HOME - Cronaca
 
 
10 Febbraio 2020

Santa Apollonia a Bologna aiuta l’associazione ‘’Bimbo Tu’’

Due aziende scelgono di festeggiare la patrona del settore dentale aiutando un'associazione fondata da un odontotecnico per aiutare i bambini malati di tumore


In occasione della festa di Santa Apollonia due aziende bolognesi del settore dentale, la Rhein83 e la Job dental, hanno deciso di dedicare la giornata all’associazione “Bimbo Tu”.   

L’associazione nata a Bologna  nel 2007 per volontà di un odontotecnico, Alessandro Arcidiacono e della moglie, da anni si occupa dei bambini, degli adolescenti e di chi si prende cura di loro, nell’intero percorso necessario per affrontare tutte le malattie del sistema nervoso centrale, come tumori, epilessia e autismo. Le due aziende hanno dato un piccolo contributo per il progetto PASSPolo Accoglienza e Servizi Solidali, che sarà la struttura che accoglierà le famiglie dei bambini ricoverati all’ospedale Bellaria.

Abbiamo chiesto ad Alessandro Arcidiacono, noto ed apprezzato odontotecnico, maggiori informazioni sull’associazione fondata da lui e dalla moglie.  

L’Associazione Bimbo Tu Onlus nasce per volontà mia e di mia moglie in stretta collaborazione con il neurochirurgo Dott. Ercole Galassi, allora responsabile della Sezione di Neurochirurgia Pediatrica della Divisione di Neurochirurgia dell’Ospedale Bellaria di Bologna – con l’obiettivo di dare assistenza, sostegno e accoglienza ai bambini e agli adolescenti affetti da tumori solidi, epilessia, autismo e altre patologie a carico del sistema nervoso centrale.

Che cosa ha spinto lei e sua moglie a costituire Bimbo Tu?

Abbiamo vissuto in prima persona la malattia di nostro figlio e capiamo dal profondo il forte disorientamento, il dolore e il senso di impotenza che si provano. Da questa esperienza è nata la nostra determinazione nel creare una realtà in grado di stare accanto ai bambini malati così come ai loro genitori, il cui supporto durante questo duro e lungo percorso è fondamentale per dargli la forza di andare avanti”. Dal 2009 Bimbo Tu ha ottenuto la certificazione di Onlus e nel 2013 è stata conferita all’associazione la Medaglia d’Argento al merito della Sanità Pubblica con decreto del Presidente della Repubblica.  

Quali sono, concretamente, le vostre attività?

In Bimbo Tu sosteniamo i piccoli pazienti ricoverati all’Istituto delle Scienze Neurologiche di Bologna, situato presso l’Ospedale Bellaria, accogliamo e prendiamo in carico gratuitamente le famiglie nei momenti più difficili senza mai lasciarle, affianchiamo i medici nella diagnostica e nella terapia, supportiamo i ricercatori per un futuro libero da sofferenze e malattie”. Oggi Bimbo Tu è diventata un’associazione fortemente radicata nel territorio e in Italia?“Il nostro obiettivo è diventare il punto di riferimento nazionale per le famiglie che affrontano le malattie del sistema nervoso centrale e i tumori solidi dei bambini e adolescenti, e insieme contribuire a sconfiggerle, collaborando con i centri di eccellenza nella cura e nella ricerca.

Bimbo Tu ha dato vita a numerosi importanti progetti – come il Progetto Lucrezia di umanizzazione dei reparti pediatrici di neurochirurgia e neuropsichiatria, e del day hospital pediatrico dell’ISNB, quali sono i prossimi passi?

Sono tante le famiglie che, provenienti da ogni regione d’Italia o dall’estero, si rivolgono al Polo di eccellenza nella cura delle patologie neurochirurgiche e neuropsichiatriche infantili dell’Ospedale Bellaria e, costrette a soggiornare lontano da casa, affrontano impegni economici onerosi e inaspettati, anche per lunghi periodi, per ricevere le cure di cui hanno bisogno. Per rispondere a questa esigenza, Bimbo Tu sta dando vita a San Lazzaro (Bologna), a poca distanza dall’Ospedale Bellaria, a PASS, il Polo di Accoglienza e Servizi Solidali che, a partire da fine 2020, darà ospitalità gratuita a tutte queste famiglie. 

Questi gli estremi per chi volesse sostenere l’Associazione 
IBAN: IT15K0888337070013000131173     
Intestato a: Associazione Bimbo Tu Onlus    Presso Banca di Bologna   Causale: Erogazione liberale Santa Apollonia 

Articoli correlati

Landi (CAO Lodi): inconcepibile escludere i dentisti dalla distribuzione degli strumenti di protezione, si mette a rischio la loro salute e quella dei pazienti


Lo racconta via Skype Matteo Groppi, odontoiatra titolare di studio a Codogno. Queste le criticità sociali e professionali, ma c'è anche qualche aspetto positivo


Ai medici e dentisti sussidio sostitutivo e sospensioni dei contributi previdenziali. Intanto anche il Governo proroga i versamenti per i tributi


Rimandati i congressi IAO, SIDP, il test del San Raffaele a medicina ed odontoiatria ed il Congresso in occasione dei 30 anni della Scuola di specializzazione in Ortognatodonzia di Roma 


Lei era titolare della società intestataria dello studio e lui curava i pazienti ma non aveva la laurea, scoperti a Paestum


Altri Articoli

Antonio De Falco

De Falco (CIMO): i medici nelle ore che dovrebbero dedicare alla formazione, devono svolgere le funzioni aziendali per sopperire alle carenze di personale


Landi (CAO Lodi): inconcepibile escludere i dentisti dalla distribuzione degli strumenti di protezione, si mette a rischio la loro salute e quella dei pazienti


Lo racconta via Skype Matteo Groppi, odontoiatra titolare di studio a Codogno. Queste le criticità sociali e professionali, ma c'è anche qualche aspetto positivo


Il SIASO rassicura i colleghi: sicure le normali procedure adottate dagli studi per la sicurezza sul lavoro. Ecco i casi in cui ci si può assentare dal lavoro e quelli non consentiti


Ai medici e dentisti sussidio sostitutivo e sospensioni dei contributi previdenziali. Intanto anche il Governo proroga i versamenti per i tributi


 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Corsi ECM

 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi

 
 
 
 
 
 
 
 

Guarda i nostri video

Guarda i nostri video

Ecco come vive un dentista nella Zona Rossa del Coronavirus