HOME - Cronaca
 
 
09 Luglio 2019

“Forfettari”, sotto la lente del Fisco, in arrivo i controlli


L’Agenzia delle Entrate avvierà, a breve, una serie di controlli finalizzati a verificare la regolarità dell’applicazione del regime forfetario previsto dalla legge di Bilancio 2019, almeno secondo quanto dichiarato dal sottosegretario Simone Valente, del Ministero dell’Economia e delle Finanze in risposta ad un question time in Commissione Finanze della Camera. 

Secondo quanto riportato dai verbali della Camera l’obiettivo è quello di evitare che possano accedere al regime forfetario soggetti che non ne possiedono i requisiti. 

I controlli del Fisco seguiranno due direttrici: 

  • gli accessi diretti presso i contribuenti per verificare se sono in possesso dei requisiti per l'applicazione del regime agevolato,
  • l’attività di analisi del rischio effettuata attraverso le informazioni a disposizione dell'Agenzia delle Entrate, che individuerà i contribuenti con elevati profili di rischio nei confronti dei quali sarà effettuata la verifica dei requisiti di legge. 

L'attività di controllo sarà rivolta sia nei confronti di coloro che hanno adottato il regime per la prima volta sia nei confronti di coloro che già lo applicavano in precedenza.  

L’interrogazione parlamentare era stata sollecitata dalle deputate (Pd) Fregolent e Serracchiani che partivano dalla considerazione che il nuovo regime agevolato “sembrerebbe incentivare la trasformazione delle società in ditte individuali al solo fine di beneficiare delle agevolazioni fiscali previste dal citato regime” oltre a poter favorire “comportamenti elusivi ed opportunistici”.   

Articoli correlati

Dentisti e laboratori odontotecnici analizzano il giudizio dato dagli Indici di Affidabilità Fiscale. Ecco chi si può sentire in regola e chi no


Per l’Agenzia delle Entrate la causa ostativa non potrà trovare applicazione se i due rapporti di lavoro persistono senza modifiche sostanziali per l’intero periodo di sorveglianza


Bankitalia controllerà le movimentazioni sospette oltre i 10 mila euro, ma l’alert potrà scattare anche su somme più contenute


Aveva comprato lo studio usufruendo dei benefici fiscali e quando è finito il periodo di ammortamento lo ha rivenduto ad una finanziaria che poi glielo affittava. Un’operazione finita sotto la...


Dopo la proroga al versamento delle tasse previsto dal Decreto Crescita ai soggetti interessati dagli ISA, il dubbio era su come dovevano comportarsi i contribuenti che esercitano la stessa attività...


Altri Articoli

La Delibera del Comitato Centrale FNOMCeO sulle ‘Raccomandazioni nell’interpretazione del messaggio informativo in odontoiatria’ si presta a molti commenti e letture.Quella più ingenua è il...

di Norberto Maccagno


Italiani confermano di preferire per gli acquisti la grande distribuzione mentre calano le vendite in farmacia. Crescono gli acquisti online


Gli iscritti in ritardo con i pagamenti potranno godere di una serie di agevolazioni, ridotte le sanzioni per chi si mette in regola prima dell’accertamento


Sconti per i soci ma anche l’impegno a non operare in forma diretta verso i pazienti


Udienza alla FNOCMeO, Papa Francesco ai medici: non assecondate la volontà di morte del malato


 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Corsi ECM

 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi