HOME - Cronaca
 
 
22 Ottobre 2020

Firenze inaugurato studio odontoiatrico mobile

Grazie a ANDI, Fondazione ANDI Onlus e Mentadent nell’abito del 40°Mese della Prevenzione Dentale


In occasione del 40° anniversario il Mese della Prevenzione Dentale, la Fondazione ANDI Onlus, l’Associazione Nazionale Dentisti Italiani e Mentadent hanno presentato una serie di iniziative solidali rivolte alle fasce più deboli della popolazione.
Il primo evento in calendario si è svolto stamani, giovedì 22 ottobre, in piazza SS. Annunziata a Firenze con il patrocinio del Comune ed è stato dedicato ai piccoli ospiti dell’Istituto degli Innocenti, alla presenza del sindaco di Firenze, Dario Nardella, del presidente della Regione Toscana, Eugenio Giani, della presidente dell’Istituto degli Innocenti Maria Grazia Giuffrida e del direttore generale dell’Istituto degli Innocenti Giovanni Palumbo

Sono stati il responsabile ANDI per il Mese della Prevenzione, Luca Barzagli, con la vicepresidente di Fondazione ANDI Onlus, Gabriella Ciabattini Cioni, a presentare l’ambulatorio odontoiatrico mobile messo a disposizione di Fondazione ANDI Onlus dalla LILT (Lega Italiana per la Lotta contro i Tumori), per volontà del suo presidente Alexander Peirano

Il mezzo, frutto di questa lungimirante condivisione fra associazioni a cui la Fondazione è ormai consueta (Caritas Diocesana, Associazione Niccolò Stenone, Lions ed altri) – dichiara la vicepresidente della Fondazione ANDI Onlus, Gabriella Ciabattini Cioni - è stato allestito con tutti gli strumenti e le attrezzature necessarie per le visite, ma anche per vere e proprie cure urgenti e l’utilizzo nelle emergenze, grazie al piccolo ma accessoriatissimo riunito. Ideale per poter raggiungere le strutture che ospitano minori, anziché RSA o centri per persone diversamente abili, categorie che, più che mai in questo periodo, hanno le maggiori difficoltà di accesso alle cure”. 

Sono particolarmente orgoglioso – afferma Evangelista Giovanni Mancini, presidente della Fondazione ANDI Onlus – del fatto che, nonostante questo periodo di particolare difficoltà per tutto il nostro Paese, si riescano comunque a portare avanti iniziative solidali come quella svoltasi giovedì e, soprattutto, si progettino interventi futuri dedicati a quelle fasce più vulnerabili della popolazione che altrimenti si vedrebbero negato il diritto inalienabile a una buona salute orale”.    

Nel corso della mattinata si sono susseguite le visite di controllo ai bambini di una sezione del servizio educativo 0-6 dell’Istituto degli Innocenti da parte dei dentisti volontari ANDI, ai quali sono stati consegnati materiali per l’igiene orale, con tutti i consigli per il loro corretto utilizzo. 

Mi piace vedere piazza SS. Annunziata, la piazza sulla quale si affaccia l'Istituto degli Innocenti, essere parte di un evento così importante all’interno del Mese della Prevenzione, con i nostri bambini del servizio educativo protagonisti di buone pratiche, benessere e conoscenza” sottolinea la presidente dell’Istituto degli Innocenti Maria Grazia Giuffrida. “Un grazie particolare ad ANDI che da 40 anni svolge un ruolo di prevenzione volontaria, ma anche di divulgazione e di cultura. Ci ha insegnato che la cura quotidiana è fondamentale per preservare il nostro patrimonio individuale di salute e benessere anche e soprattutto in un momento come quello che stiamo vivendo, dove la parola ‘prevenzione’ assume connotati nuovi e raccoglie al suo interno non solo le buone pratiche da adottare, ma anche un senso civico e di rispetto verso gli altri”.

Quello di Firenze – aggiunge il responsabile ANDI del Mese della Prevenzione, Luca Barzagli - è stato il primo appuntamento di una serie di iniziative per il miglioramento della salute orale dei cittadini, in particolare di quelli più fragili, un impegno che funge da apripista ai numerosi eventi che verranno organizzati progressivamente su tutto il territorio nazionale”. 

Abbiamo aderito con piacere a questa iniziativa -dichiara il direttore generale dell’Istituto degli Innocenti Giovanni Palumbo- e lo abbiamo fatto coinvolgendo un'intera sezione dei nostri servizi educativi 0-6. È giusto pensare ai bambini, che sono il focus del nostro lavoro. Proprio loro hanno la sensibilità e la prontezza per capire ciò che è importante e per acquisire un pacchetto di buone abitudini da portarsi dietro per tutta la vita. Mi auguro che questa giornata di festa sia un momento di riflessione per tutti noi, un momento in cui lanciare tanti semi dai quali far germogliare una maggiore consapevolezza, anche nelle nuove generazioni, del valore della nostra salute”. 

Un progetto che è stato possibile grazie alla collaborazione di Mentadent, partner storica dell’Associazione Nazionale Dentisti Italiani per il Mese della Prevenzione Dentale, iniziativa che prosegue fino a fine ottobre con le visite negli studi ANDI aderenti, dove i cittadini potranno accedere liberamente, su prenotazione e nel rispetto delle norme a contrasto della diffusione del contagio da Covid-19.  

A cura di: Ufficio Stampa ANDI 

Photo Credit: pagina Facebook ANDI Nazionale 

Articoli correlati

Iandolo (CAO): “Coinvolgere gli odontoiatri nella campagna, e vaccinarli per primi, insieme al personale di studio”. Chiesta anche la proroga dell’esenzione IVA sui DPI


Domani 28 novembre Evento online organizzato da Cooperazione odontoiatrica Internazionale Onlus e la sezione di Medicina Legale dell’Università di Torino


Il Ministro Speranza firma una nuova ordinanza: Lombardia, Piemonte e Calabria diventano arancioni; Liguria e Sicilia gialle


Sotto la lente dell’Autority presunte pratiche commerciali scorrette nell’offerta di servizi assicurativi, pratiche evidenziate anche nell’esposto ANOMEC


SIdP: parodontite e diabete, un pericoloso legame a doppio filo. Grazie ai dentisti si può prevenire attraverso diagnosi precoce ed individuare grazie a semplici test alla poltrona


Altri Articoli

E’ oramai chiaro che il Governo in tema di sostengo alle imprese si ispira alla Ruota della fortuna e sperare in una programmazione o in un progetto di rilancio economico...

di Norberto Maccagno


L’obiettivo, anche in periodo di pandemia, garantire che i futuri dentisti siano preparati a curare le persone. Lo Muzio (CPCLOPD): gli atenei italiani stanno con mille difficoltà lavorando in tal...


Iandolo (CAO): “Coinvolgere gli odontoiatri nella campagna, e vaccinarli per primi, insieme al personale di studio”. Chiesta anche la proroga dell’esenzione IVA sui DPI


Secondo una nuova guida emessa dai Centers for Disease Control and Prevention (Cdc) degli Stati Uniti, le mascherine facciali possono proteggere chi le indossa e gli altri dall'infezione da...


Domani 28 novembre Evento online organizzato da Cooperazione odontoiatrica Internazionale Onlus e la sezione di Medicina Legale dell’Università di Torino


 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Speciale in Evidenza


 
 
 
 

Corsi ECM

 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi

 
 
 
 
 
 
 
 

Guarda i nostri video

Guarda i nostri video

Il prof. Burioni spiega come funzionano i test Covid e dà qualche consiglio agli odontoiatri ed igienisti dentali