HOME - Cronaca
 
 
15 Marzo 2019

Cosenza, dentista condannato per prestanomismo. Risarcimento record a paziente, CAO ed ANDI


Nel 2012 i militari del NAS, entrati a fatica (non gli aprivano la porta) nel suo studio a Cosenza avevano trovato a curare i pazienti un diplomato odontotecnico con una fantomatica laurea in odontoiatria a suo dire conseguita in Ucraina (ma non riconosciuta in Italia), la segretaria ed un altro odontotecnico, ma del dentista titolare dello studio nessuna traccia.  

Terminate le indagini i quattro vennero denunciati. L’iter giudiziario che seguì portò al decreto penale di condanna immediata nei confronti dell’odontotecnico con “laurea Ucraina” che, informa la stampa locale, non si oppose oltre essere già stato condannato precedentemente per lo stesso reato consumato in uno studio del trapanese ed avere altri procedimenti in corso. Decreto penale di condanna immediato comminato anche alla segretaria ed al titolare dello studio, contro il quale si sono opposti scegliendo il dibattimento davanti al giudice. Assolto invece l’altro odontotecnico che è risultato non aver commesso nessun reato. Giudice che nei giorni scorsi ha assolto la segretaria perché “non è stata provata la responsabilità penale al di là di ogni responsabile dubbio”, mentre ha condannato l’odontoiatra titolare dello studio a due mesi di reclusione (pena sospesa) per concorso in esercizio abusivo della professione.  

Odontoiatra condannato anche a risarcire (oltre le spese processuali) con 30 mila euro una paziente che si era costituita parte civile e 20 mila euro alla CAO di Cosenza ed altri 20 mila euro all’ANDI provinciale costituiti anche loro parte civile oltre spese legali . 

“Credo che mai sia stato previsto un risarcimento così alto ai danni di un dentista”, sottolinea ad Odontoiatria33 il presidente CAO Cosenza Giuseppe Guarnieri (nella foto).

“Sono soddisfatto che il Giudice abbia compreso le nostre istanze e, soprattutto, la gravità dei fatti emersi durante il dibattimento, giudicando pesantemente con una sentenza esemplare l’illecito commesso non solo dal finto dentista, ma anche dall’iscritto professionista. Attenderemo anche le motivazioni che il Giudice scriverà nella sentenza. Da tutta questa vicenda è emerso chiaramente che il dottore non solo affidava all’odontotecnico la cura degli ignari pazienti, ma soprattutto che da questa azione illegale ne erano derivati gravi danni agli stessi. Ora nei confronti dell’odontoiatra, nei prossimi giorni, la CAO inevitabilmente deciderà l’avvio di un procedimento disciplinare".

Articoli correlati

Immagine di repertorio

A scoprirlo e denunciarlo il NAS di Catania ed i carabinieri di Pietraperzia, sequestrato anche lo studio. Cassarà (CAO Enna), ci costituiremo parte civile.


Diventa operativo il progetto della CAO e del Collegio Docenti che punta a preparare al mondo del lavoro i futuri laureati in odontoiatria 


Nessuna norma per l’odontoiatria ma vengono approvati due Ordini del Giorno, quello proposto dall’On. Nevi che impegna il Governo a prorogare la prima scadenza del DPCM sul profilo ASO e quello...


Importante celebrazione per ricordare da dove si era partiti, la strada fatta, i successi ottenuti, gli obiettivi futuri ed omaggiare il suo padre fondatore: Giulio Preti 


O33cronaca     20 Febbraio 2020

Accordo tra Primo Group e CareDent

Nasce un Gruppo con 150 studi odontoaitrici. Accordo nato grazie alla sottoscrizione di Aksìa Group SGR, tramite il fondo Aksìa Capital V, del prestito obbligazionario convertibile emesso da...


Altri Articoli

Tra le tante opportunità di aggiornamento professionale per i soci della Società Italiana di Parodontologia, anche quella offerta dal canale SIdP Edu 


Immagine di repertorio

A scoprirlo e denunciarlo il NAS di Catania ed i carabinieri di Pietraperzia, sequestrato anche lo studio. Cassarà (CAO Enna), ci costituiremo parte civile.


Diventa operativo il progetto della CAO e del Collegio Docenti che punta a preparare al mondo del lavoro i futuri laureati in odontoiatria 


Come cercare di prevenire e contrastare uno stato di insoddisfazione ed ansia che può portare alla depressione, i consigli di Michele Cassetta


Nessuna norma per l’odontoiatria ma vengono approvati due Ordini del Giorno, quello proposto dall’On. Nevi che impegna il Governo a prorogare la prima scadenza del DPCM sul profilo ASO e quello...


 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Corsi ECM

 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi

 
 
 
 
 
 
 
 

Guarda i nostri video

Guarda i nostri video

Nuove norme su Direttore sanitario e Autorizzazioni