HOME - Cronaca
 
 
08 Gennaio 2019

La conoscenza come motore di tutti i processi di studi e laboratori. Se ne parla a Bologna a fine mese


Il “Lato oscuro della conoscenza” è il titolo dell’ormai consueto convegno Dental Educator che, come sempre, nell’ultimo weekend di gennaio, rappresenta la prima manifestazione dell’anno del calendario di seminari, convegni e manifestazioni del settore dentale.
Così come ci ha abituato, nel corso degli anni, anche per il 2019, Dental Educator ha scelto un tema molto stuzzicante e trasversale, costituito dalla rilevanza che, anche in epoca digitale, riveste la conoscenza e competenza degli operatori, sviluppate, cresciute e consolidate in epoca analogica ed ancora oggi, per dirla con le parole di Lino Mezzetti, anima instancabile di questa ed altre iniziative, “vero motore dei processi sia negli studi odontoiatrici che nei laboratori odontotecnici”.

Assisteremo, quest’anno, alla celebrazione delle professionalità di odontotecnici e dentisti/odontoiatri, abbiamo chiesto a Mezzetti?  

“In un certo senso è così, perché, nelle due giornate del convegno metteremo a fuoco la rilevanza assoluta dei livelli professionali raggiunti dagli operatori del dentale, anche in contesti apparentemente privi di questo contributo perché considerati di routine nelle rispettive pratiche professionali”.“In questo ambito, oltre alla rilevanza e competenza dei relatori coinvolti che rappresentano il più ampio spettro possibile degli attori del settore dentale, dalle industrie, ai dentisti/odontoiatri, agli odontotecnici e, quest’anno, per la prima volta, anche le assistenti alla poltrona, offriremo alcune sorprese ai partecipanti che, immaginiamo possano riscuotere il loro interesse” continua Mezzetti. 

Dental Educator, al momento, non ci svela niente di più, ma ci conferma che anche nell’edizione 2019, verrà premiato un esponente del settore che si è particolarmente distinto nella sua carriera professionale e che ha rappresentato un caso di successo internazionale che ha contribuito alla considerazione che gode il comparto nazionale in tutto il mondo. 

La due giorni bolognese di Dental Educator avrà luogo venerdì 25 gennaio e sabato 26 gennaio 2019 e, dalle anticipazioni forniteci immaginiamo saprà mantenere la promessa di un evento di livello importante, costruito e svolto con approcci sempre originali e; non a caso, la stessa Dental Educator ha presentato il convegno, nelle settimane scorse, sottolineando come la conoscenza sia l’unica “droga” che crea indipendenza, autonomia e valore. 

Il convegno rilancia, insomma, un tema dibattuto già nel corso del 2017 e cresciuto nel 2018, costituito dai protocolli e dalle raccomandazioni professionali nelle quali si sedimenta il sapere e l’abilità sviluppata da tutti gli operatorie che devono trovare adeguata valorizzazione nei percorsi di innovazione tecnologica, organizzativa e procedurale di ogni esponente del dentale.Il gruppo dei relatori, si presenta da sè, vista notorietà e considerazione che tutti questi godono nel settore sotto è possibile scaricare il programma dettagliato dell’evento.

Articoli correlati

Un corso FAD EDRA (25 crediti ECM) fa il punto sulla diagnosi e cura delle patologie periapicali di origine endodontica. Il Corso è curato dal prof. Fabio Gorni


Seeberger (FDI): decisione storica, ora la si deve mettere in pratica in ogni singola Nazione per ridurre le disuguaglianze in tema di salute


Una Delibera del Comitato Centrale sottolinea come non sia un documento ufficiale FNOMCeO ma un documento “tecnico di sintesi” elaborato autonomamente dalla CAO


Per l’Ospedale Fatebenefratelli all’Isola Tiberina di Roma sono 9700 nuovi casi in un anno in Italia. Attivata campagna di prevenzione con visite gratuite


Intelligenza artificiali, immagini e stampanti in 3D, staminali rigeneratrici. Come cambiano gli specialisti che curano e riabilitano il cavo orale. Anche la prevenzione dei danni da fumo trova nuove...


Altri Articoli

Un corso FAD EDRA (25 crediti ECM) fa il punto sulla diagnosi e cura delle patologie periapicali di origine endodontica. Il Corso è curato dal prof. Fabio Gorni


Seeberger (FDI): decisione storica, ora la si deve mettere in pratica in ogni singola Nazione per ridurre le disuguaglianze in tema di salute


Il Segretario Magenga risponde alla lettera del presidente Di Fabio sui requisiti necessari in tema di istruzione per  accedere al corso per ASO 


Una Delibera del Comitato Centrale sottolinea come non sia un documento ufficiale FNOMCeO ma un documento “tecnico di sintesi” elaborato autonomamente dalla CAO


La mappa delle oltre 5 mila società censite da ENPAM, previsto un gettito di oltre 7 milioni di euro. Controlli e sanzioni: previsti “incroci” con i dati delle Entrate 


 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Corsi ECM

 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi