HOME - Cronaca
 
 
25 Novembre 2020

XXX Congresso Nazionale AIDI, oltre 1500 online

Celebrata una Professione ed una Associazione in continua evoluzione che bene si interseca con il concetto dinamico della salute


“30 Congressi per aggregare e formare professionisti capaci di affrontare con competenza ogni difficoltà per trasformarla in opportunità…”
Con questo Take home message della presidente dott.ssa Antonia Abbinante (nella foto), si è concluso il trentesimo Congresso Nazionale AIDI, dal titolo Professione in costruzione, professionista in evoluzione” in cui il tema della professione in costruzione si è intersecato pienamente con il concetto dinamico della salute: entrambi richiedono la condivisione e la collaborazione con gli altri, con la rete dei cittadini e dei professionisti. L’evento dall’altissimo contenuto scientifico, è stato un vero successo, che ha visto collegati già nella giornata precongressuale, con grande partecipazione, ben 1.500 professionisti

Organizzate infatti, in modalità digitale, le due giornate del 20 e 21 Novembre, ricche di informazioni, nozioni ed emozioni. La creazione di una vera e propria sede congressuale con tanto di foyer, grazie alla tecnologia, ha permesso di riportare nel mondo virtuale ciò che avremmo trovato in presenza, dalla fase di accoglienza con le postazioni di AIDI, AidiPRO, Universitaidi, agli spazi espositivi dedicati alle Aziende.  Nella giornata precongressuale i partecipanti hanno avuto la possibilità di “farsi un giro” tra gli stand degli sponsor, virtualmente organizzati e ricchi di informazioni sui prodotti.

Le aziende sempre attente ai cambiamenti e propositivi nella messa in campo delle novità, attraverso i workshop aziendali, gli approfondimenti, il confronto con i professionisti  hanno condiviso i frutti della loro ricerca e il loro impegno quotidiano.

Vivere non significa aspettare che passi la tempesta ma, imparare a danzare sotto la pioggia” è uno dei tanti bellissimi messaggi di speranza, che gli studenti delle varie Università italiane, nello spazio dedicato ad Universitaidi, hanno voluto lasciare con la loro testimonianza, nei video mostrati in questo spazio precongressuale, per incoraggiare tutti a non demordere, a studiare per costruire il sorriso del domani.

Il Congresso si è aperto anche con il saluto in rete, della presidente Abbinante, con un pensiero augurante per tutti, denso di attesa per un futuro che permetta di potersi incontrare, abbracciare e dire che il peggio è passato. I saluti delle autorità hanno aperto la giornata congressuale del 21 Novembre, moderato dalla dott.ssa Giuliana Bontà, dedicata alla formazione in tutti i suoi aspetti: dalla importanza di seguire le raccomandazioni cliniche basate sull’evidenza scientifica per le procedure da utilizzare nei vari step della terapia parodontale, con il dott. Pier Paolo Cortellini, alla gestione e controllo dei fattori diagnostici e terapeutici per proteggersi e proteggere i pazienti dal virus con il dott. Roberto Rotundo.
La perdita dell’olfatto e del gusto come sintomi del Covid-19 affrontata dal dott. Gaetano Paludetti, l’osteonecrosi dei mascellari da farmaci, dai fattori di rischio alla gestione terapeutica da parte del team con la Prof.ssa Giuseppina Campisi, il Dott. Rodolfo Mauceri, La Dott.ssa Rita Coniglio, la necessità di adottare strategie di prevenzione delle complicanze orali nei pazienti oncologici, per il miglioramento della qualità di vita, con il Prof. Riccardo Masetti, sono state le interessanti tematiche sviluppate durante la mattinata.

La presentazione della Prof. Gianna Nardi, di una monografia sul fumo, “Non bruciamoci il sorriso”, espressione di un lavoro tra le diverse società tecnico scientifiche ha aperto la sessione pomeridiana, durante la quale  a rendere particolarmente attento e interattivo l’uditorio, il Dott. Pietro Bussotti che ha trattato l’argomento sullo stress come fattore di rischio  e il burnout, in cui si assiste ad una sindrome da esaurimento emotivo, soprattutto in questa fase di pandemia nella quale il Prof. Mario Rui Araujo ha trovato la sfida e l’opportunità di cambiare prospettiva per migliorare la salute orale.

Proprio parlando di opportunità, la telemedicina nell’ambito odontoiatrico diventa una nuova forma di erogazione della salute orale, grazie all’intervento della Dott.ssa Annalaura Morandini. In vista della giornata internazionale sulla violenza contro le donne, la live session è stata conclusa dalla regista , conduttrice e autrice di diversi programmi televisivi, la Dott.ssa Matilde D’errico, che ha posto l’accento sull’esistenza della violenza “velata” sulle donne e sull’importante ruolo sociale che la nostra figura potrebbe assumere nell’intercettare tali situazioni. 

A cura di: Ufficio Stampa AIDI   

Articoli correlati

Firmato il protocollo di intesa tra Governo, Regioni e Province Autonome e FNO TRSM PSTRP per la somministrazione dei vaccini da parte di tutti i professionisti sanitari, compresi gli igienisti...


Andreolli (AIDIpro): il SSN, se vuole adempiere al proprio ruolo di tutela della salute orale del cittadino, non può prescindere dallo sviluppo dell’odontoiatria pubblica e dal ruolo...


Il Consejo General de Dentistas ribadisce la sua offerta di collaborazione al Ministero della Salute, affinché gli stessi dentisti possano vaccinare le persone


Sono giovani, prevalentemente donne che esercitano al Nord. Lombardia, Lazio, Veneto le regioni con il maggior numero di iscritti


Rinnovate le cariche istituzionali per i prossimi 3 anni del Consiglio Direttivo, Collegio dei Probiviri, Collegio dei Revisori dei Conti


Altri Articoli

La notizia della settimana è certamente quella “dell’Italia che riapre”, come hanno titolato molti quotidiani. In realtà, come oramai tradizione in questo anno abbondante...

di Norberto Maccagno


Oltre il 59% della popolazione spagnola tra i 35 e i 44 anni necessita di un qualche tipo di protesi dentale


Come verificare se le certificazioni dei Dispositivi medici sono corrette, quali le responsabilità se non lo fossero ed in caso di “incedente” come ci si deve comportare? I consigli...


Firmato il protocollo di intesa tra Governo, Regioni e Province Autonome e FNO TRSM PSTRP per la somministrazione dei vaccini da parte di tutti i professionisti sanitari, compresi gli igienisti...


Iandolo (Cao): “Abbiamo di fronte quattro anni di lavoro a tutela della salute. Prima sfida, le vaccinazioni: adesione massiva ed entusiasta degli Odontoiatri”


 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Corsi ECM

 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi

 
 
 
 
 
 
 
 

Guarda i nostri video

Guarda i nostri video

Come spiegare gli interventi odontoiatrici al paziente