HOME - Cronaca
 
 
08 Gennaio 2019

La conoscenza come motore di tutti i processi di studi e laboratori. Se ne parla a Bologna a fine mese


Il “Lato oscuro della conoscenza” è il titolo dell’ormai consueto convegno Dental Educator che, come sempre, nell’ultimo weekend di gennaio, rappresenta la prima manifestazione dell’anno del calendario di seminari, convegni e manifestazioni del settore dentale.
Così come ci ha abituato, nel corso degli anni, anche per il 2019, Dental Educator ha scelto un tema molto stuzzicante e trasversale, costituito dalla rilevanza che, anche in epoca digitale, riveste la conoscenza e competenza degli operatori, sviluppate, cresciute e consolidate in epoca analogica ed ancora oggi, per dirla con le parole di Lino Mezzetti, anima instancabile di questa ed altre iniziative, “vero motore dei processi sia negli studi odontoiatrici che nei laboratori odontotecnici”.

Assisteremo, quest’anno, alla celebrazione delle professionalità di odontotecnici e dentisti/odontoiatri, abbiamo chiesto a Mezzetti?  

“In un certo senso è così, perché, nelle due giornate del convegno metteremo a fuoco la rilevanza assoluta dei livelli professionali raggiunti dagli operatori del dentale, anche in contesti apparentemente privi di questo contributo perché considerati di routine nelle rispettive pratiche professionali”.“In questo ambito, oltre alla rilevanza e competenza dei relatori coinvolti che rappresentano il più ampio spettro possibile degli attori del settore dentale, dalle industrie, ai dentisti/odontoiatri, agli odontotecnici e, quest’anno, per la prima volta, anche le assistenti alla poltrona, offriremo alcune sorprese ai partecipanti che, immaginiamo possano riscuotere il loro interesse” continua Mezzetti. 

Dental Educator, al momento, non ci svela niente di più, ma ci conferma che anche nell’edizione 2019, verrà premiato un esponente del settore che si è particolarmente distinto nella sua carriera professionale e che ha rappresentato un caso di successo internazionale che ha contribuito alla considerazione che gode il comparto nazionale in tutto il mondo. 

La due giorni bolognese di Dental Educator avrà luogo venerdì 25 gennaio e sabato 26 gennaio 2019 e, dalle anticipazioni forniteci immaginiamo saprà mantenere la promessa di un evento di livello importante, costruito e svolto con approcci sempre originali e; non a caso, la stessa Dental Educator ha presentato il convegno, nelle settimane scorse, sottolineando come la conoscenza sia l’unica “droga” che crea indipendenza, autonomia e valore. 

Il convegno rilancia, insomma, un tema dibattuto già nel corso del 2017 e cresciuto nel 2018, costituito dai protocolli e dalle raccomandazioni professionali nelle quali si sedimenta il sapere e l’abilità sviluppata da tutti gli operatorie che devono trovare adeguata valorizzazione nei percorsi di innovazione tecnologica, organizzativa e procedurale di ogni esponente del dentale.Il gruppo dei relatori, si presenta da sè, vista notorietà e considerazione che tutti questi godono nel settore sotto è possibile scaricare il programma dettagliato dell’evento.

Articoli correlati

Da dx il presidente ONCeO di Torino Guido Giustetto ed il rappresentate Cao Torino Virginio Bobba

Una App che aiuta il medico e dentista nell’elaborare la diagnosi, confermando e suggerendo è a disposizione da venerdì pomeriggio di tutti gli iscritti all’Ordine di Torino. L’applicativo...


La SIOCMF, Società Italiana di Odontostomatologia e Chirurgia Maxillo-Facciale, ha riconfermato alla presidenza per il biennio 2019-2012 la professoressa Antonella Polimeni (nella foto), preside...


“Sportelli del cittadino” sulla sicurezza delle cure, da attivarsi in tutte le Regioni, dove medici e avvocati insieme possano ricevere le segnalazioni dei pazienti su eventi non attesi e fornire...


L'inchiesta aperta sulla gestione del gruppo iDental ha permesso di scoprire una frode finalizzata per attrarre fondi da parte di investitori internazionali e spagnoli che avrebbero dovuto essere...


Il teamwork rappresenta, oggi, un elemento operativo fondamentale in ogni contesto professionale e in particolare nel campo sanitario. Ogni attività professionale implica la collaborazione...


Altri Articoli

"Tutti gli operatori sanitari quando vengono a conoscenza nei confronti del paziente che stanno curando di una sua positività al virus dell'Hiv sono tenuti a prestare la necessaria assistenza....


Il recente caso del dentista romano che ha rifiutato di prestare la propria opera su un paziente sieropositivo apre interessanti spunti di riflessione su quale debba essere il ruolo dell'odontoiatra...


Siamo fra i paesi con i migliori risultati sanitari nel mondo con costi controllati, ma aumenta l'impoverimento delle famiglie quando ci sono situazioni sanitarie complesse, mentre le spese sanitarie...


Da dx il presidente ONCeO di Torino Guido Giustetto ed il rappresentate Cao Torino Virginio Bobba

Una App che aiuta il medico e dentista nell’elaborare la diagnosi, confermando e suggerendo è a disposizione da venerdì pomeriggio di tutti gli iscritti all’Ordine di Torino. L’applicativo...


Viviamo in una società che accetta che il destino di 40 disperati lasciati in balia del mare per 20 giorni sia un caso politico e non umanitario, che in Italia migliaia di donne vengano molestate,...


 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Corsi ECM

 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi