HOME - Cronaca
 
 
29 Luglio 2019

AIO su odontotecnico in area sanitaria: ''ribadiamo netta contrarietà''

Nota di precisazione su articolo Odontoiatria33 del 27 luglio 2019 


Il titolo apparso sulla newsletter Odontoiatria 33 del 27 luglio 2019 (“AIO è favorevole all’odontotecnico nell’Area tecnico-sanitaria”) è fuorviante. Quanto scritto non corrisponde a quanto dichiarato dalla Vicepresidente Eleonora Cardamone. 

Leggendo il titolo sembrerebbe che AIO sia favorevole al profilo dell’Odontotecnico in ambito sanitario, mentre invece questo è e resta un punto sul quale l’Associazione Italiana Odontoiatri ribadisce la sua ferma e netta contrarietà

Come espresso chiaramente nel comunicato e come più volte ribadito anche dal presidente Fausto Fiorile AIO è disponibile al dialogo ed al confronto con chiunque condivida concretamente il pensiero che la professione odontotecnica debba essere al di fuori dell’ambito sanitario, cosi come affermato anche da FederOdontotecnica.

Le legittime richieste degli Odontotecnici per elevare il proprio percorso formativo, devono eventualmente essere soddisfatte in un ambito extra sanitario, richiedendosi all'Odontotecnico abilità tecnico scientifiche e non certo competenze mediche per costruire un manufatto ancorché perfetto negli aspetti tecnici.

AIO è fortemente contraria all'istituzione della figura dell'Odontoprotesista così come fermamente contraria a che ci possano essere rapporti diretti tra Odontotecnico e pazienteAIO è da sempre convinta sostenitrice di una dura guerra contro l'abusivismo nella Professione Odontoiatrica, indipendentemente che il fenomeno sia alimentato dalle attività di Odontotecnici senza scrupoli o altre figure altrettanto spregiudicate.

AIO è altresì convinta che in parallelo vada combattuto il fenomeno del prestanomismo attraverso il quale colleghi Medici e Odontoiatri altrettanto senza scrupoli coprono le attività di personale non abilitato.

Fausto Fiorile: Presidente nazionale AIO

Eleonora Cardamone: Vice presidente nazionale AIO 

Articoli correlati

Il presidente Luigi Cleri, sintetizza gli interventi che il Governo dovrebbe attivare e che potrebbero risultare fondamentali per evitare la chiusura di molte imprese odontotecniche 


Fu presidente nazionale degli odontotecnici SNO/CNA dal 1994 al 1998. Il ricordo dell’attuale presidente Cleri 


Ufficializzata dalla UE la volontà di posticipare l’entrata in vigore del nuovo Regolamento (UE) 2017/745 sui dispositivi medici


Il presidente degli odontotecnici dello SNO fa una analisi di una professione che, dice, rischia di essere assorbita dall’industria 


Dal presidente ANTLO Mauro Marin le previsioni per il futuro della professione che è a rischio sopravvivenza a seconda delle scelte che verranno o non verranno prese


Altri Articoli

Lo chiedono i presidenti CAO della Calabria prima della riapertura degli studi. Si deve prevedere canali privilegiati ed incentivi per l’approvvigionamento di DPI


A marzo il portale di Edra sfiora il milione di pagine viste. Successo anche della Fad e dei webinar. Dental Cadmos di aprile è ora scaricabile on-line


Donati a vari ospedali nelle aree più colpite dal virus, test rapidi certificati CE (COVID-19 IgG/IgM Rapid Test) per la rilevazione qualitativa di anticorpi anti COVID-19.


Il prof. Abati sugli effetti della saliva sulla contaminazione di operatori e pazienti documentati in letteratura fin dagli anni ‘70


Istituto indica i DPI che gli operatori devono indossare a seconda delle mansioni, comprese quelle che prevedono una esposizione all’aerosol a meno di un metro


 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Corsi ECM

 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi

 
 
 
 
 
 
 
 

Guarda i nostri video

Guarda i nostri video

Come deve essere organizzato lo studio al tempo di emergenza da coronavirus, i consigli del presidente SIdP