HOME - Cronaca
 
 
30 Aprile 2019

A Napoli Nas e Finanza a cacia di abusivi. Denunciati in tre


A scoprire un uomo di 59 anni mentre esercitava in un appartamento della centralissima via Toledo a Napoli, sono stati i militari della Guardia di Finanza. Secondo quanto riportato dalle Fiamme Gialle sulla stampa locale, i pazienti "venivano accolti in un locale privo delle più basilari regole igienico-sanitarie" ed il finto dentista operava in uno studio privo di ogni autorizzazione da almeno 10 anni. Abusivo colto “con le mani in bocca” di una giovane paziente.L’uomo è stato denunciato e lo studio posto sotto sequestro. 

Sono stati invece i militari del NAS a denunciare un cinquantacinquenne che, riporta la stampa locale, “aveva aperto uno studio odontoiatrico, completamente abusivo e privo di ogni autorizzazione sanitaria” a Torre Annunziata (Na). Stando alle cronache, il finto dentista non era neppure “economico”. 

Sempre i NAS, hanno denunciato un diplomato odontotecnico di 66 anni con l’accusa di aver eseguito cure presso uno studio odontoiatrico a Capodichino (NA). Anche in questo caso il riunito e le attrezzature utilizzate dal finto dentista sono state poste sotto sequestro. 

Articoli correlati

Operazione del NAS che oltre allo studio dentistico porta la chiusura di una casa di cura senza autorizzazione e di un laboratorio di analisi dove i prelievi venivano fatti da un impiegato


Lavorava in uno studio autorizzato al posto del vero dentista


Il NAS di Napoli denuncia dentista ed odontotecnico per esercizio abusivo della professione


A denunciare un diplomato odontotecnico di 55 anni di Palermo, con l’accusa di esercizio abusivo della professione sanitaria, sono stati i carabinieri del NAS. Secondo quanto riportato dalla...


I militari del Nas di Napoli, hanno segnalato alle competenti autorità un odontoiatra di 72 anni per aver detenuto farmaci scaduti nel proprio studio, ed un 61enne per aver esercitato abusivamente...


Altri Articoli

I principali interventi del piano strategico FDI per i prossimi anni, ma la priorità è sensibilizzare gli Stati sulla promozione della salute orale


Per l’Agenzia delle Entrate la causa ostativa non potrà trovare applicazione se i due rapporti di lavoro persistono senza modifiche sostanziali per l’intero periodo di sorveglianza


Il problema è per gli studi al piano strada. La provocazione di Migliano: “se non venite voi a prenderli, ve li portiamo noi”


I centri dentistici DentalPro collaboreranno con la rete degli Empori Solidali delle Caritas diocesane per offrire cure gratis a determinati pazienti


Operazione del NAS che oltre allo studio dentistico porta la chiusura di una casa di cura senza autorizzazione e di un laboratorio di analisi dove i prelievi venivano fatti da un impiegato


 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Corsi ECM

 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi