HOME - Cronaca
 
 
13 Maggio 2019

Proposta 5 Stelle per l’abolizione del contante e sanzioni per chi non permette di usare il Pos. Queste le norme attualmente in vigore


L’obiettivo è fare emergere il più possibile di quei 100 miliardi di euro stimati che ogni anno sfuggirebbero al Fisco “per tenere in piedi i conti pubblici”, dicono i “grillini” alle agenzie stampa. E così la proposta degli “economisti pentastellati” è quella di rivedere al ribasso le soglie di non punibilità per evasione fiscale, oggi a 150 mila euro. 

Per questo il Movimento 5 Stelle starebbe lavorando per introdurre norme che abbassino i costi delle commissioni per chi incassa attraverso il Pos, semplificazioni sull’emissione di fattura elettronica per chi paga in contanti ma anche di introdurre sanzioni per chi non si dota di Pos. 

Nonostante le posizioni siano distanti, e lo scontro elettorale non aiuta certo a trovare accordi o ad ammettere posizioni comuni, il sottosegretario all’Economia Massimo Bitonci, intervenendo nei giorni scorsi agli Stati generali dei commercialisti a Roma, ammette che al ministero è stato aperto “un tavolo sui sistemi di pagamento digitali” ma subito chiarisce che “questo non vuol dire cancellazione del contante tout court". 


Queste le attuali norme per l’utilizzo del contante e POS

Le varie modifiche alle norme anti riciclaggio hanno alzato il divieto al trasferimento di denaro contante per importi pari o superiori a 3mila euro.  

Per quanto riguarda il POS, è obbligatorio accettare pagamenti effettuate con carte bancomat o di credito, a partire da 5 euro. L'obbligo non è previsto nei casi di oggettiva impossibilità tecnica. Ma i vari decreti che si sono succeduti sul tema non hanno mai previsto sanzioni, il Consiglio di Stato bloccò sul nascere una possibile sanzione di 30 euro per ogni pagamento rifiutato.  

Articoli correlati

Banca d’Italia ed Agenzia delle Entrate hanno definito le regole per poter usufruire del credito d’imposta sulle commissioni pagate ai gestori di POS


Nessuna norma per l’odontoiatria ma vengono approvati due Ordini del Giorno, quello proposto dall’On. Nevi che impegna il Governo a prorogare la prima scadenza del DPCM sul profilo ASO e quello...


Stretta sulle procedure per utilizzare in compensazione i crediti tributari. Ecco cosa prevede la norma e i consigli dei consulente fiscale AIO


L’Agenzia delle Entrate è intervenuta sul tema facendo distinguo soprattutto sui dispositivi proveniente da paesi extra UE. I chiarimenti del Consulente Fiscale SUSO


Giudicati inammissibili quelli sui pagamenti tracciabili e sul profilo ASO. Ora, per risolvere la problematica delle Assistenti non rimane che la modifica del Decreto


Altri Articoli

Alessandro Baj

Test sierologici fine a se stessi o studi multicentrici di ricerca? Ne abbiamo parlato con il professor Alessandro Baj


Il Tavolo tecnico modifica il testo su mascherine e camici ed il CTS approva. Il prof Gherlone ci spiega le modifiche e parla del futuro del Tavolo Tecnico 


Alcune considerazioni del dott. Dario Bardellotto sulle possibili soluzioni per combattere gli inquinanti indoor chimici, fisici e biologici di uno studio dentistico


La Società spagnola per il diabete (SED) e la Società spagnola di parodontologia portano l’attenzione sul malato diabetico ed i rischi in questo periodo di Covid-19. Raccomandata la massima...


L’obiettivo è contenere il rischio di infezione. Il documento è rivolto a tutti coloro che sono coinvolti nell’erogazione, in ambito pubblico e privato, di prestazioni odontostomatologiche 


 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Speciale in Evidenza


 
 
 
 

Corsi ECM

 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi

 
 
 
 
 
 
 
 

Guarda i nostri video

Guarda i nostri video

COVID-19 ed odontoiatria, il punto del prof. Roberto Burioni