HOME - Cronaca
 
 
10 Settembre 2019

Spagna obbliga i dentisti della Comunidad de Madrid ad avere il defibrillatore

Obbligatoria, anche, una formazione adeguata del personale per prevenire arresti cardiaci causati dall’anestesia


Gli studi dentistici spagnoli, per essere più precisi quelli attivi nella Comunidad de Madrid, da qualche mese sono alle prese con una nuova normativa (approvata nel novembre 2018) che li obbliga ad avere un “livello base di attrezzature per la rianimazione cardiopolmonare ed un defibrillatore”. Inoltre la norma impone di addestrare il personale con tecniche avanzate di rianimazione. La Comunidad de Madrid è stata la prima in Spagna ad imporre l’obbligo agli studi odontoiatrici.  

Le motivazioni indotte dal legislatore sono ancora più esplicite di quelle indicate dalla Regione Toscana che genericamente motivava l’obbligo per i dentisti toscani con il “fornire gli strumenti per garantire la sicurezza delle attività sanitarie erogate nelle strutture pubbliche e private”.  

In Spagna l’obbligo deriva da questa considerazione: siccome gli studi odontoiatrici effettuano interventi a rischio che necessitano di essere eseguiti in anestesia, con possibili effetti collaterali che potrebbero portare a un arresto cardiaco, ecco la necessità di avere in studio un defibrillatore e la competenza per trattare un paziente con questi problemi. 

Secondo uno studio del dott. Francisco Javier Molina-Méndez , stando a quanto riporta il sito di settore Maxillaris, i dati dei casi a rischio nello studio odontoiatrico non sarebbero così frequenti ma il legislatore ha evidentemente ritenuto che è comunque meglio prevenire. Stando allo studio spagnolo, l'anestesia può aumentare il rischio d’insufficienza cardiaca durante un intervento nella proporzione di 1,1 ogni 10.000 casi, mentre il tasso di mortalità raggiungerebbe 0,6 per 10.000.  

Articoli correlati

Catenanuova è un piccolo paese in provincia di Enna che fino a poco tempo fa deteneva un solo record: quello della massima temperatura mai registrata sul suolo dell'Unione Europea (48,5 °C il...


Iniziativa dell’Ordine dei dentisti spagnolo per informare i cittadini sui rischi di uno sbiancamento “non professionale” o a “tutti i costi”


“L'Agenzia delle Entrate ha recentemente pubblicato l'elenco dei debitori che devono più di un milione di euro al fisco spagnolo e tra loro ci sono società proprietarie di cliniche...


La Comisión Nacional de los Mercados y la Competencia (CNMC), una sorta della nostra AGCM, ha aperto un'azione disciplinare contro il Consejo General de Dentistas ed il  Colegio de...


La Spagna è tra i paesi europei con il mercato odontoiatrico più simile a quello italiano anche per numero di professionisti, se si considerano i soli esercenti italiani. Nei giorni scorsi...


Altri Articoli

Un corso FAD EDRA (25 crediti ECM) fa il punto sulla diagnosi e cura delle patologie periapicali di origine endodontica. Il Corso è curato dal prof. Fabio Gorni


Seeberger (FDI): decisione storica, ora la si deve mettere in pratica in ogni singola Nazione per ridurre le disuguaglianze in tema di salute


Il Segretario Magenga risponde alla lettera del presidente Di Fabio sui requisiti necessari in tema di istruzione per  accedere al corso per ASO 


Una Delibera del Comitato Centrale sottolinea come non sia un documento ufficiale FNOMCeO ma un documento “tecnico di sintesi” elaborato autonomamente dalla CAO


La mappa delle oltre 5 mila società censite da ENPAM, previsto un gettito di oltre 7 milioni di euro. Controlli e sanzioni: previsti “incroci” con i dati delle Entrate 


 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Corsi ECM

 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi