HOME - Cronaca
 
 
16 Settembre 2020

Per AIDI non è obbligatoria la compresenza dell’odontoiatra durante le sedute di igiene

L’Associazione degli igienisti dentali precisa i contenuti della sentenza del marzo scorso sullo studio autonomo di igiene e dice: “errate le interpretazioni che stanno girando” 

Nor. Mac.

Torna d’attualità la sentenza del Consiglio di Stato che ribadisce che non è consentito ad un igienista dentale aprire uno studio autonomo, ma sono le motivazioni a sostegno della sentenza che potrebbero aprire nuovi scenari. 

A questo link il nostro approfondimento sul tema ed il testo della sentenza. 

A riprendere la Sentenza è l’AIDI in una nota inviata ai soci nella quale viene citata una comunicazione (quella con cui la CAO Nazionale via la sentenza ai presidenti provinciali NdR) nella quale viene citato che la sentenza indica come "obbligatoria la compresenza dell'odontoiatra durante l'attività dell'igienista dentale”. 

AIDI che ricorda come “il Consiglio di Stato in quel giudizio era stato chiamato ad esprimersi in merito alla apertura di uno studio di igiene dentale e non per altro”. 

Il Collegio giudicante –continua la nota AIDI- attraverso il suo dispositivo di sentenza stabilisce che non è possibile l'apertura di uno studio professionale di igiene dentale, lo stesso non può essere traslata per altre situazioni (vedi la compresenza obbligatoria dell'odontoiatra quando esercita l'igienista), la compresenza citata in sentenza è da riferirsi alla struttura, ovvero, alla possibilità di poter effettuare nella stessa tutte le prestazioni Odontoiatriche e per effetto di ciò ha dato il diniego”. 

La compresenza temporale dell'Odontoiatra negli studi durante l'esercizio professionale dell'igienista dentale non è oggetto della sentenza”, ribadiscono da AIDI.

Ci attiveremo in tutte le sedi giudiziali e politiche a tutela degli igienisti dentali, citando per danno al decoro della professione chi con le proprie azioni arreca un danno alla stessa ed ai professionisti”, minacciano nella nota il presidente AIDI Antonia Abbinante ed il Segretario AIDPRO Domenico Pignattaro.

Articoli correlati

Andreolli (AIDIpro): il SSN, se vuole adempiere al proprio ruolo di tutela della salute orale del cittadino, non può prescindere dallo sviluppo dell’odontoiatria pubblica e dal ruolo...


Il Consejo General de Dentistas ribadisce la sua offerta di collaborazione al Ministero della Salute, affinché gli stessi dentisti possano vaccinare le persone


Sono giovani, prevalentemente donne che esercitano al Nord. Lombardia, Lazio, Veneto le regioni con il maggior numero di iscritti


Celebrata una Professione ed una Associazione in continua evoluzione che bene si interseca con il concetto dinamico della salute


Rinnovate le cariche istituzionali per i prossimi 3 anni del Consiglio Direttivo, Collegio dei Probiviri, Collegio dei Revisori dei Conti


Altri Articoli

Nella classifica della tipologia di notizie più lette su Odontoiatria33, quelle ordinistiche quasi mai arrivano ai primi posti: salvo non trattino di procedimenti disciplinari e...


Prof. Lior Shapira, presidente dell’European Federation of Periodontology: “La cura orale dovrebbe far parte delle raccomandazioni sanitarie per ridurre il rischio di gravi esiti legati al...


Indagine SIdP conferma: i protocolli adottati anti Covid sono efficaci, meno dell’1% il tasso di contagio. L’odontoiatra informato si sente più sicuro sul luogo di lavoro


E’ la nostra identità digitale pubblica. Ecco come richiederlo e quali sono i provider che lo forniscono gratuitamente


Il Segretario Sindacale AIO Roma interviene su alcuni servizi che si offrono di procurare clienti allo studio odontoiatrico


 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Corsi ECM

 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi

 
 
 
 
 
 
 
 

Guarda i nostri video

Guarda i nostri video

L’odontoiatria protesica oggi: il punto di vista della neo presidente AIOP