HOME - Cronaca
 
 
30 Ottobre 2019

Sequestrato Centro odontoiatrico a Caltanissetta, ai domiciliari il titolare

Denunciati l’igienista dentale non iscritta all’Albo, l’odontotecnico ed il direttore sanitario. Abusivismo, truffa e lesioni i reati contestati


Le attività d’indagine congiunte della Compagnia dei carabinieri di Caltanissetta e della Guardia di Finanza hanno consentito, si legge in una nota, di “acclarare l’esistenza di un sodalizio criminale dedito alla sistematica commissione di delitti contro la Pubblica Amministrazione (esercizio abusivo della professione di medico odontoiatra) ed il patrimonio (truffa), oltre che delitti contro la persona (lesioni personali), organizzato presso un Centro Odontoiatrico che operava in aperta violazione delle norme di legge”. 

Carabinieri e Finanzieri che, secondo la stampa locale, si sono presentati ieri 29 ottobre a Caltanissetta nel Centro odontoiatrico per eseguire i provvedimenti cautelari disposti dall’Autorità giudiziaria nei confronti dell’amministratore unico della società, un uomo di 42 anni laureato in economia che,  secondo la stampa locale, “rivestendo il ruolo di promotore” provvedeva personalmente “alla predisposizione dei contatti necessari alla gestione iniziale dei pazienti, alla realizzazione delle visite preliminari all’esito delle quali predisporre il preventivo di spesa per gli interventi sanitari da eseguire, rendendosi protagonista di una serie di comportamenti estremamente gravi”. L'uomo è stato posto agli arresti domiciliari.

Nei guai anche l’igienista dentale che operava abusivamente in quanto non iscritta all’Albo, un diplomato odontotecnico che avrebbe visitato i pazienti effettuando “su di essi prestazioni sanitarie”, ed il direttore sanitario. Per tutti e tre sarebbe stata disposta la "sospensione temporanea dall'esercizio dell'attività".

Secondo quanto riporta il quotidiano La Sicilia, “nel corso delle indagini è stato anche accertato che, in due occasioni, sono state procurate lesioni personali gravi connesse alle maldestre pratiche sanitarie e che i medesimi pazienti sono stati oggetto della commissione del delitto di truffa, in quanto hanno ricevuto protesi diverse e di scarsa qualità rispetto a quelle accettate nei preventivi sottoscritti”. 

Photo Credit: TFNWEB.it

Articoli correlati

Continua l’azione di repressione verso l’esercizio abusivo della professione odontooatria nel napoletano. Questa volta a scovare 6 finti dentisti sono stati i militari del Nas di Napoli.Stando...


Si spacciavano per dentisti in uno studio a Morciano di Romagna. Dopo aver danneggiato un paziente si erano resi irreperibili  


Nel primo caso l’odontoiatra faceva lavorare non abilitato, nel secondo rilevate carenze igieniche in una clinica dentale


A Varese il NAS scopre e denuncia finto dentista che lavorava abusivamente in casa. Rinvenuti farmaci e fiale di anestetico


Lavorava senza laurea in uno studio sconosciuto all’Autorità sanitaria e senza autorizzazione. Denunciato


Altri Articoli

Marco Veneziani

Con l’autore approfondiamo le tematiche trattate nel suo ultimo lavoro: nei due volumi vengono esaminate tutte le possibili soluzioni alle molteplici problematiche cliniche...


Elaborate da SidP e validate dall’Istituto Superiore di Sanità diventano le uniche da rispettare in tema di “Trattamento della parodontite di stadio I-III”


Il Tg satirico di Canale 5 smaschera l’illecito e spiega chi può effettuare lo sbancamento dentale. Le congratulazioni all’inviata di AIDIPro


Ancora qualche giorno per presentare la domanda per poter richiedere l’esonero parziale. Le domande direttamente dal sito ENPAM


 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Corsi ECM

 
 
 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi

 
 
 
 
 
 
 
 

Guarda i nostri video

Guarda i nostri video

ECM: abbiamo fatto il punto con Alessandro Nisio