HOME - Cronaca
 
 
22 Luglio 2019

Troppi debiti delle Catene spagnole verso il Fisco: la denuncia e le preoccupazioni del Consejo General de Dentistas

Nor. Mac.

“L'Agenzia delle Entrate ha recentemente pubblicato l'elenco dei debitori che devono più di un milione di euro al fisco spagnolo e tra loro ci sono società proprietarie di cliniche dentali i cui debiti ammontano a 1.313.160 euro e 1.633.563 di euro”.
A denunciarlo è Óscar Castro Reino, presidente del Consejo General de Dentistas spagnolo, attraverso un comunicato stampa in cui vengono elencati alcuni recenti casi di problemi giudiziari e fiscali che hanno interessato alcune Catene spagnole. 

I casi citati sono quello di iDental, che ha coinvolto centinaia di pazienti, e portato in carcere il titolare e nove suoi collaboratori, e quello di Dental Line, catena con 77 cliniche in Spagna di proprietà di un odontotecnico ed un fondo immobiliare che nel 2009 ha dichiarato fallimento lasciando centinaia di persone con le cure da terminare ed i finanziamenti da pagare.  Sottolineando come questo sia possibile perché queste attività “non sono costituite come società professionali”, il presidente del Consejo General de Dentistas ritiene che i casi come quelli citati potrebbero essere evitati se si applicasse la Legge 2/2007 sulle società professionali che prevede, tra l'altro, “che gli Ordini professionali possono sanzionare deontologicamente quelle aziende che svolgono attività il cui esercizio è vincolato al possesso di un titolo di abilitazione e l’iscrizione ad un Albo professionale”.  

Presidente del General Dental Council che si dice estremamente preoccupato per la situazione attuale dove “imprenditori e speculatori al di fuori del settore dentale, investono su attività legate alla salute delle persone usano una pubblicità molto aggressiva”.  
Anche per questo il presidente Casrto Reino torna a chiedere di introdurre con urgenza “una normativa a livello statale per regolamentare la pubblicità sanitaria, in modo che le informazioni diffuse siano veritiere, comprensibili e basate su etica e conoscenze scientifiche e non possano confondere i cittadini con messaggi forvianti ed utilizzando l’immagine di personaggi famosi”. 

Anniversario iDental 

Intanto nei giorni scorsi i pazienti colpiti dal fallimento di iDental, ad un anno dalla chiusura delle cliniche, hanno nuovamente manifestato davanti al Ministero della Salute denunciando la mancanza di aiuti e chiedendo che la questione venga considerata come problema di salute pubblica.  

Secondo la stampa spagnola il fallimento delle 55 cliniche iDental avrebbe creato problemi ad oltre 400 mila pazienti e lasciando debiti per 23 milioni di euro.Tra le questioni aperte, denuncia il direttore dell’associazione dei consumatori Nelson Castro, quella dei pazienti che avevano attivato un finanziamento e che ora si trovano con le cure da terminare e le rate da pagare perché alcune finanziarie non intendono sospendere i pagamenti. 

Photo Credit: Cordonpolis.es

Articoli correlati

Per Dentix Italia sono solo indiscrezioni di stampa ed assicura che non ci sono problemi per pazienti e collaboratori 


La Comisión Nacional de los Mercados y la Competencia (CNMC), una sorta della nostra AGCM, ha aperto un'azione disciplinare contro il Consejo General de Dentistas ed il  Colegio de...


I.denticoop, la cooperativa di dentisti nata nel 2013 entra nel gruppo DentalPro che ne ha acquisito la maggioranza della nuova Srl, in cui entrano anche Coop Alleanza...


Striscia la Notizia torna sulla vicenda IdeaSorriso ed i problemi nati dalla chiusura di alcuni centri che hanno lasciato senza cure pazienti che avevano attivato finanziamenti o dato...


Dopo la vicenda che ha toccato la clinica Ideasorriso di Modena l’associazione Federconsumatori ha stilato un decalogo rivolto “ai pazienti–consumatori, dove sono elencate le cautele che...


Altri Articoli

Il nuovo libro di Angelo Cardarelli per fornire un approccio e un metodo ripetibili e predicibili per l’avulsione degli ele­menti dentari inclusi attraverso la chirurgia piezoelettrica


Abbiamo chiesto a Massimo Depedri di ipotizzare il valore dei costi fissi di uno studio odontoiatrico di piccole, medie e grandi dimensioni e dell'impatto delle misure previste dai DPCM


Riflessioni di una igienista dentale pensando al rientro, ai rischi immediati, ai pazienti, alle paure. Con una esortazione finale: ‘’dovremo inventarci, anche, nuove...


Possibile presentare le domande, ma non ancora in tutte le regioni. L’assegno arriverà dall’INPS ma c’è anche la possibilità di farle anticipare dalle banche. E se il datore di lavoro...


A Roma primo e innovativo progetto ai tempi di Coronavirus per continuare la formazione delle ASO in vista dell’esame di abilitazione


 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Corsi ECM

 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi

 
 
 
 
 
 
 
 

Guarda i nostri video

Guarda i nostri video

Come deve essere organizzato lo studio al tempo di emergenza da coronavirus, i consigli del presidente SIdP