HOME - Cronaca
 
 
05 Ottobre 2020

Bonus Sanificazione, un emendamento aumenta (di poco) i fondi a disposizione

Il Decreto di agosto arriva in Aula in Senato, molti gli emendamenti approvati in Commissione tra i quali quello che aumenta lo stanziamento per il contributo sulle spese per sanificazione e DPI


Dopo la trattazione in Commissione è cominciata questa mattina in Senato la discussione che porterà alla conversione in legge del decreto-legge 14 agosto 2020, n. 104, recante misure urgenti per il sostegno e il rilancio dell'economia. Servirà poi il passaggio alla Camera entro metà ottobre per trasformarlo in Legge. 

Il Sole 24 Ore di ieri 4 ottobre anticipa alcuni degli emendamenti approvati in Commissione, che saranno posti alla discussione in Aula.Tra quelli che potrebbero essere modificati rispetto al testo originale del Decreto legge quello sul credito d’imposta per la sanificazione che, viste le tante richieste, era risultato minore delle aspettative. 

Stando a quanto anticipato da Il Sole 24 Ore verrebbe ampliato lo stanziamento di 200 milioni di euro messo a disposizione per imprese e professionisti che alla data del 7 settembre erano stati ammessi ad ottenere il credito d’imposta per le spese sostenute per la sanificazione e l’acquisto di DPI

Fondi stanziati che, una volta suddivisi per tutte le richieste, consentono ad oggi di ottenere un contributo di circa il 9%. Ben lontano da quel 60% indicato nel decreto Rilancio. Secondo il quotidiano finanziario, la Commissione avrebbe approvato un aumento di finanziamento di 403 milioni di euro.

Da capire se questo ulteriore finanziamento si aggiungerà ai 200 milioni già previsti oppure sarà la cifra totale che imprese e professionisti dovranno spartirsi. Nel caso più positivo (si aggiungono), a chi ha presentato domanda entro il 7 settembre scorso il contributo sarebbe di circa il 24% delle spese sostenute, altrimenti del 18%. Decisamente meno di quanto avevano chiesto sindacati ed associazioni di categoria, anche odontoiatriche. 

Non sembra invece passato l’emendamento che aveva richiesto ANDI di estendere anche per il 2021 l’esenzione iva sui DPI. Ma la discussione in Aula potrebbe ancora portare delle novità positive. 

_____________________________________________________________________ 

Se hai trovato utile questo articolo e non sei ancora abbonato ad Odontoiatria33, sostieni la qualità della nostra informazione 


Articoli correlati

Molti i dubbi sulla tipologia di eventi sospesi e sulla utilità. Intanto il primo evento di settore a farne le spese è il Congresso AIO, Fiorile: provvedimento incomprensibile


Per il settore confermato quanto già indicato con i precedenti provvedimenti. Ecco le indicazioni per organizzare congressi ed eventi in presenza


Gemelli Irccs ha realizzato un documento attraverso il quale fa punto su quelli disponibili e su dove effettuarli


O33cronaca     12 Ottobre 2020

CTS riduce la quarantena a 10 giorni

Le nuove indicazioni del Comitato Tecnico Scientifico per la ridefinizione della quarantena e dell’isolamento fiduciario. Tamponi anche dai MMG e pediatri


Il Segretario AIO Danilo Savini ricorda che sei mesi fa l'Associazione aveva già inviato una proposta in tal senso al Ministro Speranza 


Altri Articoli

Insediati i nuovi organi direttivi 2021-2024, Giudo Giustetto confermato presidente OMCeO. Ecco nomi e cariche della nuova Commissione Albo Odontoiatri


Óscar Castro ha incontrato i rappresentanti di diversi partiti politici spagnoli affrontando questi due temi di grande importanza


Molti i dubbi sulla tipologia di eventi sospesi e sulla utilità. Intanto il primo evento di settore a farne le spese è il Congresso AIO, Fiorile: provvedimento incomprensibile


Il Consiglio dei Ministri approva il Ddl sulle lauree abilitanti. Soddisfazione di Di Lenarda (Collegio) e Iandolo (CAO)


Dopo l’approvazione del Ddl sull’abolizione anche per odontoiatria dell’esame di stato, Iandolo(CAO) chiede: “Ora conferirle valenza specialistica” 


 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Annuncio in Evidenza


14 Ottobre 2020
Vedo moderno ed avviato studio a Milano

Moderno e avviato studio dentistico, regolarmente autorizzato, mq 80, predisposto per due unità operative, stanza sterilizzazione, radiografico opt e dotato di strumentazione per esercitare le principali branche odontoiatriche, spogliatoio e bagno per il personale, bagno per pazienti. Possibilità di subentro graduale con varie soluzioni. Milano, zona Bicocca-Niguarda. Trattativa riservata. 345 9776587. mail: aumas001@gmail.com

 
 

Speciale in Evidenza


 
 
 
 

Corsi ECM

 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi

 
 
 
 
 
 
 
 

Guarda i nostri video

Guarda i nostri video

I trucchi per convivere con il rischio Covid in studio