HOME - Cronaca
 
 
07 Novembre 2018

SIOI a tutela della salute dei denti dei bambini. Nasce ‘’chiedilo all’odontoiatra pediatrico’’


Gli odontoiatri pediatrici della SIOI, nel mese di novembre, saranno presenti e a disposizione nelle “piazze” italiane (asili, scuole, palestre, circoli ricreativi….) con un progetto di comunicazione per aiutare genitori, familiari, insegnanti, igieniste a centrare gli obiettivi di prevenzione, diagnosi e terapia delle patologie di maggior interesse odontoiatrico nel bambino perché, ricordano da SIOI: “un bambino sano oggi, sarà un adulto sano domani”. 

La SIOI – Società Italiana di odontoiatria Infantile – si attiva nuovamente per la prevenzione odontoiatrica in età evolutiva con il progetto di comunicazione “Chiedilo all’odontoiatra pediatrico”.  

“La domanda odontoiatrica da parte di fasce di popolazione anche clinicamente fragili è aumentata nel tempo, ma l’accesso al trattamento, a tutt’oggi, è ridotto per la limitata offerta specialistica delle strutture pubbliche e private”, sottolineano da SIOI. 

D’altra parte, il ruolo dell’odontoiatria è oggi cambiato rispetto al passato soprattutto in considerazione della correlazione tra salute del cavo orale e salute sistemica. Le cure odontoiatriche hanno subito una flessione negli anni della crisi economica. 4.000.000 di persone hanno rinunciato nel 2017 all’odontoiatra.

L’Italia è al terzultimo posto nella UE per le cure odontoiatriche.  La SIOI ha deciso di essere presente sul territorio nazionale per fornire informazioni, dare consigli, dipanare dubbi che spesso disorientano i genitori. Ciò allo scopo di promuovere una corretta prevenzione delle malattie che più frequentemente possono compromettere la salute della bocca in età evolutiva, dalla nascita alla adolescenza. 

“Dalla ricerca nel web - afferma il dott. Luigi Paglia (nella foto) Presidente della Società Italiana di Odontoiatria Infantile - è emersa infatti la necessità di dare corrette risposte ai genitori che utilizzando internet , interpretano in modo sbagliato notizie non sempre validate scientificamente. Molto spesso le risposte sono diverse, non conformi alle linee guida e alle raccomandazioni cliniche”.  

Il board scientifico della SIOI ha predisposto del materiale informativo che sarà veicolato attraverso i soci che hanno aderito all’iniziativa in modo da rispondere in modo corretto, controllato, eticamente supportato, alle domande di salute odontoiatrica relative ad un periodo così importante e delicato della crescita dell’individuo.   

Articoli correlati

Non si conosce il numero esatto (sembrerebbe che siano oltre 40) delle Società scientifiche odontoiatriche che avevano presentato domanda e successivamente integrato la documentazione richiesta per...


Altri Articoli

I carabinieri del Nas di Salerno, dopo aver effettuato un controllo ad un poliambulatorio della cittadina campana, lo hanno posto sotto sequestro.  Secondo quanto pubblicato dalla stampa...


Bologna, il 16 e 17 novembre 2018, sarà  a tutti gli effetti  luogo d’incontro per centinaia di Igienisti Dentali provenienti da tutta Italia in occasione del  XXVIII...


In Italia ci sono 3,9 milioni di persone che soffrono di diabete mentre sono ben 8 i milioni di italiani che hanno sviluppato una parodontite, con forme spesso gravi. “Quello che non tutti...


Dopo aver evidenziato i rischi di “sovradiagnosi, radiografie inutili, trattamenti inappropriati venduti al cliente/paziente solo per  'far cassa' in centri odontoiatrici appartenenti a...


E’ stata presentata venerdì 9 novembre a Milano la prima unità mobile odontoiatrica in Lombardia, tra le prime in Italia, realizzata dall’Istituto Stomatologico Italiano di Milano...


 
 
 
 
 
 

Speciale in Evidenza


28 Giugno 2018
Nuove acquisizioni in tema di placca batterica: come modificarla per renderla meno aggressiva

Il microbiota orale: i mezzi per diminuirne la patogenicità al fine di salvaguardare tessuti dentali e parodontali

 
 
 
 
 
 

Corsi ECM

 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi