HOME - Cronaca
 
 
18 Ottobre 2019

Ministero della Salute finanzia progetto sulla vulnerabilità sociale e tutela della salute orale

Capofila del progetto, in quanto Regione promotrice dell’iniziativa contenuta nel piano di lavoro, è la Basilicata


Il progetto “sperimentazione di un percorso diagnostico-terapeutico in soggetti con vulnerabilità sociale a tutela della salute orale e delle correlate complicanze sistemiche” risulta tra i 10 finanziati dal Ministero della Salute, 280 mila euro l’importo stanziato.  Facendo seguito al percorso di presa in carico individuato dal Ministero della Salute con il documento approvato dal Consiglio Superiore di Sanità “Indicazioni per la presa in carico del paziente con bisogni speciali che necessita di cure odontostomatologiche”, si legge in una nota, la Regione Basilicata ha ritenuto opportuno, ai fini della verifica “sul campo”, l’applicazione di quanto indicato nel documento stesso. Ciò in considerazione della situazione epidemiologica del proprio territorio, dove risulta particolarmente espresso il bisogno di cura in ambito odontostomatologico da parte di pazienti con bisogni speciali e la mancanza di percorsi diagnostico terapeutici standardizzati e mirati

Capofila, in quanto Regione promotrice dell’iniziativa contenuta nel piano di lavoro è la Basilicata. Le unità operative che partecipano al progetto sono cosí rappresentate: il dott. Mangone Giuseppe Michele responsabile per la Regione Basilicata, il prof. Roberto Gatto responsabile della Regione Abruzzo, il prof. Stefano Cianetti responsabile della Regione Umbria, il dott. Luigi Paglia responsabile della Regione Lombardia.  

“La realizzazione dell’attività progettuale consentirà di verificare, sul territorio lucano e nelle altre realtà regionali individuate del centro e del nord, la reale capacità assistenziale da parte dei Servizi odontoiatrici presenti quando viene espressa una domanda di trattamento da parte di pazienti con bisogni speciali e vulnerabilità sociale”, spiega il prof. Roberto Gatto (nella foto).     

“Il paziente con bisogni speciali nell’operatività preventiva, diagnostica e terapeutica richiede tempi e modi diversi da quelli di routine”, continua il prof. Gatto.  
“Quando si evidenzia una condizione di “non collaborazione” necessita anche della presenza di un ambiente operativo opportunamente attrezzato e di personale medico ed assistenziale adeguatamente formato. Lo stesso individuo, persona con disabilità, può presentare durature menomazioni fisiche, mentali, intellettuali o sensoriali che, in interazione con barriere di diversa natura, possono ostacolare la piena ed effettiva partecipazione alla vita sociale su una base di uguaglianza con gli altri. Al pari e forse più di ogni altro individuo, la persona con disabilità ha il diritto invece di godere del migliore stato di salute possibile, senza alcuna discriminazione ed evitare l’eventuale insorgenza di patologie sistemiche conseguenti a incuria o impossibilità al trattamento preventivo o clinico”.   

Articoli correlati

A fine mese il Congresso numero 20 del SIOH a Torino mentre è appena stato presentato il Manuale di Odontoiatria speciale. Ne parliamo con il presidente Marco Magi


Le considerazioni del presidente SIOI sui perché di un cronico ritardo della prevenzione odontoiatrica nella pratica clinica


L’efficacia di quella odontoiatrica? Per il prof. Carlo Guastamacchia si deve analizzare secondo tre livelli 


l progetto ha lo scopo di formare e informare sulle corrette manovre di igiene orale coloro che si prendono cura dei pazienti fragili


Il prof. Habib Benzian interviene sulla questione: la salute della bocca non è qualcosa di separato dal resto, serve una riforma delle cure in 5 punti


Altri Articoli

Una mozione chiede che possano esercitare sono le STP odontoiatriche con direttore sanitario, emendamenti puntano a introdurre sanzioni per la proprietà in tema di pubblicità 


Il finto dentista cinese operava in casa ed al posto del riunito utilizzava una sdraio da giardino 


Secondo l’Associazione Nazionale dei Centri Odontoiatrici sarebbero a rischio 17mila posti di lavoro. Confermate le iniziative verso AGCM e CE 


“Ci tassano anche l’aria”. Novembre è da sempre il mese più adatto per questo detto, soprattutto per gli autonomi alle prese con le rate dei pagamenti delle tasse e tra qualche giorno con...

di Norberto Maccagno


Directa, azienda produttrice di materiali odontoiatrici con sede in Svezia, ha annunciato l’acquisizione della linea di strumenti di estrazione Physics Forceps® dal produttore...


 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Corsi ECM

 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi