HOME - Cronaca
 
 
16 Ottobre 2019

Flat Tax, si cambia di nuovo

Il regime diventa analitico e quindi il reddito sarà considerato anche sulla base dei costi, vengono posti nuovi vincoli per beni strumentali e personale dipendente


La nuova Flat Tax introdotto appena un anno fa cambia nuovamente. La manovra finanziaria 2020 licenziata nella notte dal Governo, ma che deve ancora iniziare l’iter parlamentare, modifica sostanzialmente il regime agevolato per i piccoli contribuenti voluto fortemente dalla Lega. 

Le novità più importante, stando alle indiscrezioni di stampa del documento approvati in CdM, è l’introduzione del regime analitico per la determinazione del reddito in base ai costi e ai ricavi effettivi. Per i redditi 2019 invece non si consideravano le spese ma si scalava dal fatturato una percentuale definita (forfettaria) per ogni attività produttiva per poi applicare una tassazione del 15%. 

Secondo la nuova versione nel 2020 (dichiarazione redditi 2021) i contribuenti che sceglieranno questo regime fiscale dovranno nuovamente conservare i documenti delle spese che serviranno per determinare il reddito.

Tra gli altri “obblighi” del nuovo regime forfettario quello del conto corrente dedicato all’attività e la reintroduzione del limite di 20.000 euro per l'acquisto di beni strumentali e di quello di 5.000 euro di compensi massimi corrisposti a dipendenti e collaboratori. 

Dovrebbe invece rimanere il tetto massimo del fatturato di 65 mila euro per poter aderire.

Articoli correlati

Le polemiche tra professionisti e Governo con i primi che accusano il secondo di privilegiare le imprese in termini di aiuti economici del post coronavirus, se assolutamente legittime mi sembrano...

di Norberto Maccagno


La norma interessa igienisti dentali e odontotecnici, ecco come avvengono gli accrediti automatici e le modalità per richiedere il bonus da 1.000 euro a maggio


Lo potrà richiedere solo chi ha avuto un calo di almeno il 50% del fatturato. Ecco di cosa si tratta e come e chi può richiederlo


Oliveti: “siamo stanchi di ritrovarci sempre discriminati e per giunta tassati. È ora che il Governo corregga il tiro”


Confprofessioni ed ANDI contro le dichiarazioni del Ministro Gualtieri a “Piazza Pulita”. Stella (Confprofessioni), visione ottocentesca delle professioni


Altri Articoli

L’obiettivo è contenere il rischio di infezione. Il documento è rivolto a tutti coloro che sono coinvolti nell’erogazione, in ambito pubblico e privato, di prestazioni odontostomatologiche 


Si completata l'Assemblea Nazionale ENPAM, a fine giugno l’elezione del nuovo CDA


Banca d’Italia ed Agenzia delle Entrate hanno definito le regole per poter usufruire del credito d’imposta sulle commissioni pagate ai gestori di POS


Le polemiche tra professionisti e Governo con i primi che accusano il secondo di privilegiare le imprese in termini di aiuti economici del post coronavirus, se assolutamente legittime mi sembrano...

di Norberto Maccagno


La norma interessa igienisti dentali e odontotecnici, ecco come avvengono gli accrediti automatici e le modalità per richiedere il bonus da 1.000 euro a maggio


 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Speciale in Evidenza


 
 
 
 

Corsi ECM

 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi

 
 
 
 
 
 
 
 

Guarda i nostri video

Guarda i nostri video

COVID-19 ed odontoiatria, il punto del prof. Roberto Burioni