HOME - Cronaca
 
 
30 Ottobre 2018

Ultime ore per versare i contributi ENPAM per la ‘’Quota B’’


Entro domani 31 ottobre 2018, medici e dentisti aderenti alla “Quota B” devono versare il contributo calcolato da ENPAM sulla base dei dati indicati nella dichiarazione inviata il 31 luglio scorso. 

Il contributo deve essere versato mediante bollettino MAV precompilato, inviato dalla Banca Popolare di Sondrio, presso qualsiasi Istituto di Credito o Ufficio Postale.

È anche prevista la possibilità di effettuare il pagamento mediante addebito diretto su conto corrente, se l’iscritto lo ha richiesto online entro il 15 settembre.  

In tal caso l’iscritto può optare per una delle seguenti forme di versamento: 

  • unica soluzione (31 ottobre 2018);
  • due rate (31 ottobre e 31 dicembre 2018);
  • cinque rate (31 ottobre, 31 dicembre 2018, 28 febbraio, 30 aprile e 30 giugno 2019). 

Le rate versate nell’anno successivo a quello in cui è dovuto il contributo sono maggiorate degli interessi legali. 

Articoli correlati

La Fondazione spiega il perché a chi non è riuscito ad ottenere il bonus. Le scadenze per richiedere il saldo o l’intera somma


Si completata l'Assemblea Nazionale ENPAM, a fine giugno l’elezione del nuovo CDA


Oliveti: “siamo stanchi di ritrovarci sempre discriminati e per giunta tassati. È ora che il Governo corregga il tiro”


Per la Quota B successo della lista ANDI. Gianfranco Prada sarà il rappresentante degli odontoiatri nel Comitato consultivo Quota B. Ecco l’elenco dei rappresentanti regionali eletti


Come votare e per cosa gli odontoiatri sono chiamati al votare. Ecco liste ed indicazioni operative per svolgere il proprio diritto. Si vota dalle 8 alle 21:30


Altri Articoli

In un articolo sul Corriere della Sera il presidente ANDI sottolinea le forti difficoltà del settore confermate dal fatto che “le catene internazionali stiano scappando dall’Italia”


Baruch: fondamentale informare e formare i pazienti, la loro collaborazione sarà determinante in questa fase


Una nota della CAO Nazionale ribadisce che l’odontoiatra può certificare l’assenza per malattia di un lavoratore per un periodo inferiore a dieci giorni


Dopo la richiesta di chiarimenti da parte delle farmacie, sulla percentuale minima di etanolo per i prodotti disinfettanti a base alcolica, arriva la risposta dell'Istituto superiore di sanità che...


La disparità di trattamento, in tema di aiuti causa pandemia, tra attività gestite da un iscritto ad un Albo professionale e quella da un cittadino munito di partita iva è...

di Norberto Maccagno


 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Speciale in Evidenza


 
 
 
 

Corsi ECM

 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi

 
 
 
 
 
 
 
 

Guarda i nostri video

Guarda i nostri video

COVID-19 ed odontoiatria, il punto del prof. Roberto Burioni