HOME - Cronaca
 
 
12 Febbraio 2019

L’allergologia nell’ambulatorio odontoiatrico. Un evento a Reggio Emilia fa il punto


Le patologie allergiche sono in aumento in tutto il mondo, pertanto anche l’Odontoiatra si trova sempre più frequentemente a lavorare con pazienti allergici, spesso senza avere ricevuto una adeguata informazione su come fronteggiare eventuali reazioni che possono occorrere durante gli interventi odontoiatrici. Le reazioni avverse ai farmaci sono parimenti in aumento, sia come dato reale sia come percepito dalla popolazione. 

L’aggiornamento proposto dalla CAO di Reggio Emilia giovedì 7 marzo, nasce dall’esigenza riportata dai Professionisti Odontoiatri di conoscere le reazioni ai farmaci e saper intervenire adeguatamente in tali circostanze. Corso organizzato dalla “Società Medica L.Spallanzani” organo culturale dell’Ordine dei Medici e Odontoiatri di Reggio Emilia, curato dal Responsabile Scientifico dott. A. Boschini ed aperto a Medici, Odontoiatri, Infermieri, Farmacisti e Igienisti Dentali. 

Nella prima parte della serata si parlerà quindi delle reazioni avverse a farmaci che possono occorrere nell’ambulatorio odontoiatrico; i farmaci più frequentemente coinvolti nelle sospette reazioni avverse sono gli anestetici, gli antibiotici e gli antinfiammatori, i farmaci più spesso impiegati anche nell’ambulatorio odontoiatrico. I pazienti che sperimentano una presunta reazione a farmaco vengono spesso etichettati come “allergici ai farmaci” con notevoli problemi nel momento in cui necessitano di terapie. 

Saper riconoscere i sintomi e i farmaci coinvolti è utile per indirizzare il paziente a una corretta diagnosi e gestione terapeutica.Verranno illustrati brevemente i principali meccanismi patogenetici di reazione ai farmaci, i test allergologici eseguibili in caso di sospetta reazione avversa, e le possibili alternative terapeutiche. Si parlerà anche di disinfettanti e di latice di gomma, come ulteriori potenziali allergeni nell’ambulatorio odontoiatrico. 

La seconda parte dell’evento verterà invece sull’anafilassi, la più grave e temibile delle reazioni avverse, dove la tempestività è fondamentale per ridurre il rischio di eventi fatali. Verranno illustrati i sintomi e i criteri diagnostici, e si parlerà dell’adrenalina, il farmaco più importante nella gestione dell’anafilassi. Conoscere e saper utilizzare l’adrenalina è cruciale nella gestione dell’anafilassi e l’intento dell’evento formativo è quello di aumentare la familiarità con questo farmaco, di cui spesso gli stessi professionisti hanno timore. Esistono autoiniettori predosati che facilitano notevolmente l’utilizzo del farmaco, che verranno presentati nel loro funzionamento, anche mediante l’utilizzo di un video tutorial. 

A cura di: Dott.ssa Alice Vignoli, relatrice del corso, Medico Chirurgo Specialista in Allergologia – contrattistapresso Azienda Ospedaliero- Universitaria Sant’Orsola – Bologna per attività diMedico Specialista in Allergologia 

Articoli correlati

Nei giorni scorsi a Verona, stando a quanto ha pubblicato la stampa locale, i genitori di una neonata nata morta avrebbero denunciato che la causa del decesso sarebbe da attribuire all’anestesia a...


Il Ministero della Salute ha emanato una Raccomandazione (la numero 18) con cui vengono fornite indicazioni “per prevenire gli errori in terapia conseguenti all'utilizzo di abbreviazioni, acronimi,...


Altri Articoli

Un corso FAD EDRA (25 crediti ECM) fa il punto sulla diagnosi e cura delle patologie periapicali di origine endodontica. Il Corso è curato dal prof. Fabio Gorni


Seeberger (FDI): decisione storica, ora la si deve mettere in pratica in ogni singola Nazione per ridurre le disuguaglianze in tema di salute


Il Segretario Magenga risponde alla lettera del presidente Di Fabio sui requisiti necessari in tema di istruzione per  accedere al corso per ASO 


Una Delibera del Comitato Centrale sottolinea come non sia un documento ufficiale FNOMCeO ma un documento “tecnico di sintesi” elaborato autonomamente dalla CAO


La mappa delle oltre 5 mila società censite da ENPAM, previsto un gettito di oltre 7 milioni di euro. Controlli e sanzioni: previsti “incroci” con i dati delle Entrate 


 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Corsi ECM

 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi