HOME - Cronaca
 
 
11 Novembre 2019

Modifica i locali senza richiedere l’autorizzazione, sanzionata Srl odontoiatrica

In provincia di Latina il Comune sanziona con 10 mila euro il titolare di una Srl odontoiatrica che aveva modificato i locali senza richiedere una nuova autorizzazione sanitaria


Sono stati i militari del NAS di Latina ad elevare nei confronti del titolare di una Srl odontoiatrica con sede in provincia, la sanzione di 10 mila euro (con la sospensione dell’attività) comminata per aver modificato i locali del proprio studio senza richiedere la modifica dell’autorizzazione sanitaria.

Secondo quanto riporta la stampa locale, i controlli risalgono al febbraio scorso ma solo nei giorni scorsi si sono concluse le indagini con l’attivazione del provvedimento amministrativo da parte del Comune. Durante le verifiche i Carabinieri avrebbero accertato che i locali erano stati modificati, rispetto all’autorizzazione sanitaria precedentemente concessa. Modifiche che avevano anche interessato le attrezzature a disposizione dell’ambulatorio sanitario. Sempre secondo quanto risporta la stampa locale, tra le modifiche “sarebbe stato trasformato un locale adibito a sgabuzzino in area sterilizzazione, mentre il locale spogliatoio è diventato un'area di lavoro attrezzata per la rifinitura e lucidatura delle protesi dentali”. 

Inoltre una sala clinica veniva anche affittata ad un odontoiatra regolarmente iscritto all’Albo, che di fatto ha operato in locali non autorizzati. 

“E’ da una decina di anni che come CAO Latina seguiamo la vicenda per varie questioni interessando le Forze dell’ordine in quanto il titolare della struttura è un diplomato odontotecnico con laurea odontoiatria conseguita in Polonia ed una un Romania ma nessuna delle due riconosciute in Italia”, dice ad Odontoiatria33 Luigi Stamegna (nella foto) presidente CAO di Latina. Con questo provvedimento si mette a posto un primo tassello e non possiamo che essere grati alle Forze dell’ordine per l’intervento fatto”.  

Articoli correlati

La sentenza ribadisce la necessità che il messaggio riporti il nominativo del responsabile della vigilanza sulla sicurezza e la qualità dei servizi erogati


Il Consiglio di Stato dà ragione alla CAO La Spezia e conferma l’obbligo del Comune ad intervenire a seguito di una segnalazione della CAO provinciale 


Il primo è un dentista titolare di un ambulatorio odontoiatrico ma senza autorizzazione, ai tre denunciati a Paestum mancava invece la laurea


Approvato il nuovo regolamento per le autorizzazioni sanitarie, molte le novità a cominciare dall’obbligo di informare l’Ordine sulle autorizzazioni concesse 


Il Comune di Cervia accoglie la segnalazione della CAO di Ravenna e sospende per sei mesi l’autorizzazione sanitaria di un Centro medico. Il Tar conferma la sospensione 


Altri Articoli

Pubblicato in GU il Decreto con la norma che obbliga anche gli igienisti dentali all’invio dei dati al Sistema Tessera Sanitaria delle fatture emesse nei confronti dei pazienti. Ecco le modalità


L’invito ai soci è quello di prescriverli sono se necessari ed informare i pazienti sull’utilizzo consapevole. Il presidente Fiorile invita ad aderire al Manifesto di Choosing Wisely Italy.


Il presidente Iandolo ribadisce la necessità di un intervento normativo. Intanto il Ministro Speranza si dice disponibile a ragionare su proposte SUMAI


In continuità con l’offerta formativa anche alla luce del nuovo Ordine Professionale, il bilancio durante la discussione delle tesi all’Università di Brescia


L’esperienza del dott. La Scala in un video in cui affronta i vantaggi clinici e di comunicazione con il paziente grazie al “communication packaging” e a BLACKBOX di IDI EVOLUTION


 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Corsi ECM

 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi