HOME - Cronaca
 
 
17 Luglio 2019

Inaugurate nuove postazioni per l’odontoiatria sociale al centro ACSE e Fondazione ANDI Onlus


Da oltre mezzo secolo l’Acse, l’ambulatorio dei Padri Comboniani, di via del Buon Consiglio a Roma, rappresenta un punto di riferimento per tutte quelle persone costrette ai margini della vita sociale. Uomini e donne che a causa della propria situazione non avrebbero accesso alle cure odontoiatriche.   

Il Centro medico-odontoiatrico si avvale dell’impegno di molti dentisti volontari, coordinati dalla Fondazione ANDI Onlus e sotto la direzione sanitaria di Giuseppe Teofili. Oggi l’ambulatorio compie un grande passo in avanti nell’incrementare l’efficienza dell’assistenza odontoiatrica, grazie alle nuove postazioni acquistate dalla Fondazione ANDI e fornite dalla società di distribuzione Henry Schein.   Il Centro ACSE di Roma esegue oltre 3.000 interventi all’anno, curando gratuitamente persone di 82 diverse nazionalità, tra gli assistiti continuano a crescere gli italiani. I pazienti che si presentano in ambulatorio si concentrano nelle fasce di età comprese tra i 20 e i 40 anni, ma sono in aumento i giovani e i giovanissimi, aspetto che permette di intervenire con più efficacia sugli aspetti preventivi e dell’educazione all’igiene. Mercoledì 3 luglio, alle ore 11, presso la sede della Associazione Comboniana Servizio Emigranti, in via del Buon Consiglio 19, verranno inaugurate e presentate a stampa e pubblico le nuove postazioni odontoiatriche che diventeranno immediatamente operative.

Tra gli ospiti: Mons. Gianpiero Palmieri, responsabile per la Pastorale dei Migranti per il Vicariato di Roma e il Presidente dell’Associazione Nazionale Dentisti Italiani, Carlo Ghirlanda. 

Queste nuove attrezzature rappresentano un upgrade del livello di assistenza odontoiatrica sociale, in linea con lo spirito di migliorare il servizio di volontariato rivolto ai più deboli. Evangelista Giovanni Mancini, Presidente Fondazione ANDI Onlus: “Siamo molto soddisfatti di poter contribuire ad accrescere l’efficacia di un progetto ormai storico come questo che attua e concretizza l’impegno dei dentisti volontari della Fondazione dell’Associazione Nazionale Dentisti Italiani. L’ambulatorio ACSE rappresenta un punto di riferimento e un esempio di assistenza medica-odontoiatrica di alto livello, rivolto a persone prive di ogni altra possibilità di accesso alle cure e senza alcuna preclusione di età, nazionalità e appartenenza religiosa”. 

A cura di: Ufficio Stampa ANDI

Articoli correlati

Il trattamento odontoiatrico nel paziente con malattie sistemiche" il tema del Congresso ANDi Novara in programma a Orta San Giulio (NO) dal 18 ottobre


Presso FICO di Bologna un nuovo appuntamento con “La Piazza della Salute”, aperto a tutti e all’insegna dell’informazione e prevenzione partendo dalla salute dei propri denti fino a uno...


Obiettivo il recupero dell’evasione attraverso l’uso della moneta elettronica. Bondi (ANDI), dentisti già preparati, si a strumenti seri per dimostrare la nostra trasparenza fiscale


Oltre le visite gratuite dai dentisti ANDI anche una campagna social per rafforzare il messaggio verso la prevenzione


Lunedì 30 settembre i dentisti della Fondazione ANDI Onlus saranno ospiti nelle TGR di tutta Italia, grazie alla collaborazione con la RAI 


Altri Articoli

Capofila del progetto, in quanto Regione promotrice dell’iniziativa contenuta nel piano di lavoro, è la Basilicata


Presso FICO di Bologna un nuovo appuntamento con “La Piazza della Salute”, aperto a tutti e all’insegna dell’informazione e prevenzione partendo dalla salute dei propri denti fino a uno...


Fino a sabato confronto tra gli esperti sui temi, classici e non, della patologia e della medicina orale


Gli odontoiatri in prima linea per individuare fenomeni di violenza, dall’Ordine di Medici di Napoli le “direttive” 


Oltre alla clinica anche il cambio di consegne alla presidenza e le elezioni di chi guiderà SIDO dal 2023 


 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Corsi ECM

 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi