HOME - Cronaca
 
 
11 Giugno 2019

Protesi sociale, nelle Marche ASL e scuola per odontotecnici insieme per aiutare i pazienti in difficoltà


L’idea è quella già sperimentata nel tempo in altre zone d’Italia ovvero utilizzare gli studenti delle scuole di odontotecnica, sotto la supervisione di odontotecnici abilitati, per realizzar ele protesi mobili per i pazienti in situazioni sociali disagiate che afferiscono agli ambulatori pubblici delle ASL. Su queste basi nasce l’accordo di collaborazione tra la Regione Marche, la Provincia di Pesaro Urbino, il Comune di Pesaro, la Caritas Diocesana, l’Ordine degli Odontoiatri l’Asur Area Vasta 1, l’Istituto Tecnico Professionale G. Benelli, Confartigianato odontotecnici di Ancona e l’azienda produttrici di materiale ad uso odontoiatrico Ruthinium Group. 

Secondo quanto rimpostato dalla stampa locale, gli allievi dell’Istituto tecnico superiore “G. Benelli” di Pesaro, durante le ore dedicate alla formazione previste dal percorso di studi, realizzeranno le protesi dentarie destinate a pazienti indigenti prescritte dai medici odontoiatri dell’Asur, sotto la supervisione di un odontotecnico abilitato di Confartigianato Odontotecnici.


Il dottor Busca dell’Area Vasta 1 ha sottolineato su PU24.it come “la realizzazione di questo Progetto permetterà agli alunni del Benelli di recarsi presso i poliambulatori di via XI febbraio, per perfezionare l’attività di Alternanza Scuola/Lavoro, e mettere in gioco le proprie competenze professionali entrando in una prospettiva relazionale vera e diretta secondo una finalità sociale di crescita umana. Con questo Protocollo crediamo, insieme all’IPSIA Benelli, di essere andati verso l’ascolto di un bisogno, anche in termini di dignità umana”. 

“La nostra adesione al progetto – spiega Bornaccioni, presidente Odontotecnici di Confartigianato sempre al quotidiano online– tende a fare emergere il ruolo primario dell’odontotecnico nella filiera dentale affiancando gli allievi del Benelli nella pratica costruttiva fornendo gratuitamente dispositivi protesici certificati”. 

Articoli correlati

L’ipotesi: remunerare i costi della prestazione attraverso forme di defiscalizzazione. Le anticipazioni dal presidente Ghirlanda in una intervista a “Il commento politico”.


Il progetto dell’Usl Sud–Est della Regione Toscana consente di ottimizzare le risorse offrendo un servizio di assistenza mirato e puntuale


Non sono certo i dati del Censis a dover confermare che la povertà, nel nostro paese, non sarebbe stata sconfitta nonostante gli annunci Pentastellati dai balconi. Basta fare un giro...

di Norberto Maccagno


Al 38° Congresso AIOP si è approfondito il tema “dell’umanizzazione” della protesi e dei pazienti fragili. Guarda la Tavola rotonda organizzata sul tema


Il presidente CAO Firenze Peirano: ‘’i progetti e la volontà della professione non manca, serve però una volontà politica che ad oggi sembra latitare’’


Altri Articoli

Il presidente Alessandro Nisio con alcune riflessioni su numero programmato, odontoiatria pubblica, futuro e gli sbocchi professionali dei giovani odontoiatri, apre il dibattito sulle riforme da...


Per il prof. Gagliani si guarda al problema come meri sostenitori dei propri interessi mentre manca non solo una programmazione ma anche una visione futura “delle professioni” di odontoiatra


Dentisti, igienisti dentali ed odontotecnici li tengono sotto “pressione” per l’intera giornata. I consigli degli esperti per prendersene cura


Ridurre i laureati in Italia aumenterebbe quelli all’estero. Queste le iniziative dell’Università italiane per garantire una formazione anche pratica di alto livello


Il dott. Calderoli ci aiuta a ricordare la nascita del Corso di Laurea in Odontoiatria e le reticenze e polemiche del tempo, già “caratterizzato” dalla pletora odontoiatrica


 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Speciale in Evidenza


 
 
 
 

Corsi ECM

 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi

 
 
 
 
 
 
 
 

Guarda i nostri video

Guarda i nostri video

Nuove tecnologie in studio? Le omaggia IDI EVOLUTION