HOME - Cronaca
 
 
16 Luglio 2019

Gli igienisti dentali UNID in piazza per promuovere salute, bilancio positivo del progetto pilota


Successo delle “Giornate in piazza di prevenzione orale”, progetto organizzato da UNID in alcune piazze italiane per promuovere salute orale, la correlazione tra le patologie odontoiatriche e le problematiche sistemiche associate e la figura dell’igienista dentale. 
“Obbiettivo di UNID è da la promozione della figura dell’Igienista Dentale e la diffusione alla popolazione del concetto di salute”, dice Maurizio Luperini presidente nazionale UNID e primo convinto sostenitore del progetto.

“Seguendo questi presupposti è stata promossa una campagna di sensibilizzazione con l’intenzione di creare un appuntamento fisso e di più ampio respiro”.

Il progetto pilota è partito il 18 maggio in Toscana (a Pisa) e in Friuli Venezia Giulia (a Trieste) e concluso sabato 15 giugno in cui sono scesi in piazza con i loro gazebi i colleghi della Calabria (a Catanzaro Lido) e dell’Emilia Romagna (a Carpi – Modena).

L'iniziativa ha avuto nelle regioni aderenti il patrocinio dell’Ordine TSRM PSTRP territoriale di riferimento a cui tutti gli Igienisti Dentali e le altre professioni sanitarie tecniche, della riabilitazione e della prevenzione afferiscono, a supporto di un’altra importante informazione data ai cittadini in queste occasioni.

“Infatti –ricordano da UNID- i passanti sono stati invitati a controllare se il professionista sanitario a cui affidano la propria salute è iscritto all’Ordine, importante garanzia per tutti”. Nei gazebo allestiti nelle piazze sono state fornite informazioni sulle metodiche di spazzolamento, la frequenza dei controlli finalizzata al mantenimento della salute orale, l’uso dei presidi interdentali di igiene orale domiciliare (filo e scovolino ecc..), le correlazioni tra patologie sistemiche e malattia parodontale, la prevenzione orale pediatrica, permuta dei denti da latte, sbiancamento estetico e molto altro assicurano gli organizzatori.

“E’ stata una grande opportunità per far conoscere la figura dell’Igienista Dentale, le sue competenze e la sua professionalità, garantita oggi più di prima anche dalla sua appartenenza a un Ordine; tutto ciò a tutela della salute dei cittadini”, hanno sottolineato i presidenti UNID delle regioni coinvolte: Monica Crepaldi (Toscana), Elisa Da Ros (Friuli Venezia Giulia), Simona Barone (Emilia Romagna), Sandro Sestito (Calabria).

“Visto il grande successo che ha riscosso l’iniziativa sarà sicuramente ripetuta in futuro”, assicurano i presidenti regionali che si auspicano possa diventare “su scala nazionale, in quanto potrebbe avere dirette ripercussioni sulla conoscenza dei problemi relativi al cavo orale e sulla consapevolezza del proprio stato di salute di tutti i cittadini”.

“In un periodo storico in cui il sistema sanitario risulta essere sempre in deficit e non tutti riescono ad accedervi per le cure necessarie –concludono- la prevenzione gioca un ruolo cardine nel mantenimento della salute ed in questo gli Igienisti Dentali rivestono un ruolo di primaria importanza per natura, formazione e competenze”.


Articoli correlati

Pubblicato in GU il Decreto con la norma che obbliga anche gli igienisti dentali all’invio dei dati al Sistema Tessera Sanitaria delle fatture emesse nei confronti dei pazienti. Ecco le modalità


Il passaggio di consegne durante il XVIII Congresso Nazionale dell’U.N.I.D. Rinnovato anche il Direttivo Nazionale dell’Unione Nazionale Igienisti Dentali


Una delibera della Commissione Nazionale ECM detta le regole per gli iscritti ai nuovi Ordini. Per gli Igienisti nasce il caso del “pregresso”


Il Garante della Privacy dà il via libera al MEF per inserire tra le professioni che devono inviare i dati, anche quelle iscritte ai nuovi Albi delle professioni sanitarie che fatturano al paziente


Un concorso per stilare una graduatoria a disposizione delle ASL per l’assunzione di igienisti dentali. La domanda entro il 19 settembre 


Altri Articoli

Il docu-film del fotoreporter Andrea Tomasetto e del giornalista Luca Rolandi racconta la vita in un campo profughi in Libano attraverso il progetto odontoiatrico del COI 


Tre episodi alla base delle considerazioni del dott. Mele sull’obbligo verso l’Educazione Continua in Medicina in vista del termine del triennio formativo 


Per il Sindacato ci sarebbe il rischio di una “invasione di campo” del CSO rispetto ai compiti delle ASO che potrebbe portare ad incorrere nel reato di esercizio abusivo della professione


Presentato uno Position Paper in cui si chiedono 5 interventi indispensabile per intervenire sulla preoccupante situazione della salute odontoiatrica dei più piccoli


Non sono certo i dati del Censis a dover confermare che la povertà, nel nostro paese, non sarebbe stata sconfitta nonostante gli annunci Pentastellati dai balconi. Basta fare un giro...

di Norberto Maccagno


 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Corsi ECM

 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi