HOME - Cronaca
 
 
26 Novembre 2019

La comunicazione nello studio odontoiatrico: il ruolo dell’ASO

Evento formativo a Modena dal titolo: “Il ruolo dell’ ASO per la crescita e successo dello studio professionale”


Le  lingue mutano continuamente, nuove espressioni nascono  altre vengono abbandonate. Nell'ultimo anno  abbiamo sentito parlare di odontoiatria organizzata, accezione utilizzata dalle agenzie di ricerca di mercato per designare l'insieme dei nuovi player dentali che operano con più  centri su vaste aree.  Appartengo, con orgoglio, alla famiglia dei circa cinquantamila dentisti Italiani  che non fanno parte dell’odontoiatria organizzata.  

Sono altresì fermamente convinto che la gestione organizzata dei nostri piccoli studi dentistici non è affatto un opzional e deve diventare un patrimonio diffuso per continuare ad essere  competitivi sul mercato.   Come ogni attività sanitaria facciamo parte del  settore dei servizi alla persona dove il successo nasce da una buona amalgama di abilità clinica, relazionale e organizzativa. Per fare questo dobbiamo lavorare in perfetta sincronia con il nostro team e la competenza clinica, relazionale e organizzativa delle nostre assistenti di studio e segretarie  diventano  uno dei principali fattori di crescita. 

La nuova normativa sulla formazione permanente delle ASO va quindi vista come un’occasione   per migliorare la professionalità di tutto il gruppo,  per lavorare in sinergia verso l’obiettivo  comune. Come recita  un vecchio aforisma Americano team sta per Together wcamore. Per cercare di dare un contributo alla formazione delle ASO insieme a Giulia Palandrani,  su richiesta degli amici di ANDI Modena,  abbiamo messo a punto un clichè  formativo di una giornata  a loro dedicata.  

Il ruolo dell’ ASO per la crescita e successo dello studio professionale sviluppa sia le competenze cliniche  che in quelle relazionali  e organizzative  Come ci insegna Richard Bandler, il padre della Programmazione Neurolinguistica, lo scorso settembre a Roma per il congresso mondiale, l’apprendimento va sempre legato a una buona  dose di divertimento, per facilitare  la giusta assimilazione dei nuovi concetti.

Abbiamo perciò  inserito nella giornata il teatrino della comunicazione, che nasce da un’idea di Roberta Pegoraro.  Alcuni  discenti  volontari   simuleranno un contesto relazionale assistente/segretaria - paziente  nel teatrino della comunicazione (accoglienza , esposizione di un piano di trattamento).  Subito dopo  con il pubblico  eseguiremo l’analisi della comunicazione verbale e non verbale  e paraverbale. Il primo evento è previsto a Modena il 30 novembre. 

A cura di: Davis Cusotto 

Articoli correlati

cronaca     03 Luglio 2020

ENPAM: completato il CDA

Eletti i tre consiglieri delle consulte. Quella della Quota “B” sarà rappresentata dall’odontoiatra Gaetano Ciancio


Si è spento nella giornata di ieri, primo luglio, il cordoglio del presidente CAO: ''Piangiamo un professionista esemplare''


Calano i posti ma aumentano le sedi dei corsi che arrivano a 31. Ecco le assegnazioni per singolo Ateneo


L’obiettivo dichiarato è riaprire in sicurezza al più presto per prestare le cure necessarie ai pazienti, ristrutturare il debito finanziario, tutelare i creditori, i dipendenti e collaboratori....


Premiato il rigore scientifico, la volontà nel perseguire l’eccellenza divulgativa e l’entusiasmo che caratterizzano il lavoro di tutto il Consiglio Direttivo della SIOI


Altri Articoli

La notizia è che dopo alcuni anni torna il dibattito sul numero dei posti per l’accesso al corso di laurea in odontoiatria e sugli italiani che si laureano all’estero. Da...

di Norberto Maccagno


Una ricerca tutta italiana ha messo a confronto alcuni strumenti che possono ridurre il rischio di contagio da Covid-19 attraverso l’aerosol


Landi: uno scambio di vedute che ha permesso di modificare un documento che avrebbe potuto comportare problemi per la gestione della post pandemia per gli studi odontoiatri europei


Un nuovo approccio clinico basato sulla medicina dei sistemi, per la cura della malattia parodontale, che in Italia colpisce il 60% della popolazione


Cronaca     03 Luglio 2020

ENPAM: completato il CDA

Eletti i tre consiglieri delle consulte. Quella della Quota “B” sarà rappresentata dall’odontoiatra Gaetano Ciancio


 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Speciale in Evidenza


 
 
 
 

Corsi ECM

 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi

 
 
 
 
 
 
 
 

Guarda i nostri video

Guarda i nostri video

Nuove tecnologie in studio? Le omaggia IDI EVOLUTION