HOME - Cronaca
 
 
03 Giugno 2019

La “storia dell’ortodonzia italiana” SUSO, verrà promossa da UNIDI nel mondo


Preso atto dell’eccellenza dell’Ortodonzia italiana, oggi ai primi posti al mondo ed avendo tra le varie sue “mission” anche la divulgazione in generale dei prodotti d’eccellenza industriale odontoiatrica, l’UNIDI , l’Unione delle industrie italiane del dentale, presieduta da Gianna Pamich, si appresta a promuovere nel mondo, insieme ai “devices” odontoiatrici e ortodontici più avanzati, anche “la Cittadella, Storia dell’Ortodonzia italiana”, in versione inglese.

La prima presentazione dell’opera “made in Italy” d’eccellenza anch’essa, è avvenuta alla Fiera di Rimini Expodental, la  tradizionale “Tre giorni”  italiana  dell’Odontoiatria  tra le prime al mondo.

Non è un caso che in un anno speciale come il 2019, in cui l’UNIDI, organizzatrice della mostra, celebra il suo mezzo secolo di vita, l’Unione abbia deciso di promuovere, oltre alle eccellenze  industriali odontoiatriche, anche la ricostruzione storica di una singola specialità. Nata come allieva delle Scuole straniere all’epoca più avanzate, l’Ortodonzia italiana infatti è divenuta, nel corso di oltre un secolo, indiscutibilmente “Maestra” e la ricostruzione delle varie tappe evolutive, a cura di storici apprezzati, si presenta, com’è in realtà: un “made in Italy”  d’ eccellenza, degno di stare al pari di avveniristiche apparecchiature. 

Di qui l’intento di UNIDI di presentarla alle rassegne dentali più importanti del panorama mondiale e nelle Università straniere, dove si approfondiscono le premesse concettuali per la produzione delle strumentazioni “futuribili”, ortodontiche (come in questo caso) o no, ad ulteriore dimostrazione, semmai ce ne fosse bisogno, che tra Ricerca e Produzione d’eccellenza, si dipana, storicamente, un imprescindibile fil rouge.

Il primo lancio dell’UNIDI è stato caratterizzato dalla messa a disposizione a Expodental di un apposito stand in favore del SUSO, il Sindacato degli Ortodontisti, promotore dell’opera, per favorirne una più ampia diffusione . Miglior piattaforma di lancio non poteva esserci. Vetrina del dentale non solo italiano, articolata nelle sue più avanzate e molteplici  espressioni (industria, soprattutto, e ricerca, professione, igiene, assistenza alla poltrona, odontotecnica, management, ecc), l’Expodental si configura infatti come una delle più alte rassegne del “made in Italy”, etichetta nobilmente adesiva che di solito identifica  eccellenze italiane in altri ambiti (gastronomico, enologico, ecc..) ma che trae origine dalle molteplici creatività che da sempre nobilitano il Bel Paese. Al punto che tra i  “made in Italy”, si potrebbe non solo inserire The History of Italian Orthodontics, ma per assurdo, anche la Gioconda di Leonardo.    

A cura di: Ufficio Stampa SUSO 

Articoli correlati

Si completata l'Assemblea Nazionale ENPAM, a fine giugno l’elezione del nuovo CDA


La norma interessa igienisti dentali e odontotecnici, ecco come avvengono gli accrediti automatici e le modalità per richiedere il bonus da 1.000 euro a maggio


Da sabato 23 maggio al 30 giugno si potranno richiedere consulti online agli odontoiatri dell’Associazione Nazionale Dentisti Italiani - ANDI


L'Informatore Farmaceutico 2020 è il più completo e autorevole Prontuario dei farmaci nel mercato italiano. Disponibile in formato cartaceo e on-line


Oliveti: “siamo stanchi di ritrovarci sempre discriminati e per giunta tassati. È ora che il Governo corregga il tiro”


Altri Articoli

Si completata l'Assemblea Nazionale ENPAM, a fine giugno l’elezione del nuovo CDA


Le polemiche tra professionisti e Governo con i primi che accusano il secondo di privilegiare le imprese in termini di aiuti economici del post coronavirus, se assolutamente legittime mi sembrano...

di Norberto Maccagno


La norma interessa igienisti dentali e odontotecnici, ecco come avvengono gli accrediti automatici e le modalità per richiedere il bonus da 1.000 euro a maggio


Da sabato 23 maggio al 30 giugno si potranno richiedere consulti online agli odontoiatri dell’Associazione Nazionale Dentisti Italiani - ANDI


Lo potrà richiedere solo chi ha avuto un calo di almeno il 50% del fatturato. Ecco di cosa si tratta e come e chi può richiederlo


 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Speciale in Evidenza


 
 
 
 

Corsi ECM

 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi

 
 
 
 
 
 
 
 

Guarda i nostri video

Guarda i nostri video

COVID-19 ed odontoiatria, il punto del prof. Roberto Burioni