HOME - Cronaca
 
 
07 Luglio 2020

Tornato a riunirsi il Gruppo di lavoro per la riforma ECM

Nisio: nel percorso è previsto il coinvolgimento di tutte le figure professionali che ruotano attorno al tema della formazione professionale, compresi i rappresentanti dei cittadini e dei pazienti


Riformare il sistema di Educazione Continua in Medicina adattandolo alle reali esigenze dei discenti e delle professioni coinvolte è l’obiettivo che il Ministro Speranza aveva dato al Gruppo di lavoro in seno alla Commissione Nazionale Formazione Continua per la “Revisione e valorizzazione della formazione continua nel settore salute”, che è tornato a riunirsi dopo il lockdown. 

Gruppo di lavoro che ora sarà coordinato dal segretario della FNOMCeO Roberto Monaco che ha sostituito il compianto Roberto Stella, presidente OMCeO di Varese, deceduto proprio a causa del Coronavirus.

Si riprende ancora più consapevoli dell’importanza di rivisitare e riformare il sistema ECM sia sulle modalità di formazione (FAD, Formazione sul Campo) che sulle rivalidazione delle competenze, tramite percorsi formativi che premino le risorse umane in termini di singolo professionista ma anche interdisciplinare (dal dossier di gruppo professionale a quello interprofessionale)”, ha spiegato ad Odontoiatria33 il presidente Alessandro Nisio tra i componenti del tavolo come referente dell’odontoiatria.

Numerosi gli interrogativi e ambiziosi gli obiettivi prefissi dal gruppo: dalla incentivazione economica alla valorizzazione dei requisiti etici, di management, comunicativi e delle competenze tecniche professionali.“Il percorso della Riforma –spiega il presidente Nisio- prevederà l’ascolto di tutte le figure che ruotano attorno al delicato tema della formazione professionale, dagli stakeholder quali i Provider e le Aziende Sanitarie, l’Istituto Superiore della Sanità, le Università e le Società Scientifiche, fino ai rappresentanti della cittadinanza e dei pazienti ed ai sindacati di categoria”.

Gruppo di lavoro che lavorerà, conclude il presidente Nisio, “per portare a termine il mandato con un atto normativo d’iniziativa governativa, come richiesto dalla Commissione, e in particolare dal Ministro della Salute in persona, entro l’anno 2021, considerato lo slittamento causato dal periodo emergenziale”.

_______________________________________________________________________ 

Se hai trovato utile questo articolo e non sei ancora abbonato ad Odontoiatria33, sostieni la qualità della nostra informazione 

Articoli correlati

Intanto FNOMCeO chiede ai presidenti di Ordine di sospendere gli eventi ECM in attesa di chiarimenti


La Commissione Nazionale ECM ha fatto il punto sul Dossier Formativo: un bilancio positivo ma con ampi margini di crescita per quello individuale, soprattutto tra gli odontoiatri 


Una modifica al Decreto di Agosto consente la ripresa dell’attività ECM anche attraverso eventi residenziali e corsi in presenza. Queste le linee guida adottate dai povider EQN


La proroga dell’emergenza penalizza il mondo della formazione, le preoccupazioni di Federcongressi e ECM Quality Network


Il comparto della formazione cerca di tornare alla normalità ed intanto la Commissione ECM approva ulteriori novità. Il presidente Nisio fa il punto


Altri Articoli

Partendo dalla fotografia della salute orale degli anziani, il prof. Gagliani nel suo Agorà del Lunedì si chiede se non sia ora di pensare ad una assistenza odontoiatria domiciliare


Uscire di casa solo se strettamente necessario. E’ questo l’invito che in questi giorni politica ed esperti stanno diffondendo per cercare di contenere la pandemia.Nonostante i DCPM e le...

di Norberto Maccagno


Intanto FNOMCeO chiede ai presidenti di Ordine di sospendere gli eventi ECM in attesa di chiarimenti


La lista Difendiamo la Professione ottiene il 73% dei voti. Senna anche vice presidente del Consiglio dell’Ordine, Rossi confermato alla presidenza OMCeO


Un sondaggio fra gli odontoiatri USA indica che le attuali misure adottate contro Covid-19 possono essere sufficienti contro il propagarsi dell’infezione


 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Annuncio in Evidenza


14 Ottobre 2020
Vedo moderno ed avviato studio a Milano

Moderno e avviato studio dentistico, regolarmente autorizzato, mq 80, predisposto per due unità operative, stanza sterilizzazione, radiografico opt e dotato di strumentazione per esercitare le principali branche odontoiatriche, spogliatoio e bagno per il personale, bagno per pazienti. Possibilità di subentro graduale con varie soluzioni. Milano, zona Bicocca-Niguarda. Trattativa riservata. 345 9776587. mail: aumas001@gmail.com

 
 

Speciale in Evidenza


 
 
 
 

Corsi ECM

 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi

 
 
 
 
 
 
 
 

Guarda i nostri video

Guarda i nostri video

I trucchi per convivere con il rischio Covid in studio