HOME - Cronaca
 
 
27 Luglio 2020

ANDOC denuncia la campagna per escludere il capitale dalla gestione degli Ambulatori odontoiatrici

Per l’Associazione degli studi convenzionati sono altre le misure da attivare per tutelare il paziente, queste quelle proposte


E’ in atto una articolata campagna volta a favorire la costituzione di Società tra Professionisti (STP), da iscrivere in uno specifico elenco nell'Albo professionale e tendente ad escludere le società di capitale (SRL e SPA) dalla gestione di ambulatori odontoiatrici”.
La denuncia arriva da ANDOC, l’Associazione Nazionale Studi Odontoiatri Convenzionati che sottolineando come “l'obiettivo dichiarato di tale attività è quello di limitare l'esercizio delle  catene odontoiatriche, alcune delle quali tanto hanno nuociuto alla professione, creando spesso imbarazzo nella classe medica, confusione tra gli utenti e talvolta gravi danni tra i pazienti”. 

Non credo comunque che la tutela della salute degli utenti e la difesa della professionalità odontoiatrica -scrive in una nota inviata ad Odontoiatria33 il presidente ANDOC Walter Di Fulvio (nella foto)- si possa attuare attraverso la limitazione della partecipazione societaria di figure non sanitarie che invece può giovare con specifiche competenze nella gestione amministrativa, commerciale e finanziaria delle strutture di cura  garantendone le risorse  utili alla crescita e al continuo rinnovamento tecnologico”.

Per il presidente Di Fulvio un passo importante, vece, “sia stato la valorizzazione della figura del Direttore Sanitario, indispensabile ad assicurare un controllo e monitoraggio delle procedure cliniche”.   

Queste le altre azioni che per ANDOC sarebbero necessarie a tutela sia degli utenti che dei medici odontoiatri:

  • Anzitutto la tracciabilità di ogni singolo componente dei manufatti protesici per evitare che se le protesi fisse vengano eseguite in paesi lontani (India o Cina) e importate come componenti grezze da laboratori nazionali che poi dopo alcune "lavorazioni fantasma " ne rilasciano la relativa certificazione nazionale di conformità, il paziente abbia la possibilità di conoscerne la tracciabilità ed i processi lavorativi del dispositivo protesico.
  • La reintroduzione delle tariffe minime nazionali sulla base di un'analisi approfondita sui reali costi di produzione di ogni singola prestazione, condotta da organi istituzionali o cliniche universitarie, evidenzierebbero dei numeri sotto i quali la qualità non potrebbe essere garantita, nel rispetto delle norme imposte dalla vigente legislazione nazionale in materia di salvaguardia della salute e di tutela dei lavoratori: dal risultato di tale ricerca si dovrebbe fissare e reintrodurre una tariffa minima nazionale per ogni prestazione.  

Tali azioni -per ANDOC- renderebbero più trasparente il lavoro e l'esercizio della professione dell'odontoiatra, a beneficio di tutti, utenti e sanitari”. 

Articoli correlati

Aprire un dialogo con Istituzioni di settore e non, per definire un modello di odontoiatria che possa realmente tutelare il paziente tra gli obiettivi della nuova presidenza


Oltre 6mila le società odontoiatriche registrate, meno di 600 le STP iscritte agli Ordini. Intanto faranno discuterete le indicazioni di Infocamere


Su di un tema tornato di attualità, i consigli sempre attuali dei Consulenti fiscali AIO dott. Alessandro Terzuolo e Umberto Terzuolo 


Dopo la circolare della Regione Lazio su STP, chiesta anche una revisione dell’attribuzione dei codici ATECO per le società odontoiatriche 


In accordo con l’Ordine di Roma, la Regione Lazio fornisce chiarimenti sul quadro normativo: consentito l’esclusivo esercizio delle professioni mediche e odontoiatriche in forma di STP


Altri Articoli

DiDomenica     02 Agosto 2020

Quando vi serve, noi ci siamo

Attraverso il DiDomenica prima della chiusura estiva e quello di fine anno, solitamente cerchiamo di fare dei bilanci sul periodo che si conclude. Ovviamente questa volta non mi...

di Norberto Maccagno


Dal COI corso FAD da 50 crediti per Odontoiatri, Igienisti, Medici di medicina generale, Pediatri, Geriatri, Psicologi, Neurologi, Otorinolaringoiatri, Infermieri


L’Agenzia delle Entrate indica come comportarsi se il paziente utilizza App che sostituiscono nel pagamento il Pos o la carta di credito


La proroga dell’emergenza penalizza il mondo della formazione, le preoccupazioni di Federcongressi e ECM Quality Network


Savini: “evitano il peggio. Grazie al lavoro di AIO ed ANDI state cassate norme che altrimenti avrebbero imposto adempimenti gravosi agli Odontoiatri”


 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Annuncio in Evidenza


28 Luglio 2020
Vendo attrezzatura completa per studio odontoiatrico

Vendo attrezzatura completa per ambulatorio odontoiatrico a Santarcangelo di Romagna (Rimini): riunito OMS in ottimo stato, separatore amalgama, compressore e pompa aspirazione, 2 mobili componibili, 2 servomobili, radiologico NOVAXA con testata DE GOTZEN, autoclave TECNO-GAZ classe B con stampante, sigillatrice MELAG, lampada fotopolimerizzante, 4 plafoniere con neon, strumenti per chirurgia orale, conservativa ecc in ottime condizioni. Tutto a norma CE. E 3000,00 COMPRESO SMONTAGGIO E IMBALLAGGIO. Foto inviabili. Per informazioni telefonare a Ricardo 347/4120042 (email: ricardo.ricci@email.it).

 
 

Speciale in Evidenza


 
 
 
 

Corsi ECM

 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi

 
 
 
 
 
 
 
 

Guarda i nostri video

Guarda i nostri video

Paziente o cliente, il punto di vista del dentista e del u201cconsumatoreu201d