HOME - Cronaca
 
 
16 Ottobre 2019

Flat Tax, si cambia di nuovo

Il regime diventa analitico e quindi il reddito sarà considerato anche sulla base dei costi, vengono posti nuovi vincoli per beni strumentali e personale dipendente


La nuova Flat Tax introdotto appena un anno fa cambia nuovamente. La manovra finanziaria 2020 licenziata nella notte dal Governo, ma che deve ancora iniziare l’iter parlamentare, modifica sostanzialmente il regime agevolato per i piccoli contribuenti voluto fortemente dalla Lega. 

Le novità più importante, stando alle indiscrezioni di stampa del documento approvati in CdM, è l’introduzione del regime analitico per la determinazione del reddito in base ai costi e ai ricavi effettivi. Per i redditi 2019 invece non si consideravano le spese ma si scalava dal fatturato una percentuale definita (forfettaria) per ogni attività produttiva per poi applicare una tassazione del 15%. 

Secondo la nuova versione nel 2020 (dichiarazione redditi 2021) i contribuenti che sceglieranno questo regime fiscale dovranno nuovamente conservare i documenti delle spese che serviranno per determinare il reddito.

Tra gli altri “obblighi” del nuovo regime forfettario quello del conto corrente dedicato all’attività e la reintroduzione del limite di 20.000 euro per l'acquisto di beni strumentali e di quello di 5.000 euro di compensi massimi corrisposti a dipendenti e collaboratori. 

Dovrebbe invece rimanere il tetto massimo del fatturato di 65 mila euro per poter aderire.

Articoli correlati

“Ci tassano anche l’aria”. Novembre è da sempre il mese più adatto per questo detto, soprattutto per gli autonomi alle prese con le rate dei pagamenti delle tasse e tra qualche giorno con...

di Norberto Maccagno


Positivo il giudizio del presidente Anelli sulla manovra in tema di sanità in particolare verso quelli che tendono a modificare stili di vita dannosi alla salute 


O33inchieste     14 Novembre 2019

Tassa sullo zucchero e salute orale

Mappa dei Paesi in cui la tassa è stata o non è stata attivata

Sono oltre 50 i Paesi che hanno introdotto una healty tax  per disincentivare i consumi di zucchero ed in molti casi i risultati sono positivi

di Davis Cussotto


Un approfondimento dell’Agenzia delle Entrate chiarisce le finalità della norma. Conferma anche il divieto di invio di fattura elettronica per le prestazioni sanitarie per tutto il 2020


Lo chiede il dott. Mele che nota come il rischio sia quello di incrementare il nero, ma anche come il fine del Governo possa essere quello di controllare le spese del cittadino e non gli incassi del...


Altri Articoli

“Ci tassano anche l’aria”. Novembre è da sempre il mese più adatto per questo detto, soprattutto per gli autonomi alle prese con le rate dei pagamenti delle tasse e tra qualche giorno con...

di Norberto Maccagno


Directa, azienda produttrice di materiali odontoiatrici con sede in Svezia, ha annunciato l’acquisizione della linea di strumenti di estrazione Physics Forceps® dal produttore...


Ampio e articolato il giudizio del prof. Giampietro Farronato, titolare della Cattedra di Ortognatodonzia all’Università di Milano, sull’andamento dell’incontro.  Partendo dal...


Dopo aver deplorato la persistente circolazione in ambito delle cd. catene di numerose e radicate “fake news” Michel Cohen, Amministratore Delegato di DentalPro, “catena” di...


Secondo la Presidente COI AIOG, Maria Grazia Cannarozzo dall’incontro uscirebbe  un quadro preciso della professione, seppur attraversato da varie visioni. Anche se obiettivi in sé, i...


 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Corsi ECM

 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi