HOME - Cronaca
 
 
18 Dicembre 2018

Acquistavano coupon su internet ma le prestazioni erano fatte da un abusivo. In 3 denunciati a Prato, tra loro il vero dentista titolare dello studio

Nor.Mac.

Erano attratti dalle offerte promosse su internet attraverso coupon per visite, sedute di igiene orale, radiografie, ma quando poi si recavano nello studio di un vero dentista ad effettuare quanto acquistato, era un finto dentista ad eseguirle: un diplomato odontotecnico informa la stampa locale. 

A scoprire e denunciarlo, insieme alla assistente segretaria ed al titolare dello studio, un vero dentista, è stato il NAS di Firenze con la Guardia di Finanza di Prato. Secondo quanto riporta la stampa locale, il titolare dello studio, un medico odontoiatra, metteva “a disposizione dei falsi dentisti i locali e le attrezzature”. 

Secondo quanto riportato dai giornali online, dalle indagini della Guardia di Finanza sarebbero anche emerse irregolarità fiscali. 
Oltre alla denuncia dei tre, locali ed attrezzature sono state poste sotto sequestro.  

Articoli correlati

Nei guai tre odontoiatri che avrebbero fatto lavorare al loro posto due odontotecnici e tre assistenti alla poltrona 


Deferite tre persone alla Procura di Reggio Emilia: i legali rappresentanti di un centro odontoaitrico ed il direttore sanitario


Oltre a curare i pazienti senza avere i titoli per farlo, lavoravano in uno studio non autorizzato


A Pescara un ex (vero dentista), all’Aquila due odontotecnici ed un odontoiatra


Il primo è un dentista titolare di un ambulatorio odontoiatrico ma senza autorizzazione, ai tre denunciati a Paestum mancava invece la laurea


Altri Articoli

Lo prevede il Decreto Scuola approvato al Sentato. Sarà la Commissione ECM a chiarire le modalità di accesso per i liberi professionisti 


Il Sole 24 Ore quantifica il divario degli aiuti messi in campo dal governo tra professionisti ed imprese. Sopra i 50 mila euro, a parità di reddito e danno i professionisti sono dimenticati


Il Decreto rilancio posticipa la scadenza prevista dal Cura Italia e consente ancora per qualche giorno di richiedere il bonus dei 600 euro per il mese di marzo


L’Azienda Zero informa di includere anche gli odontoiatri tra le categorie professionali sottoposte a tampone. La soddisfazione del presidente Nicolin


La Fondazione spiega il perché a chi non è riuscito ad ottenere il bonus. Le scadenze per richiedere il saldo o l’intera somma


 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Speciale in Evidenza


 
 
 
 

Corsi ECM

 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi

 
 
 
 
 
 
 
 

Guarda i nostri video

Guarda i nostri video

COVID-19 ed odontoiatria, il punto del prof. Roberto Burioni