HOME - Cronaca
 
 
20 Febbraio 2020

Il Milleproroghe passa alla Camera

Nessuna norma per l’odontoiatria ma vengono approvati due Ordini del Giorno, quello proposto dall’On. Nevi che impegna il Governo a prorogare la prima scadenza del DPCM sul profilo ASO e quello Giacomoni sui pagamenti tracciabili


Con 315 sì e 221 no (e un astenuto) la Camera ha approvato ordini del giorno e il testo del disegno di legge di conversione in legge del decreto Milleproroghe con il voto di fiducia. Un testo che rispetto a quanto presentato dal Governo si è “arricchito” di norme arrivando a 78 articoli, e oltre 480 commi. Ora il testo passa al Senato dove dovrà essere approvato entro il 29 di febbraio. 

Tra gli Ordini del Giorno approvati dal Governo anche quello dell’On. Raffaele Nevi (FI) che interessa il settore odontoiatrico contenente l’impegno a rinviare la prima scadenza del DPCM sulle ASO e quello dell’On. Sestino Giacomoni (FI) che impegna il Governo a prorogare e rivedere l’entrata in vigore dell’obbligo sui pagamenti delle spese sanitarie solo con strumenti tracciabili ai fini della detraibilità. 

"Il Governo ha espresso parere favorevole al mio ordine del giorno al Milleproroghe che chiede di rinviare di dodici mesi l'applicazione delle disposizioni che riguardano i lavoratori negli studi e nelle strutture odontoiatriche”, informa attraverso una nota l’On. Nevi.  

Ad interessare l’OdG la scadenza del 21 aprile 2020, data dalla quale non sarà più possibile assumerne ASO non qualificate o che possano dimostrare l’esonero dal conseguire l’attestato di qualifica. 

“Con il mio Ordine del Giorno –chiarisce l’On. Nevi- ho impegnato il Governo ad approfondire la problematica e permettendo cosi agli uffici ministeriali e regionali di poter risolvere i problemi individuati".   

L’Ordine del Giorno proposto dall’On. Giacomoni impegna, invece, il Governo ad approfondire gli effetti applicativi della normativa sull’obbligo di pagamenti tracciabili per le spese sanitarie detraibili al fine di valutare l'opportunità di ogni iniziativa normativa finalizzata a prorogare invece l'entrata in vigore di disposizioni contenute nella Legge di bilancio 2020 in materia di fruibilità delle detrazioni per oneri relativi a spese mediche. 

Articoli correlati

I ministeri competenti starebbero lavorando ad un Decreto per poter concedere anche ai professionisti il bonus da 600 euro ad aprile, che potrebbe essere esteso a mille a maggio


Si allarga e semplifica il sistema per richiedere i finanziamenti garantiti dalla Stato. Introdotte più garanzie al datore di lavoro in caso di contagio da Covid-19


Queste le raccomandazioni dell’ISS e quanto contenuto nelle Indicazioni operative per l’attività odontoiatrica durante la Fase 2 


Il Tavolo tecnico modifica il testo su mascherine e camici ed il CTS approva. Il prof Gherlone ci spiega le modifiche e parla del futuro del Tavolo Tecnico 


Le polemiche tra professionisti e Governo con i primi che accusano il secondo di privilegiare le imprese in termini di aiuti economici del post coronavirus, se assolutamente legittime mi sembrano...

di Norberto Maccagno


Altri Articoli

I ministeri competenti starebbero lavorando ad un Decreto per poter concedere anche ai professionisti il bonus da 600 euro ad aprile, che potrebbe essere esteso a mille a maggio


Disponibile da oggi il manuale: “Le infezioni nello studio odontoiatrico - manuale operativo di prevenzione del contagio per Odontoiatri, Igienisti e ASO”


Si allarga e semplifica il sistema per richiedere i finanziamenti garantiti dalla Stato. Introdotte più garanzie al datore di lavoro in caso di contagio da Covid-19


Queste le raccomandazioni dell’ISS e quanto contenuto nelle Indicazioni operative per l’attività odontoiatrica durante la Fase 2 


Alessandro Baj

Test sierologici fine a se stessi o studi multicentrici di ricerca? Ne abbiamo parlato con il professor Alessandro Baj


 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Speciale in Evidenza


 
 
 
 

Corsi ECM

 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi

 
 
 
 
 
 
 
 

Guarda i nostri video

Guarda i nostri video

COVID-19 ed odontoiatria, il punto del prof. Roberto Burioni