HOME - Cronaca
 
 
23 Ottobre 2019

Turismo odontoiatrico: la CAO Latina sollecita la Guardia di Finanza

Stamegna: “controllate chi organizza i viaggi, attiviamo una collaborazione per intraprendere strategie comuni con l’obiettivo della tutela dei cittadini”


Se diventa difficile arginare i viaggi all’estero e soprattutto tutelare i cittadini italiani dalle cure svolte fuori dai confini del nostro Paese, che almeno chi li organizza sia in regola e paghi le tasse. Può essere questa la considerazione che ha spinto il presidente CAO di Latina, Luigi Stamegna (nella foto), a scrivere al locale Comando della Guardia di Finanza chiedendo controlli verso gli organizzatori dei viaggi verso la Croazia o gli altri paesi sede dell’odontoiatria Low-Cost. 

“Anche la nostra provincia è tappezzata da manifesti di organizzazioni che propongono ai cittadini viaggi della speranza per farsi mettere impianti e protesi a costi ridotti”, spiega ad Odontoiatria33 il presidente Stamegna. 

“Da anni sensibilizziamo i cittadini sui rischi di rivolgersi all’estero per le cure ma la crisi economia indubbiamente convince molti ad affrontare questi veri e propri viaggi della speranza, ma chi organizza questi viaggi è in regola che attività svolge, paga le tasse, i mezzi utilizzati sono a norma, sicuri?”, continua Stamegna informando di aver inviato una lettera ufficiale al Comando della Guardia di Finanza di Latina chiedendo un incontro. Insieme alla richiesta il presidente CAO Latina ha allegato anche il comunicato stampa della Guardia di Finanza di Bologna in cui dava notizia della denuncia di un imprenditore sconosciuto al fisco, che in provincia di Bologna organizzava viaggi in Croazia per cure odontoiatriche. 

“La nota che abbiamo inviato alla Guardia di Finanza di Latina risale all’agosto scorso ed ad oggi non abbiamo avuto risposta, per questo siamo tronati a sollecitare”, conclude Stamegna auspicando che la questione venga posta anche a livello nazionale. 

Articoli correlati

Diventa operativo il progetto della CAO e del Collegio Docenti che punta a preparare al mondo del lavoro i futuri laureati in odontoiatria 


Prima riunione già operativa, l’obiettivo è cercare di capire come riuscire a rimodulare il sistema: revisione o riforma? Il commendo del presidente Nisio


Nell’ultima riunione della Fedcar il punto su il riconoscimento dei diplomi, l'ingresso dei capitali nella professione, la situazione dei giovani, l lauree estere ed altro ancora. Il Report del...


Poco più di 62 mila il numero totale, meno di 800 il saldo attivo dei nuovi iscritti nel 2019. Tra questi molte le donne


Si chiude una vicenda che ha scritto importanti passaggi giurisprudenziali in tema di ruolo di verifica e di autonomia della CAO


Altri Articoli

ANDI in collaborazione con AIO, CAO, Fondazione ANDI, diffonde una guida pratica per odontoiatri e personale di studio condivise con il Ministero della Salute


Dopo circa vent’anni sembra impossibile riuscire, ancora, a scoprire sull’ECM situazioni decisamente “difficili da capire”. Ed invece sembra chi si possa riuscire, e senza neppure impegnarsi...

di Norberto Maccagno


Per il Prefetto lo studio odontoiatrico sarebbe equiparato alle attività professionali e negli 11 Comuni “focolaio”, gli studi dovranno rimanere chiusi salvo per le emergenze


Tra le tante opportunità di aggiornamento professionale per i soci della Società Italiana di Parodontologia, anche quella offerta dal canale SIdP Edu 


Immagine di repertorio

A scoprirlo e denunciarlo il NAS di Catania ed i carabinieri di Pietraperzia, sequestrato anche lo studio. Cassarà (CAO Enna), ci costituiremo parte civile.


 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Corsi ECM

 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi

 
 
 
 
 
 
 
 

Guarda i nostri video

Guarda i nostri video

Nuove norme su Direttore sanitario e Autorizzazioni