HOME - Cronaca
 
 
31 Maggio 2019

La Federodontotecnica firma il CCNL per il Settore Odontotecnico con CISAL


Nell’ambito delle attività sindacali che fanno parte del progetto di Federodontotecnica, è stato definito l’accordo che regolamenta il rapporto di lavoro tra le Imprese odontotecniche ed il personale impiegato. 

Questa operazione, spiegano da Federodontotecnica, "deriva dalle necessità di regolamentare in maniera più aggiornata i rapporti di lavoro, nel rispetto anche del cambiamento che sta avvenendo nel mondo del lavoro". Abbiamo rivisto e aggiornato le declaratorie, che erano oramai più che maggiorenni, e che avevano la necessità di essere rivisitate; come altresì i livelli che sono stati equiparati a quelli Europei.

"Si è concordato con CISAL in rappresentanza dei lavoratori -continua una nota del sindacato- di creare un contratto di lavoro non soltanto moderno, ma anche e soprattutto, di creare uno strumento il più esaustivo possibile per essere di reale valido aiuto non soltanto alle Aziende e ai Lavoratori, ma anche ai consulenti del lavoro. Questi ultimi infatti possono trovare una risposta definita ai vari problemi legati alla giusta applicazione dello stesso".

"Un bel contratto che ci consente di presentarci ancora di più sullo scenario sindacale quale Rappresentanza non nuova , ma come continuiamo a dire, come elemento di novità", conclude la nota.  

Articoli correlati

Dal presidente ANTLO Mauro Marin le previsioni per il futuro della professione che è a rischio sopravvivenza a seconda delle scelte che verranno o non verranno prese


Sabato 9 novembre a Vicenza al congresso ANTLO, tavola rotonda sul futuro della professione odontotecnica al digitale


Cardamone: odontotecnico, figura tecnica estremamente importante ma non può e non deve essere inserito tra le professioni sanitarie


Nel 2007 erano 15.165, dieci anni dopo i laboratori censiti dallo studio di settore (anno 2017 dichiarazione 2018) sono 11.933, dati dell’Agenzia delle Entrate che confermano le difficoltà...


Il prossimo anno dovrebbero riaprire le graduatorie per il concorso pubblico


Altri Articoli

Tassi più bassi rispetto agli anni passati. Potranno essere chiesti dagli odontoiatri under 35 per l'acquisto prima casa o studio professionale


Si è spento nella giornata di ieri, primo luglio, il cordoglio del presidente CAO: ''Piangiamo un professionista esemplare''


Calano i posti ma aumentano le sedi dei corsi che arrivano a 31. Ecco le assegnazioni per singolo Ateneo


Uno studio dell'Università di Padova ha valutato la conoscenza del COVID-19, la percezione del rischio e l’attitudine al trattamento odontoiatrico nella popolazione dei dentisti italiani


ANSOC al Ministro Speranza: serve una revisione tariffaria, troppa incongruenza tra il costo di produzione delle prestazioni odontoiatriche e le rispettive tariffe corrisposte


 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Speciale in Evidenza


 
 
 
 

Corsi ECM

 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi

 
 
 
 
 
 
 
 

Guarda i nostri video

Guarda i nostri video

Nuove tecnologie in studio? Le omaggia IDI EVOLUTION