HOME - Cronaca
 
 
23 Novembre 2018

Nei guai società odontoiatrica a Mantova: lavorava nonostante l’ordinanza di chiusura. Scoperto anche abusivo e lavoratori in nero


Una mirata attività di indagine dei carabinieri durata alcuni mesi, così informa la stampa locale, ha permesso di scoprire un finto dentista di 54 anni che operava in uno studio odontoiatrico nel centro di Mantova (organizzato come società e con sede legale a Padova).

Durante le indagini è emerso che la società impiegava, anche, in “nero” due lavoratori.  Per questi motivi era stata disposta la chiusura temporanea della struttura che, però, avrebbe proseguito l’attività, stando ai controlli effettuati dai militari nei giorni scorsi. 

Finto dentista ed il titolare della struttura, un cittadino italiano di 34 anni residente a Padova, sono stati denunciati, elevata anche una sanzione di 5mila euro per lavoro sommerso.  

Articoli correlati

In Emilia si chiude il primo grado del processo ad un odontotecnico ed un odontoiatra, i legali annunciano ricorso


Immagine d'archivio

L’attività illecita sarebbe stata condotta dal 2013, negli studi trovati anche farmaci e materiale ad uso esclusivo odontoiatrico


Sono stati in militari del NAS di Bologna, secondo la stampa locale su segnalazione di un paziente, a scoprire a Riccione lo studio di un finto dentista, un diplomato odontotecnico di 69 anni.Secondo...


Scoperto a Como, oltre ad essere abusivo lo studio, anche chi effettuava le cure era privo di laurea e abilitazione 


L’operazione ha portato alla chiusura di tre ambulatori, uno in provincia di Latina e due a Piacenza. Sotto indagine anche i direttori sanitari delle strutture


Altri Articoli

Sostenuto anche dalle Regioni Ordini professionali e società scientifiche per informare i cittadini. L’invito è quello di diffonderlo per migliorare l’informazione


L’obiettivo è quello di riunire le parti interessate in specifici gruppi di Paesi europei per sensibilizzare e condividere le esperienze.


Il “padre” della prima Legge sulla pubblicità sanitaria ci racconta come è nata e perché non fu applicata nella sua totalità e dice: “oggi più di ieri al paziente serve un Ordine che possa...


L’Agenzia delle Entrate è intervenuta sul tema facendo distinguo soprattutto sui dispositivi proveniente da paesi extra UE. I chiarimenti del Consulente Fiscale SUSO


A scoprirlo il NAS di Trento, avrebbe assunto la direzione contemporaneamente in tre strutture e non era iscritto all’Albo provinciale dove esercitano


 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Corsi ECM

 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi

 
 
 
 
 
 
 
 

Guarda i nostri video

Guarda i nostri video

Nuove norme su Direttore sanitario e Autorizzazioni