HOME - Cronaca
 
 
27 Novembre 2019

Emendamento su limiti a società di capitale: anche quello per le farmacie non è ammissibile

Intanto sul capitale titolare di farmacia scopia il caso del fallimento della Farmacia Zarri. Per Ferderfarma è necessario arginare ‘’il rischio che l'attività punti solo al business’’


Da qualche anno in Parlamento i sanicati odontoiatrici e quelli dei titolari di farmacie, giocano le loro carte per cercare i porre dei limiti all’ingresso del “capitale”. Ma lo fanno separatamente. 

Sul tema esercizio dell’attività odontoiatrica in forma societaria l’emendamento Endrizzi alla lege di Bilancio 2020, giudicato inammissibile, avrebbe consentito l’esercizio alle sole StP, relegando il capitale in minoranza nel CDA. 

Emendamento con lo stesso scopo quello presentato dal senatore Luigi Di Marzio, anche lui del Moviemnto 5 Stelle, prevedendo che il 51% del capitale delle società proprietarie di farmacia doveva essere di un iscritto all’Albo.Il venir meno di tale condizione, come previsto anche dall’emendamento Endrizzi, costituirebbe causa di scioglimento della società. Le società già costituite alla data di entrata in vigore della legge, saranno tenute ad adeguarsi alle nuove disposizioni entro 36 mesi. In caso di mancato adeguamento verrà loro comminata una sanzione di 50.000 euro. I proventi delle sanzioni andrebbero a un Fondo a tutela delle piccole farmacie istituito al Ministero della Salute.  

Anche l’emendamento Di Marzio è stato giudicato dalla Commissione Bilancio inammissibile. 

Intanto sul tema delle società titolari di farmacia il presidente di Federfarma Emilia-Romagna Achille Gallina Toschi, informando della chiusura della storia Farmacia Zarri, aperta nel 1814 in una delle vie più centrali di Bologna, di proprietà della Farmaca Farmacie, società che gestisce altri 13 punti vendita in varie regioni, dichiarata fallita lo scorso 14 novembre dal Tribunale di Milano, ritiene che sia “necessario riaprire il dibattito sulla revisione della legge 124, che ha reso possibile l'entrata dei capitali nella proprietà della farmacia”. 

Secondo quanto riporta Farmacista33, il presidente Gallina Toschi sostiene che “casi come questo dimostrano che là dove la farmacia non è affidata alla responsabilità e alla competenza del farmacista, è concreto il rischio che l'attività punti solo al business e in alcuni casi alla speculazione, in barba al ruolo di primo e fondamentale tassello nel Sistema Sanitario Nazionale che la legge conferisce alla farmacia”.  

Articoli correlati

Dopo la presentazione del Manuale di Odontoiatria Speciale, dal suo 20° Congresso la SIOH punta alla formazione e sensibilizzazione dell’odontoiatra verso un’odontoiatria a misura dei pazienti...


L’invito ai soci è quello di prescriverli sono se necessari ed informare i pazienti sull’utilizzo consapevole. Il presidente Fiorile invita ad aderire al Manifesto di Choosing Wisely Italy.


Il presidente Iandolo ribadisce la necessità di un intervento normativo. Intanto il Ministro Speranza si dice disponibile a ragionare su proposte SUMAI


In continuità con l’offerta formativa anche alla luce del nuovo Ordine Professionale, il bilancio durante la discussione delle tesi all’Università di Brescia


Inviata al Ministero della Salute e ad altri interlocutori politico ed istituzionali. Capuano (SUMAI-AIO): serve impegno unitario per una soluzione positiva


Altri Articoli

Dopo l’Europa il Gruppo Editoriale EDRA sbarca negli Stati Uniti e lo fa puntando su due settori strategici come la veterinaria e l’odontoiatria


Al 38° Congresso AIOP si è approfondito il tema “dell’umanizzazione” della protesi e dei pazienti fragili. Guarda la Tavola rotonda organizzata sul tema


Dopo la presentazione del Manuale di Odontoiatria Speciale, dal suo 20° Congresso la SIOH punta alla formazione e sensibilizzazione dell’odontoiatra verso un’odontoiatria a misura dei pazienti...


Dagli USA un’analisi di come e quali applicazioni digitali interesseranno il settore odontoiatrico nel futuro, e non solo per realizzare protesi o curare denti

di Davis Cussotto


Pubblicato in GU il Decreto con la norma che obbliga anche gli igienisti dentali all’invio dei dati al Sistema Tessera Sanitaria delle fatture emesse nei confronti dei pazienti. Ecco le modalità


 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Corsi ECM

 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi