HOME - Cronaca
 
 
18 Gennaio 2019

Quattordici arresti in Spagna per frode. Tra questi anche il fondatore di iDental


L'inchiesta aperta sulla gestione del gruppo iDental ha permesso di scoprire una frode finalizzata per attrarre fondi da parte di investitori internazionali e spagnoli che avrebbero dovuto essere utilizzati per salvare imprese con problemi economici.

Secondo la stampa spagnola, gli inquirenti avrebbero invece scoperto che i fondi sarebbero serviti per comprare queste imprese ma non con il fine di “salvarle”, ma per decapitalizzare dirottando i fondi verso paradisi fiscali. Proprio l'inchiesta nata dalla chiusura delle cliniche iDental avrebbe permesso di fare emergere l’intrigo di società di copertura e di conti off-shore. 

Secondo la stampa spagnola l'ammontare dell'illecito sarebbe di 60 milioni di euro.

Con queste accuse l’autorità giudiziaria iberica ha disposto l’arresto di 14 persone tra cui il fondatore ed alcuni dirigenti del Gruppo di cliniche dentali iDental, un ex componente del gruppo Vitaldent -già denunciato nella vicenda giudiziaria del 2016- e dirigenti di istituti di credito. 

Secondo il quotidiano ElMundo, il fondatore di iDental sarebbe stato arrestato nel Regno Unito dove si trovava per attivare una rete di cliniche dentali.

Articoli correlati

Sin dalla sua prima introduzione, più di cinquant’anni fa, l’innesto di tessuto molle è stato sempre più utilizzato nella pratica clinica per aumentare lo spessore del...

di Lara Figini


Alla vigilia dalla scadenza, TSRM anticipa un’applicazione “morbida” dell’obbligo di invio dei dati delle fatture emesse al StS da parte delle nuove professioni sanitarie, Igienisti Dentali...


Pillole di evidenza scientifica per la pratica quotidiana è il nuovo approfondimento per i lettori di Odontoiatria33 curato dal prof. Esposito. Oggi si parla di impianti


Il contratto avrà la durata di 12 mesi per un progetto di prevenzione e gestione delle malattie paradontali, domande entro il 7 gennaio 2020


L’obbligo violerebbe la privacy dei pazienti che hanno già effettuato i pagamenti. Uno studio di consulenza fiscale evidenza la criticità e presenta un reclamo


Altri Articoli

Lo chiedono i presidenti CAO della Calabria prima della riapertura degli studi. Si deve prevedere canali privilegiati ed incentivi per l’approvvigionamento di DPI


A marzo il portale di Edra sfiora il milione di pagine viste. Successo anche della Fad e dei webinar. Dental Cadmos di aprile è ora scaricabile on-line


Donati a vari ospedali nelle aree più colpite dal virus, test rapidi certificati CE (COVID-19 IgG/IgM Rapid Test) per la rilevazione qualitativa di anticorpi anti COVID-19.


Il prof. Abati sugli effetti della saliva sulla contaminazione di operatori e pazienti documentati in letteratura fin dagli anni ‘70


Istituto indica i DPI che gli operatori devono indossare a seconda delle mansioni, comprese quelle che prevedono una esposizione all’aerosol a meno di un metro


 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Corsi ECM

 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi

 
 
 
 
 
 
 
 

Guarda i nostri video

Guarda i nostri video

Come deve essere organizzato lo studio al tempo di emergenza da coronavirus, i consigli del presidente SIdP