HOME - Cronaca
 
 
07 Febbraio 2020

Insulta il proprio dentista su Facebook, il giudice lo assolve

Capita a La Spezia, l’avvocato del paziente sarebbe riuscito a dimostrare che il paziente era in preda ad un momento di ira


Giusto ieri, Odontoiatria33 pubblicava un approfondimento sul tema di come gestire “gli insulti” sulla pagina Facebook dello studio. 
Oggi il quotidiano Il Giornale, citando come fonte Il Secolo XIX, riporta la notizia della sentenza del tribunale di La Spezia che ha assolto un paziente accusato dal proprio dentista di diffamazione e calunnia. 

Il paziente avrebbe scritto di non andare da quel dentista perché a lui, sbagliando intervento, gli aveva rovinato la vita. 

Secondo quanto pubblica il quotidiano ligure tutto nasce da un post pubblicato dal paziente a commento di una foto postata dal dentista che ritraeva una porchetta con commenti di apprezzamento (il professionista era in un agriturismo della zona. Post di insultati verso il dentista perché, a detta sua, a causa della cura finita male, lui quella porchetta non poteva mangiarla. 

Visti i tanti like ricevuti al commento negativo del paziente, il dentista lo ha denunciato.  L’avvocato del paziente, durante il procedimento giudiziario sarebbe però riuscito a dimostrare che, riporta il quotidiano, “quello del suo assistito era uno sfogo dovuto alla delusione di essersi sentito abbandonato dallo specialista a cui si era affidato per risolvere i suoi problemi di salute”. 

Durante il processo sarebbe emerso che il dentista non avrebbe commesso un errore, semplicemente è insorta una complicanza per la quale, peraltro, il paziente era stato informato ed avrebbe firmando anche il consenso. Nonostante questo, ha sottolineato l’avvocato secondo la ricostruzione del Secolo XIX, “sentendosi rispondere che c’era ben poco da fare per rimediare all’accaduto ha perso le staffe. E quando si è trovato davanti la foto di una porchetta (specialità di un agriturismo della zona), leggendo quanto scrivevano le altre persone che potevano addentarla, ha deciso di dire la sua”. 

Vicenda giudiziaria che si è chiusa con la decisione del Giudica: “il fatto non sussiste”.  

Articoli correlati

L’Istituto giudica le inserzioni scorrette anche perchè finalizzate a potenziare la vendita di un servizio sanitario contravvenendo ai limiti imposti dalla legge. I dubbi del legale


Per il prof. Pelliccia è fondamentalmente un processo di relazione tra persone, ma con l’avvento della tecnologia dobbiamo rivedere alcuni paradigmi e forse ridefinire in parte alcune...


Video incontro sul tema parlando di attrezzature e delle tecniche ma anche sull’utilizzo della fotografia come documentazione clinica e legale ma anche strumento di comunicazione


In uno studio, pubblicato sul British Dental Journal, l’autrice ha indagato e valutato la comprensione da parte dei pazienti della terminologia comunemente usata in ambito...

di Lara Figini


Una nuova edizione che abbina gli insegnamenti di economia, gestione e organizzazione dell’attività odontoiatrica alla business experience


Altri Articoli

Elite Computer Italia, una delle aziende leader nello sviluppo di software e servizi informatici per il settore dentale, parte di Henry Schein One, presenta le ultime soluzioni nel...


Riguarda il Webinar con Daniele Cardaropoli per approfondire e confrontarsi sulle più attuali in tema di chirurgia parodontale.


Più sicuro se abbinato ad una registrazione analogica. L’esperienza di Costanza Micarelli: la tecnologia è un enorme aiuto ma solo se abbinata ad esperienza e conoscenze del clinico e del tecnico


Il Decreto-Legge 21 settembre 2021, n. 127  (DL Green Pass Lavoro) recante Misure urgenti per assicurare lo svolgimento in sicurezza del lavoro pubblico e privato mediante l’estensione...


Entrando nel merito di un medico (famoso) sospeso dall’Ordine di Torino, il Ministero ribadisce la necessità di indicare la sospensione ma non il motivo. Parere che mette in difficoltà i liberi...


 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Corsi ECM

 
 
 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi

 
 
 
 
 
 
 
 

Guarda i nostri video

Guarda i nostri video

ECM: abbiamo fatto il punto con Alessandro Nisio