HOME - Cronaca
 
 
30 Aprile 2020

COVID-19 e costi per i DPI: ANOMeC chiede al Terzo pagante la revisione delle tariffe

La denuncia: ancora nessun accordo con le Compagnie Assicuratrici per il sostegno alle Strutture Sanitarie Convenzionate sull’aggravio delle spese per la gestione della sicurezza


ANOMeC ( Associazione Nazionale Odontoiatri e Medici Convenzionati) lancia un appello a tutte le Compagnie Assicurative che gestiscono polizze sanitarie inserite nei contesti di welfare aziendale , a discutere con le organizzazioni sindacali di categoria medica ed odontoiatrica, le mutate condizioni che si sono venute a creare a seguito dell'epidemia di Coronavirus, e la necessità delle strutture sanitarie, anche private, di adeguare la propria operatività a più specifici modelli organizzativi interni ed a una più ampia dotazione di presidi DPI e di attrezzature, ai fini del raggiungimento di livelli di sicurezza nel controllo del rischio infettivo ,sia per il personale che per i pazienti.

Questo grande sforzo comporta ovviamente un sensibile aumento dei costiche non possono ovviamente ricadere sulle sole strutture sanitarie, ma devono necessariamente e responsabilmente essere condivise anche dal cosiddetto "Terzo Pagante", laddove esiste un rapporto di convenzione diretta con tariffario bloccato. In un periodo dove la cessazione pressochè totale dell'attività porta con se la contestuale cessazione delle richieste di rimborso alle Compagnie, appare logico aspettarsi un intervento responsabile ed efficace nella gestione dell'Emergenza Sanitaria, per sostenere la componetene Medica ed Odontoiatrica esposta, non solo al rischio di contagio, ma anche ad un contraccolpo economico, che non è in grado di sostenere con le sue sole risorse. 

La classe medica ed odontoiatrica non può essere lasciata sola a fronteggiare le enormi difficoltà che l'epidemia ha causato e causerà nei prossimi mesi, mentre le Compagnie incassano l'incredibile benefit di non dover pagare milioni per prestazioni che non vengono effettuate.

Vogliamo credere che in un momento di Emergenza Nazionale ognuno senta il dovere di fare la propria parte, e la logica del profitto ad ogni costo lasci spazio ad una responsabile presa di coscienza della Necessità di un intervento efficace, concreto e concordato. 

A cura di: Maria Rita Vannetti Presidente ANOMeC

_______________________________________________________________________

EDRA spa (editore di Odontoiatria33), per favorire l’informazione in questo momento particolare anche per il settore, ha deciso di lasciare fruibili a tutti i contenuti prodotti. Se volete comunque sostenere la qualità dell’informazione di Odontoiatria33 

Articoli correlati

Un studio pubblicato sul British Medical Journalha osservato un graduale aumento del rischio di infezione nelle persone che avevano ricevuto la seconda dose di vaccino(Pfizer-BioNTech) da almeno 90...


Sulla pandemia, quanto tutto sarà passato e sedimentato, credo che un ragionamento sull’informazione la si dovrà fare. L’eccezionalità e drammaticità della situazione ha portato...

di Norberto Maccagno


E’ successo in provincia di Reggio Calabria. I carabinieri lo hanno trovato in studio a lavorare nonostante il provvedimento dell’ASL


Uno studio francese ha indagato l’efficacia di quelli contenente ß-ciclodestrina e ingredienti a base di acidi organici e bioflavonoidi


Altri Articoli

Agorà del Lunedì     06 Dicembre 2021

Le basi della patologia

Quali sono le cause delle affezioni della polpa dentale e quali le contromisure da adottare? Di questo parla il prof. Massimo Gagliani nel suo Agorà del Lunedì

di Massimo Gagliani


Il dott. Di Fabio ci ricorda che l’esonero è temporaneo fino a quando non si riunirà la Stato-Regioni stabilendo le modalità di registrazione


L’approfondimento odierno doveva essere sul nuovo Decreto con l’obbligo vaccinale (terza dose inclusa) esteso anche ai dipendenti non sanitari che da domani diventa operativo (ma come abbiamo...

di Norberto Maccagno


Verificate quasi 5 mila posizioni. Chi sorpreso a lavorare è stato denunciato per l’ipotesi di reato di esercizio abusivo della professione sanitaria. Ecco tutti i casi odontoiatrici segnalati


“Prendersi cura dell’uomo per curare l’organismo, gestire la complessità con la sapiente applicazione di scienza, clinica, professionalità e umanità.”Con questo take home message si è...


 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Corsi ECM

 
 
 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi

 
 
 
 
 
 
 
 

Guarda i nostri video

Guarda i nostri video

Crediti ECM: come odontoiatri ed igienisti dentali possono gestirli dalla piattaforma CoGeAPS

 
 
 
 
chiudi