HOME - Cronaca
 
 
10 Settembre 2018

Appello dell’Ordine spagnolo ai dentisti europei: evitiamo altri casi iDental

Castro: servono regole su pubblicità e società odontoiatriche

Nor. Mac.

La vicenda della chiusura degli studi odontoiatrici legati alla catena iDental e le conseguenze per i circa 400 mila cittadini spagnoli rimasti senza cure o con danni derivati da cure mal realizzate non deve essere un problema solo spagnolo ma deve essere da stimolo per l’Europa al fine che situazioni come queste non possano più accadere.

Può essere questa la sintesi dell’appello lanciato da Óscar Castro Reino (nella foto), presidente del Consejo General de Dentistas, ai delegati delle associazioni odontoiatriche europee aderenti ad IED (ERO), riuniti nella città di Buenos Aires in occasione del Congresso Mondiale FDI appena conclusosi. 

Durante il suo discorso, il presidente Castro ha esternato ai delegati europei presenti la grande preoccupazione e indignazione del Consejo General de Dentistas per la vicenda iDental e le gravi ripercussioni sulla salute e l'economia che ha avuto. Vicenda che per il presidente Castro è “il più grande scandalo dell’odontoiatria in tutto il mondo”. 

Dopo aver spiegato come era organizzata iDental e quali sono state le cause che hanno permesso questo “scandalo”, il presidente Casto, stando ad una nota, ha evidenziato che la vicenda iDental dovrebbe essere inquadrata in un contesto più globale definendolo "effetto bolla dentale", paragonandola a quanto è successo con la bolla immobiliare spagnola.

Presidente del CGdD che ha indicato in tre fattori le cause di quanto accaduto: legislazione lassista e permissiva, risorse umane a basso costo e una popolazione di pazienti generalmente appartenenti a livelli socioeconomici deboli e facilmente manipolabili. "Finché non ci sarà maggiore sensibilità politica per regolamentare chiaramente la pubblicità sanitaria e la proprietà delle cliniche dentistiche, evitando che la salute venga presentata come un bene di consumo, le situazioni come quella sperimentata con iDental continueranno a essere ripetute", ha denunciato dal palco il presidente Castro. 

Ribadendo che il Consejo General de Dentistas è garante della salute dei cittadini spagnoli e che non cesserà nella sua lotta contro le negligenze, il presidente Castro ha indicato dove intervenire per evitare altri casi come quello di iDental: una legislazione chiara sulla pubblicità sanitaria e che norme sulle società professionali siano fatte rispettare e le sanzioni siano davvero dissuasive. 

Photocerdit: Consejo General de Dentistas 

Articoli correlati

Dato ormai per assodato che SARS CoV-2 (Covid-19) è trasmissibile attraverso aerosol, gli studi dentistici di tutto il mondo devono affrontare sfide per controllare la...

di Lara Figini


Sono giovani, prevalentemente donne che esercitano al Nord. Lombardia, Lazio, Veneto le regioni con il maggior numero di iscritti


In una revisione sistematica, pubblicata su OOO di novembre 2020, gli autori hanno valutato il rischio di sanguinamento nelle procedure di implantologia dentale in pazienti che assumevano...

di Lara Figini


Celebrata una Professione ed una Associazione in continua evoluzione che bene si interseca con il concetto dinamico della salute


Rinnovate le cariche istituzionali per i prossimi 3 anni del Consiglio Direttivo, Collegio dei Probiviri, Collegio dei Revisori dei Conti


Altri Articoli

Nella restaurativa abbiamo visto tutto e il suo contrario, nella protesi pure. Il tema affrontato dal prof. Massimo Gagliani è quello dei perni

di Massimo Gagliani


Berrutti (UNIDI): Lo spostamento di Expodental Meeting a giugno tiene conto del mutato calendario fieristico e della volontà di espositori e visitatori di incontrarsi nuovamente


La Regione: quelli che svolgono tirocinio sono da considerare a tutti gli effetti operatori sanitari ai fini della normativa in materia di profilassi vaccinale


L’Associazione chiede di inserire nel Milleproroghe l’esenzione IVA su tutti i DPI finché non sia definitivamente superato lo stallo delle vaccinazioni e superato lo stato di emergenza


Assessore Lopalco: Ci vuole un po’ di pazienza, ma nel giro di qualche settimana riusciremo a vaccinare tutti gli operatori sanitari, odontoiatri compresi


 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Corsi ECM

 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi

 
 
 
 
 
 
 
 

Guarda i nostri video

Guarda i nostri video

La nuova visione della parodontologia: sempre più correlata alla salute generale