HOME - Cronaca
 
 
15 Novembre 2019

ENAPAM pronta ad intervenire per aiutare i colleghi a Venezia

Rimborsi e sussidi da parte di ENPAM per medici e dentisti danneggiati. Anche AIO ed ANDI vicine ai dentisti colpiti


La Fondazione ENPAM è vicina ai veneziani colpiti dal disastro della marea, lo assicura il suo presidente Alberto Oliveti che aggiunge. “I colleghi che hanno subito danni potranno contare sugli aiuti dell’ENPAM. Siamo pronti a intervenire e solo in attesa che la Presidenza del Consiglio dichiari l’evidente stato di calamità naturale”. 

Le domande di aiuto economico, complete della documentazione richiesta, andranno inviate all’Ordine provinciale dei medici e degli odontoiatri. Tutte le informazioni e i moduli sono disponibili sul sito dell’Ente previdenziale di medici e dentisti a questo link
Gli aiuti potranno essere concessi non solo per Venezia ma anche per tutte le altre località per le quali le autorità di governo decreteranno lo stato d’emergenza. 


Rimborsi e sussidi 

L’ENPAM prevede, per i propri iscritti, sussidi straordinari fino a 17.650 euro per i danni alla prima abitazione o allo studio professionale, di proprietà o in usufrutto. Il tetto rimborsabile è più alto per i medici e dentisti liberi professionisti (fino a 22.650 euro), a cui può essere erogato anche un reddito sostitutivo, che può arrivare a quasi 2.500 euro al mese, nel caso abbiano dovuto interrompere l’attività a causa della calamità.L’ENPAM può inoltre intervenire, con i massimali complessivi sopra indicati, anche per i danni a beni mobili come automezzi o attrezzature medicali e contribuire al pagamento degli interessi sui mutui edilizi per l’acquisto, la ricostruzione o la riparazione della casa e/o dello studio professionale.

Nel frattempo ENPAM invita “gli iscritti a raccogliere una documentazione fotografica e a farsi fare una perizia giurata dei danni subiti da parte di un tecnico abilitato”. 

AIO, esprimendo solidarietà ai colleghi Veneziani “colpiti dalla disastrosa acqua alta dell’altro ieri”, ha sollecitato l’ENPAM affinché prdisponesse le misure previste in questi casi per i colleghi con studio o casa danneggiata e dia presto un segnale tangibile dell’attività della Fondazione sul territorio. “Disastri come quello di Venezia devono fare riflettere sulla natura della solidarietà”, dice in una nota il presidente AIO Fausto Fiorile. “Ci deve essere una condivisione dei rischi da parte di tutti per permettere a chi subisce un danno grave di potersi rialzare con dignità. Auspico che l’erogazione degli aiuti da parte dello Stato possa essere rapida ed efficace come sarà certamente per quelli di pertinenza ENPAM, cui non si accede con un reddito elevato ma sempre e comunque a seconda del danno subito”.    

ANDI, si legge in una nota del presidente della sezione di Venezia Filippo Stefani sul sito dell’Associazione, “vuole essere vicina a chi martedì notte ha subito danni ai propri studi a causa dell’eccezionale acqua alta. Chi fosse impossibilitato a svolgere, in questi giorni, la propria attività lavorativa, me lo faccia sapere perché ANDI Nazionale ha voluto allertare ENPAM che si mettesse a disposizione dei colleghi in difficoltà. Potrebbero esserci aiuti per la perdita di attrezzature o diarie per i giorni di lavoro perduti”. 

Articoli correlati

cronaca     03 Luglio 2020

ENPAM: completato il CDA

Eletti i tre consiglieri delle consulte. Quella della Quota “B” sarà rappresentata dall’odontoiatra Gaetano Ciancio


Tassi più bassi rispetto agli anni passati. Potranno essere chiesti dagli odontoiatri under 35 per l'acquisto prima casa o studio professionale


Immagine di repertorio

Tre gli odontoiatri presenti: confermato Giampiero Malagnino mentre entrano per la prima volta Raffaele Iandolo e Carlo Ghirlanda


Il dott. Sodano ringrazia i suoi elettori, commenta le elezioni e anticipa: attorno a voi mi piacerebbe iniziare un ragionamento, un percorso


Governo presenta emendamento che annullerebbe la tassazione del Bonus ENPAM, intanto sarà possibile richiederlo anche per pensionati e chi è in ritardo sui pagamenti dei contributi


Altri Articoli

La notizia è che dopo alcuni anni torna il dibattito sul numero dei posti per l’accesso al corso di laurea in odontoiatria e sugli italiani che si laureano all’estero. Da...

di Norberto Maccagno


Una ricerca tutta italiana ha messo a confronto alcuni strumenti che possono ridurre il rischio di contagio da Covid-19 attraverso l’aerosol


Landi: uno scambio di vedute che ha permesso di modificare un documento che avrebbe potuto comportare problemi per la gestione della post pandemia per gli studi odontoiatri europei


Un nuovo approccio clinico basato sulla medicina dei sistemi, per la cura della malattia parodontale, che in Italia colpisce il 60% della popolazione


Cronaca     03 Luglio 2020

ENPAM: completato il CDA

Eletti i tre consiglieri delle consulte. Quella della Quota “B” sarà rappresentata dall’odontoiatra Gaetano Ciancio


 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Speciale in Evidenza


 
 
 
 

Corsi ECM

 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi

 
 
 
 
 
 
 
 

Guarda i nostri video

Guarda i nostri video

Nuove tecnologie in studio? Le omaggia IDI EVOLUTION