HOME - Cronaca
 
 
20 Settembre 2018

Assemblea CAO a Cagliari sui temi “caldi” della professione

Iandolo: soluzioni da trovare anche con i colleghi europei


La pubblicità sanitaria, le modalità e i limiti dell’esercizio dell’odontoiatria in forma societaria, il dossier formativo nell’Educazione continua in Medicina, le ricadute dell’accordo siglato dalla Federazione nazionale degli Ordini dei Medici chirurghi e Odontoiatri con il Consiglio Superiore della Magistratura e il Consiglio Nazionale Forense per armonizzare i criteri e le procedure di formazione degli Albi dei periti e dei consulenti tecnici tenuti dai Tribunali civili e penali: è un Ordine del Giorno fitto e ‘pesante’ quello dalla prossima Assemblea Nazionale dei Presidenti delle 106 Commissioni Albo Odontoiatri (CAO) degli Ordini italiani, che si riunirà il 21 e 22 settembre a Cagliari.

È la prima volta che un’Assemblea dei Presidenti CAO ha sede in Sardegna. Tra i diciassette punti, anche alcune relazioni sulle rappresentanze estere dell’Odontoiatria italiana, nella Fedcar (Federation of European Dental Competent Authorities and Regulators), nell’Adee (Association for Dental Education in Europe) e nella FDI, la Federazione Dentale Internazionale. A relazionare sull’attività di quest’ultima, ci sarà il presidente Gerhard Seeberger in persona, che fa parte della commissione Albo Odontoiatri dell’Omceo di Cagliari e che discuterà di come la FDI - che rappresenta più di un milione di dentisti in tutto il mondo - rappresenti una grande opportunità per prendersi cura della salute globale dei popoli. 

“La CAO nazionale sta imponendosi sempre più come centro gravitazionale dell’orbita professionale italiana ed europea – commenta il presidente della stessa CAO nazionale, Raffaele Iandolo-. Questo incontro di Cagliari delineerà lo stato dell’arte della Professione, anche in vista dell’appuntamento di Torino, dove, il 30 novembre e il 1° dicembre, ci sarà un grande Congresso, che riunirà sotto l’egida CAO tutte le componenti della Professione medesima. Al centro del discorso, a Torino, ci saranno tematiche importanti, come la pubblicità e l’informazione sanitaria, la privacy, la legislazione europea”. L’Assemblea dei presidenti CAO sarà preceduta, nella mattinata del 21, dalla riunione dei quattro Gruppi di Lavoro, dedicati a ‘Cultura’, ‘Politica’, ‘Relazioni esterne’ e ‘Deontologia, Comunicazione, organizzazione’.

A coordinarli, rispettivamente Gaetano Ciancio, Corrado Bondi, Luigi Veronesi, Andrea Senna, presidenti delle Commissioni albo Odontoiatri di Salerno, Bologna, Brescia, Milano, che sono, come tutti i componenti della CAO nazionale, Raffaele Iandolo, appunto, Gianluigi D’Agostino, che è anche Tesoriere FNOMCeO, Brunello Pollifrone, Segretario CAO, Alessandro Nisio e Diego Paschina, a disposizione dei 106 presidenti, con i quali hanno instaurato un ‘filo diretto’ telefonico, mettendo a disposizione, in fasce orarie molto ampie, i loro cellulari e il loro tempo. 

“Il tempo è un bene prezioso, per tutti e in particolare per gli Odontoiatri, che svolgono per lo più la libera professione – spiega D’Agostino-. Per questo abbiamo voluto metterlo a disposizione di tutti i presidenti, per sottolineare, in maniera concreta ancor prima che simbolica, che il percorso che la CAO ha davanti per il rilancio del ruolo dell’Odontoiatria va fatto tutti insieme”.                                                

Articoli correlati

Iandolo: un nuovo iscritto all’Albo su 4 ha un titolo di studio conseguito all’estero, si deve tenerne conto nella programmazione sottraendoli dal fabbisogno


In un anno già coinvolte il 70% delle 36 sedi universitarie dove è presente il Corso di Laurea in Odontoiatria. Il punto del presidente Nisio che anticipa le novità che saranno introdotte


Per il presidente CAO di La Spezia, la sentenza del Consiglio di Stato sulla vicenda di Brescia apre nuove possibilità di controllo delle CAO sulle società


Iandolo spiega ai presidenti CAO i passaggi che hanno rallentato l’approvazione dello Statuto e sottolinea: “giusto il principio ma pericoloso il ricorso”


La nuova odontoiatria dovrà portare l’Università ad una formazione comune tra dentistica ed ingegneria. Almeno secondo il pensiero del prof. Massimo Gagliani nel nuovo Agorà del Lunedì

di Massimo Gagliani


Altri Articoli

Raffaele Sodano ripercorre i passi che hanno portato alla vendita degli immobili dell’Ente di previdenza di medici e dentisti


Con il parere favorevole arriverebbe la proroga di 12 mesi alle norme transitorie decadute il 20 aprile scorso con l’entrata a regime del profilo dell’ASO


In particolare l’avvocato Colla affronta due aspetti, quello dell’affitto di uno studio già avviato e la questione del divieto di concorrenza


Il primo passo si focalizza su una collaborazione tra lo scanner intraorale 3Shape TRIOS di 3Shape e gli allineatori trasparenti SureSmile di Dentsply Sirona


Agorà del Lunedì     14 Giugno 2021

E gli anziani?

La popolazione invecchia e sorridere potrebbe non essere più solo un privilegio per ricchi. Alcune considerazioni del prof. Massimo Gagliani nel suo Agorà del Lunedì

di Massimo Gagliani


 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Corsi ECM

 
 
 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi

 
 
 
 
 
 
 
 

Guarda i nostri video

Guarda i nostri video

L’odontoiatria al digitale non è solo protesi