HOME - Cronaca
 
 
12 Luglio 2019

Formazione Ecm, Enpam: l'80% dei medici è in regola. Ultimi mesi per raccogliere i crediti


C'è un traguardo che per molti medici e odontoiatri potrebbe essere davvero difficile da raggiungere: i 150 crediti per l'aggiornamento professionale (Ecm o educazione continua in medicina) per il triennio 2017-2019. Per chi non dovesse mettersi in regola, entro la scadenza del 31 dicembre di quest'anno, potrebbero scattare le sanzioni degli Ordini. L'Enpam però stima "che l'80% sia o si stia mettendo in regola con i crediti formativi previsti".

Una lettera del presidente della FNOMCeO, Filippo Anelli, inviata ai presidenti degli Ordini provinciali dei medici chirurghi e degli odontoiatri nei giorni scorsi, ricordava l'importanza dell'aggiornamento professionale e sottolineava che spetta a loro la verifica del rispetto dell'obbligo di legge. Superata la scadenza infatti, gli ordini "saranno costretti ad avviare l'iter procedurale in sede disciplinare", come come aveva ricordato lo stesso Anelli intervistato da Striscia.

Da poco si è insediata la nuova Commissione nazionale Ecm, il nuovo organismo per la formazione continua dei medici, istituito all'Agenas per il triennio 2020-2022. In questo modo la macchina che valuta e monitora se i professionisti della sanità si aggiornano è di nuovo pronta a vigilare. Intanto si sta chiudendo il triennio 2017-2019 e, seppur le somme dovranno essere tirate nei primi mesi del 2020, circa il 43% dei professionisti che operano nel sistema salute non ha ancora completato i 150 crediti; i medici sono però i più bravi, sono quelli con più crediti.

Come noto l'Ecm si struttura in trienni, per ciascuno dei quali è necessario avere accumulato 150 crediti formativi. Il triennio in corso, 2017-2019, scadrà appunto a fine dicembre. Se nel triennio precedente (2014/2016) si sono avuti almeno 121 crediti si avrà un bonus di 30 crediti, mentre per chi nello stesso periodo ne avrà avuti almeno 80, il bonus sarà di 15 crediti.


Articolo modificato il 15 luglio 2019 ore 10:00

Articoli correlati

Sul sito la delibera che “allunga” di un anno la possibilità di raccogliere i crediti formativi necessari per i trienni scorsi ed indica il numero di quelli previsti per il 2020-2022


Alcune riflessioni dell’odontoiatra nominato nella Commissione che dovrà occuparsi di riformare il sistema, che invita i colleghi a segnalare proposte e criticità 


La decisione della Commissione Nazionale ECM di prorogare di un anno, fino al 31 dicembre 2020 la possibilità di ottenere i crediti formativi necessari arrivata in extremis a...

di Norberto Maccagno


Il dott. Mele commenta la decisione di voler rivedere il Sistema e della proroga di un anno della possibilità di raccogliere i crediti del triennio che si sta per concludere 


Con una circolare ai presidenti OMCeO e CAO viene confermata la proroga di un anno per raccogliere i crediti. Ecco le nuove scadenze e disposizioni


Altri Articoli

Nei giorni scorsi il Sole 24 Ore ha pubblicato un bilancio del primo anno di fatturazione elettronica, in realtà come spesso capita con la pubblica amministrazione i dati non sono proprio...

di Norberto Maccagno


Il racconto di un caso di odontoiatria legale consente alla dott.ssa Maria Sofia Rini di portare alcune considerazioni sul rapporto fiduciario medico paziente


Per il presidente CAO Cuneo la questione è il diritto del paziente ad affrontare il pagamento come crede  e senza discriminare il privato verso il pubblico


Organizzato per giovedì 23 gennaio 2020 da ANOMEC a Milano, un evento dal titolo: “Costi di gestione dello studio e convenzioni sanitarie: due realtà incompatibili?”


Circolare FNOMCeO su novità dalla finanziaria. La Federazione mettere in guardia medici e dentisti sui rischi di non avere in studio il Pos


 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Corsi ECM

 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi

 
 
 
 
 
 
 
 

Guarda i nostri video

Guarda i nostri video

Nuove norme su Direttore sanitario e Autorizzazioni