HOME - Cronaca
 
 
07 Maggio 2019

Il paziente odontoiatrico dall’età pediatrica a quella geriatrica. A Bologna si è fatto il punto sugli aspetti clinici e medico-legali


Bologna ha ospitato un interessante evento in cui si sono analizzate tutte le problematiche cliniche e medico-legali legate alla presa in carico del paziente, dall’età pediatrica a quella geriatrica, passando dalla traumatologia, dalla disabilità, dalla prevenzione dalle difficoltà linguistiche e culturali e da tutte le conseguenti necessità e problematiche di informazione e condivisione di percorsi e di esiti. 

 Odonto Consulence, che ha organizzato l’evento, ha riunito universitari, odontoiatri, studenti, esperti del mondo medico-legale e giuristi per snocciolare e discutere dei diversi aspetti pratici relativi alla presa in carico del paziente odontoiatrico. Un modo per sottolineare la necessità di competenza a 360 gradi del moderno esercente la professione odontoiatrica, laddove clinica e medicina-legale, norme giuridiche, deontologiche, ma soprattutto etiche impongono conoscenze specifiche e un esercizio attento, competente, diligente, prudente e perito della professione. Gabriela Piana Giovanni D’Alessandro, dell’Università di Bologna, hanno delineato con grande maestria le difficoltà, i problemi, le necessità legate alla presa in carico di piccoli pazienti e di pazienti con disabilità, dimostrando, con giustificato orgoglio, come sia possibile interagire efficacemente (anche attraverso un’estrema disponibilità empatica) ed entrare a contatto con mondi psicologici complessi e con concrete difficoltà pratiche (disabilità cognitiva e fisica), ottenendo non solo un miglioramento del livello di salute orale, ma anche un coinvolgimento motivazionale degli stessi pazienti e di chi di loro si prende cura quotidianamente (genitori, tutori, servizi sociali, reparti ospedalieri, ecc). Splendida anche la trattazione relativa alle lesioni di origine traumatica.  Il paziente ortodontico non è solo pediatrico o adolescente, con tutte le aspettative dei genitori e le problematiche adolescenziali.  

Oggi, sempre più frequentemente, l’ortodontista deve rapportarsi con pazienti adulti, talora anche geriatrici, con aspettative estetiche e necessità relazionali che talora mal si adattano alle concrete possibilità cliniche.  A rapportare tutto questo ai diversi approcci clinico-tecnici è stata Maria Grazia Tomba, mentre Mario Mimmo ha affrontato con maestria e competenza il tema multiforme del paziente geriatrico (condizioni fisiche, patologie, farmaci….). Maurizio Marini, invece, ha sottolineato l’utilità di un’adeguata competenza in laserologia anche in odontoiatria geriatrica e dell’età evolutiva. Efficacia, controllo dell’emostasi, del dolore e del rumore possono rappresentare elementi di provata efficacia nell’ottenimento della compliance del paziente, tanto più se in età evolutiva o geriatrico.  

Maria Sofia RiniMarco Brady Bucci(nella foto), dell’Università G. Marconi di Roma, il compito di affrontare i delicati temi della certificazione in traumatologia orale, dell’informativa e della condivisione conto terzi (genitori, tutori, amministratori di sostegno) di percorsi terapeutici in soggetti in crescita o incapaci (incapacità anche solo transitorie), delle valenze medico-legali di scelte cliniche dettate da oggettive necessità pratiche e delle difficoltà determinate dalla difficoltà di condividere lingua e abitudini culturali. Supportati in questo dagli avvocati Ilaria BonsignoriLuciano Barbuto del Foro di Bologna, che hanno trattato temi correlati anche all’applicazione in ambito medico e odontoiatrico dei disposti della legge 219, 22 dicembre 2017- DAT.Particolarmente toccante l’argomento affrontato dal dott. Emilio Nuzzolese, dell’Università di Torino, che si è occupato del bambino abusato e trascurato e degli obblighi, anche etici e morali, dell’odontoiatra e del suo team di riconoscere e segnalare situazioni sospette.Di particolare interesse anche l’esercitazione pratica curata dal dott. Carlo D’Achille.

Articoli correlati

Prof. Pelliccia: ‘’il dentista deve saper prendere le decisioni giuste al momento utile, vi aiutiamo a imparare a farlo’’


Assegnata in Commissione alla Camera una PdL che impone il 51% del capitale in mano all’iscritto all’Albo


Presentate le integrazioni al programma di odontoiatria sociale già attivo nella Regione


Nella foto: Michele Tedesco, Gaetano Iannello, Giuseppe Renzo, Giuseppe Lo Giudice e Antonio Spatari

Un costante incubatore di idee, progetti, iniziative culturali e di informazione


Altri Articoli

Secondo l’Associazione oltre 400 i controlli effettuati. Ecco come regolarizzare la propria posizione


Prof. Pelliccia: ‘’il dentista deve saper prendere le decisioni giuste al momento utile, vi aiutiamo a imparare a farlo’’


Assegnata in Commissione alla Camera una PdL che impone il 51% del capitale in mano all’iscritto all’Albo


Lodi: l’analisi impietosa, in evidenza contraddizioni e difetti di un sistema riservato ai ricchi


 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Corsi ECM

 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi