HOME - Cronaca
 
 
18 Settembre 2018

Stangata della Corte dei Conti a dentista Calabrese collaboratore dell’ASP

Dovrà risarcire con 300 mila euro per non aver rispettato l’obbligo di esclusiva


Un dentista di Lamezia Terme dovrà risarcire con 292.986,53 euro l’ASP di Catanzaro. A condannarlo con sentenza di primo grado la Corte dei Conti che avrebbe ritenuto colpevole il dentista di aver esercitato la professione in forma privatistica in uno studio odontoiatrico privato pur avendo un contratto di esclusività con l’ASP.

Secondo quanto riporta la stampa locale il dentista “avrebbe percepito dall’Asp, ignara dell’attività extramoenia svolta negli anni compresi tra il 2007 e il 2017, l’indennità di esclusività, la retribuzione di posizione, più il 50% dell’indennità di risultato, per il complessivo importo di 213.594,53 euro”.

Sempre secondo quanto riportato dalla stampa, dalle indagini condotte dalla locale Guardia di Finanza sarebbe emerso che il dentista, nonostante avesse un contratto di esclusività con l’ASP aveva avviato uno studio odontoiatrico privato, “peraltro sembra sconosciuto al fisco, in cui lavorava, in nero,  una segretaria”.

Medico che alla notizia della condanna ha dichiarato alla stampa che:” la sentenza non è definitiva; nessun danno è stato arrecato all’ Asp, tant’è che non si parla di assenteismo sul posto di lavoro (elemento di per sé dannoso per le casse dello stato) ed infatti le presunte prestazioni si sarebbero svolte solo al di fuori dell’orario lavorativo; descrivere uno studio dentistico regolarmente registrato all’Ordine dei medici da circa 30 anni come “un appartamento allestito a studio odontoiatrico” mi sembra quanto meno offensivo; cosa più importante in assoluto, il sottoscritto ha presentato regolare domanda di autorizzazione per lavorare in extramoenia ma sembra che questa richiesta non sia stata protocollata”.

Sulla base di questo ultimo chiarimento, informa Il Corriere della Calabria il dentista proporrà ricorso contro la sentenza.  

Articoli correlati

La sospensione è dal lavoro non dall’Ordine. Per i Giudici l’Ordine deve esclusivamente comunicare l’atto ricevuto dall’ASL e non adottare una delibera del Consiglio


Tre sentenze del Tribunale del Lavoro di Roma confermano la legittimità di sospendere dal lavoro senza stipendio il dipendente non vaccinato che opera in ambiente sanitario


Il commento del presidente CAO di La Spezia Sandro Sanvenero sui due aspetti principali sui quali la sentenza è intervenuta 


Il raccordo tra società ed Albo a garanzia del rispetto dell’idoneità e sicurezza della struttura e della salute degli utenti


Nelle settimane in cui, in Italia, la questione dell'omotransfobia è tornata ad animare lo scontro politico, il tema delle discriminazioni tocca anche il settore dentale. Almeno così era...

di Norberto Maccagno


Altri Articoli

La cronaca ci ha nuovamente regalato l’occasione per commentare, ancora una volta, un progetto legislativo dal punto di vista semantico. Che poi è la vera questione di tutte le Leggi che per...

di Norberto Maccagno


Elite Computer Italia, una delle aziende leader nello sviluppo di software e servizi informatici per il settore dentale, parte di Henry Schein One, presenta le ultime soluzioni nel...


Riguarda il Webinar con Daniele Cardaropoli per approfondire e confrontarsi sulle più attuali in tema di chirurgia parodontale.


Più sicuro se abbinato ad una registrazione analogica. L’esperienza di Costanza Micarelli: la tecnologia è un enorme aiuto ma solo se abbinata ad esperienza e conoscenze del clinico e del tecnico


Il Decreto-Legge 21 settembre 2021, n. 127  (DL Green Pass Lavoro) recante Misure urgenti per assicurare lo svolgimento in sicurezza del lavoro pubblico e privato mediante l’estensione...


 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Corsi ECM

 
 
 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi

 
 
 
 
 
 
 
 

Guarda i nostri video

Guarda i nostri video

ECM: abbiamo fatto il punto con Alessandro Nisio