HOME - Cronaca
 
 
22 Dicembre 2020

Il settore, unito, sostiene la proposta di Legge sui fondi integrativi

Il Progetto del Prof. Pietro Ichino ha raccolto il sostegno di alcune CAO e dei principali sindacati, Società Scientifiche, Associazioni del settore odontoiatrico.


Il Progetto di Legge punta a ristabilire per Legge l’autonomia del medico nel decidere il valore della propria prestazione, di cui si assume peraltro la responsabilità civile e penale, e non come succede nelle convenzioni assicurative attuali in cui il tariffario è deciso unilateralmente dalle Assicurazioni e uniforma tutti i professionisti verso il basso. Concetto peraltro contenuto anche nel Codice Deontologico dell’Ordine dei Medici.

Parimenti il PDL chiede di garantire la “libera scelta” da parte del paziente, anche in possesso di polizza sanitaria, uniformando il “contributo” delle assicurazioni al saldo dell’onorario del medico, sia nelle forme dirette che indirette. Il paziente cioè non deve essere penalizzato ritrovandosi senza la copertura assicurativa, qualora decida di farsi curare dal suo medico di fiducia non convenzionato.

Il PDL segue l’Esposto alla Commissione Antitrust che il Prof. Ichino ha presentato per conto di ANOMeC dettagliando accuratamente la contravvenzione alle norme europee sulla libera concorrenza rappresentata dal tariffario non deciso dal medico, ma dalle Assicurazioni, dal diverso trattamento economico che le Assicurazioni riservano al regime diretto ed indiretto.

Il PDL riguarda quindi la riforma dei rapporti tra medico, paziente e fondi assicurativi sanitari che nel tempo hanno visto nascere distorsioni a vantaggio sempre più di questi ultimi e a svantaggio del cittadino/consumatore.

Presentando il Progetto di Legge nelle settimane scorse, il Vice Presidente ANOMeC Alberto di Feo aveva lanciato un appello al settore affinchè sostenesse, unito, il dispositivo presentato dal Prof. Ichino.

Settore che ha risposto compatto. Questo l’elenco della Associazioni Sindacali Mediche e Società Scientifiche che ad oggi sostengono il PDL 2775 a difesa dell’autonomia professionale del medico e della libera scelta del paziente. A questi si deve aggiungere la Fondazione Altroconsumo ed alcune CAO provinciali, tra queste quella di Milano, Cuneo e Messina. 

ANDI; AIO; ANOMeC; SIdP; AIOP; IAO; AIE; SIE; AIC; SIDO; SUSO; AIG; AIOLA; AIDI; AIDipro; ANTLO; AMOMB (Associazione Medici e Odontoiatri Monza e Brianza); Cisl Medici Lombardia; GOAL (Gruppo Oculisti Ambulatoriali Italiani)   

Articoli correlati

Ricerca UniSalute: tra le preoccupazioni degli italiani i costi delle cure dentistiche. Un terzo di chi acquisterebbe una polizza sanitaria chiede che contemplino anche le cure odontoiatriche


Il fondo sanitario del settore metalmeccanico punta alla gestione diretta delle prestazioni sanitarie rese ai propri iscritti lasciando Rbm


Per un certo periodo, quello dell’equo compenso per i liberi professionisti è stato un tema in agenda anche dai Sindacati odontoiatrici ed Ordine.L’obiettivo era quello di poter...

di Norberto Maccagno


Fondi sanitari, su convenzioni dirette possibile svolta Antitrust. E un parere cristallino della Commissione deontologica OMCeO Udine. I commenti del presidente Fiorile e del segretario Savini


Il dott. Nick Sandro Miranda informa delle criticità indicate dall’OMCeO di Udine spiegandone alcuni passaggi 


Altri Articoli

Stimata ed apprezzata, fino all’ultimo ha lavorato per il bene della professione con tenacia, impegno ed entusiasmo. Molti i messaggi di ricordo delle sue colleghe e dei dirigenti delle...


Agorà del Lunedì     06 Dicembre 2021

Le basi della patologia

Quali sono le cause delle affezioni della polpa dentale e quali le contromisure da adottare? Di questo parla il prof. Massimo Gagliani nel suo Agorà del Lunedì

di Massimo Gagliani


Il dott. Di Fabio ci ricorda che l’esonero è temporaneo fino a quando non si riunirà la Stato-Regioni stabilendo le modalità di registrazione


Oltre a quelli italiani ne hanno parlato il New York Times, Al Jazeera, siti spagnoli e degli altri Paesi europei. Sileri: sarebbe una macchietta se non fosse un odontoiatra


Secondo uno studio pubblicato su Jama Network Open, potrebbero contribuire a migliorare la comunicazione con pazienti con problemi di udito ma non solo


 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Corsi ECM

 
 
 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi

 
 
 
 
 
 
 
 

Guarda i nostri video

Guarda i nostri video

Crediti ECM: come odontoiatri ed igienisti dentali possono gestirli dalla piattaforma CoGeAPS

 
 
 
 
chiudi