HOME - Cronaca
 
 
23 Luglio 2019

''Ma cosa dici?'' La campagna CAO Napoli contro le fake news odontoiatriche “viaggia” in Metro


Da qualche giorno i circa 150 mila napoletani che prendono giornalmente la metropolitana, e quelli che utilizzano la Circumvesuviana (oltre 25 milioni in un anno), attraverso i monitor posizionati sulle banchine potranno vedere dei mini filmati predisposti dalla Commissione Albo Odontoiatri di Napoli

·     Dovrei sostituire le otturazioni, ma tanto è solo una questione estetica.

·     Mio figlio dal dentista? Ora è inutile ha ancor ai denti da latte.

·     Ho letto sul web che è meglio non lavare i denti se le gengive sanguinano.

·     Fumare le sigarette alla menta è meglio perché rinfrescano l’alito.

·     L’importante è risparmiare e poi se esercita vuole dire che è in regola.

Queste le false affermazioni con cui si aprono le pillole informative al quale segue l’affermazione -“Ma cosa dici?”- e la spiegazione clinica di un iscritto all’Albo. 

Il dott. Francesco Saverio D’Ascoli, parla di otturazioni in amalgama, la Prof..ssa Rossella Santoro dell’importanza di fare effettuare prime visite odontoiatriche già in età pediatrica, il Prof. Ramaglia Lucale conseguenze delle malattie parodontali, il dott. Enrico Di Natale le correlazioni tra fumo e patologie orale mentre alla presidente CAO Napoli dott.ssa Sandra Frojo il compito di mettere in guardia i cittadini dai rischi del rivolgersi a finti professionisti. 

“Come Commissione Albo Odontoiatri abbiamo scelto 5 luoghi comuni su temi più frequenti che interessano la popolazione per dare indicazioni chiare”, dice ad Odontoiatria33 la presidente della CAO partenopea Sandra Frojo (nella foto).

“Anche il fatto di, come si dice, metterci la faccia è un segnale che abbiamo voluto dare per ricordare, anche se indirettamente, che le informazioni su temi così importanti come quelli legati alla salute devono arrivare da fonti certe, da persone qualificate e non da un ho sentito dire”. “La scelta poi di utilizzare il circuito Metro TV, ci consente di raggiungere ogni giorno migliaia di persone appartenenti a differenti condizioni sociali”, conclude il presidente CAO. 

L’iniziativa sarà attiva per tutto il mese di luglio con 40 spot giornalieri. La CAO sta valutando se, una volta terminata, riattivarla proponendo altri temi.  
A questo link è possibile vedere i filmati. 

Articoli correlati

Austa (CAO Asti): serve chiarezza su quelli che possono garantire l’esenzione dall’obbligo di attestato ASO


La fotografia degli specialisti iscritti all’Albo laureati in odontoiatria e di quelli laureati in medicina


Centrale il ruolo delle CAO nell’attività di verifica su autorizzazioni e pubblicità e maggiore dialogo tra tutti i soggetti coinvolti


In vista del termine del triennio formativo e dell’obbligo per medici ed odontoiatri iscritti all’Albo di ottemperare al debito formativo previsto l’OMCeO Milano, sul proprio sito,...


Giornata di incontri istituzionali quella di martedì 16 luglio tra FNOMCeO e Ministro della Salute On. Giulia Grillo ed il Ministro dell’Istruzione Università e Ricerca Marco...


Altri Articoli

Secondo l’Associazione oltre 400 i controlli effettuati. Ecco come regolarizzare la propria posizione


Prof. Pelliccia: ‘’il dentista deve saper prendere le decisioni giuste al momento utile, vi aiutiamo a imparare a farlo’’


Assegnata in Commissione alla Camera una PdL che impone il 51% del capitale in mano all’iscritto all’Albo


Lodi: l’analisi impietosa, in evidenza contraddizioni e difetti di un sistema riservato ai ricchi


 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Corsi ECM

 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi