HOME - Cronaca
 
 
13 Maggio 2019

Proposta 5 Stelle per l’abolizione del contante e sanzioni per chi non permette di usare il Pos. Queste le norme attualmente in vigore


L’obiettivo è fare emergere il più possibile di quei 100 miliardi di euro stimati che ogni anno sfuggirebbero al Fisco “per tenere in piedi i conti pubblici”, dicono i “grillini” alle agenzie stampa. E così la proposta degli “economisti pentastellati” è quella di rivedere al ribasso le soglie di non punibilità per evasione fiscale, oggi a 150 mila euro. 

Per questo il Movimento 5 Stelle starebbe lavorando per introdurre norme che abbassino i costi delle commissioni per chi incassa attraverso il Pos, semplificazioni sull’emissione di fattura elettronica per chi paga in contanti ma anche di introdurre sanzioni per chi non si dota di Pos. 

Nonostante le posizioni siano distanti, e lo scontro elettorale non aiuta certo a trovare accordi o ad ammettere posizioni comuni, il sottosegretario all’Economia Massimo Bitonci, intervenendo nei giorni scorsi agli Stati generali dei commercialisti a Roma, ammette che al ministero è stato aperto “un tavolo sui sistemi di pagamento digitali” ma subito chiarisce che “questo non vuol dire cancellazione del contante tout court". 


Queste le attuali norme per l’utilizzo del contante e POS

Le varie modifiche alle norme anti riciclaggio hanno alzato il divieto al trasferimento di denaro contante per importi pari o superiori a 3mila euro.  

Per quanto riguarda il POS, è obbligatorio accettare pagamenti effettuate con carte bancomat o di credito, a partire da 5 euro. L'obbligo non è previsto nei casi di oggettiva impossibilità tecnica. Ma i vari decreti che si sono succeduti sul tema non hanno mai previsto sanzioni, il Consiglio di Stato bloccò sul nascere una possibile sanzione di 30 euro per ogni pagamento rifiutato.  

Articoli correlati

L’Agenzia delle Entrate avvierà, a breve, una serie di controlli finalizzati a verificare la regolarità dell’applicazione del regime forfetario previsto dalla legge di Bilancio 2019, almeno...


Aveva comprato lo studio usufruendo dei benefici fiscali e quando è finito il periodo di ammortamento lo ha rivenduto ad una finanziaria che poi glielo affittava. Un’operazione finita sotto la...


Dopo la proroga al versamento delle tasse previsto dal Decreto Crescita ai soggetti interessati dagli ISA, il dubbio era su come dovevano comportarsi i contribuenti che esercitano la stessa attività...


Secondo quanto approvato nel Decreto Crescita, convertito in legge in via definiva ieri 27 giungo anche dal Senato, viene prorogato il termine dei versamenti delle tasse dal 30 giugno al 30 settembre...


Dopo la Camera anche il Senato ha approvato il testo del Decreto Crescita che ora è legge.Tra le norme che possono interessare anche professionisti ed aziende del settore dentale la...


Altri Articoli

Quando non si ha la possibilità di utilizzare trapano, anestesia, materiali per otturazioni, tra le tecniche ed i prodotti a disposizione per trattare la carie dei denti da latte, e non solo, in...


A denunciare un diplomato odontotecnico di 55 anni di Palermo, con l’accusa di esercizio abusivo della professione sanitaria, sono stati i carabinieri del NAS. Secondo quanto riportato dalla...


“Il meccanismo delle detrazioni sanitarie - è più costoso, regressivo e diseguale territorialmente rispetto a quello degli oneri deducibili applicato alla Sanità Integrativa. Si tratta, inoltre,...


Per i dentisti, igienisti dentali e laboratori odontotecnici che emettono la fattura elettronica per le prestazioni esenti Ivascade lunedì 22 luglio il termine per pagare l'imposta di...


Giornata di incontri istituzionali quella di martedì 16 luglio tra FNOMCeO e Ministro della Salute On. Giulia Grillo ed il Ministro dell’Istruzione Università e Ricerca Marco...


 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Corsi ECM

 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi