedì 23 gennaio 2020 da ANOMEC a Milano, un evento dal titolo: “Costi di gestione dello studio e convenzioni sanitarie: due realtà incompatibili?”


Circolare FNOMCeO su novità dalla finanziaria. La Federazione mettere in guardia medici e dentisti sui rischi di non avere in studio il Pos


L’imprenditrice Canegrati condannata a 12 anni, pene minori per gli altri imputati. Il sen. Rizzi e l’odontoiatra Longo avevano già patteggiato


 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Corsi ECM

 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi

 
 
 
 
 
 
 
 

Guarda i nostri video

Guarda i nostri video

Nuove norme su Direttore sanitario e Autorizzazioni